Skip to main content

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Gigolo per compleanno

Lo vedete quest’uomo? E’ bello, si tanto bello, un figo pazzesco, però aimè, ma quanto è stronzo! Ma proprio stronzo. E poi, mamma mia che caratteraccio. E’ impulsivo, è narciso, è cafone, arrogante, presuntuoso, pensa solo ai soldi. Però, se non lo avessi conosciuto probabilmente adesso non sarei la donna che sono, e cioè una donna migliore.

Gigolo per compleanno alternativo e divertente

Quindi che dire? E poi in occasione del tuo compleanno ti faccio un regalo. Ti regalo una rosa bianca per tutta la gentilezza che mi hai dimostrato, un'altra rosa bianca per tutto quello che mi hai insegnato, e in ultimo, una rosa rossa per tutto l’affetto e l’amore che mi hai donato. Grazie per avermi fatto diventare la persona che sono.

Quindi Roby ti auguro tanti auguri di buon compleanno…e spero che ogni donna…possa riuscire a trovare…una persona speciale come te.

Voglio ringraziare la voce fuori campo di questa donna per le belle parole espresse nei miei confronti. Il video è nato in un momento di improvvisazione durante una passeggiata lungo il lago. La commozione è vera e ha spiazzato anche me come potete vedere dalle immagini. Queste tre rose sono uno dei più bei regali ricevuti.

E tu cosa pensi di questo video? Cosa regaleresti ad un Gigolo per compleanno? Che significato ha il colore in una rosa? Perché una donna arriva a piangere per il suo gigolo? Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

 

Commenti 94

Guest - Anonima il Mercoledì, 29 Aprile 2020 20:09

Penso che sia innamorata.

Penso che sia innamorata.
Guest - Vincenzina (40 anni)) il Lunedì, 02 Ottobre 2017 02:33

Ma che dire non c' è andata piano be alcune parole non consone ma alcune parole centrate. Be con rispetto a Roy preferisco i boyteen 18 / 25 anni come gigolò cucciolotti sono !!!

Ma che dire non c' è andata piano be alcune parole non consone ma alcune parole centrate. Be con rispetto a Roy preferisco i boyteen 18 / 25 anni come gigolò cucciolotti sono !!!
Guest - Manu il Domenica, 10 Settembre 2017 18:48

Vorrei riuscire ad abbracciare la mia bambina interiore e cullandola piangere . Dirle che le voglio bene e che la capisco e che la perdono per tutti gli sbagli che ha fatto. Vorrei poterle dire che non si sentirà più sola perché d'ora in poi ci sarò io accanto a lei e le terrò sempre la mano. Vorrei poterlo fare.

Vorrei riuscire ad abbracciare la mia bambina interiore e cullandola piangere . Dirle che le voglio bene e che la capisco e che la perdono per tutti gli sbagli che ha fatto. Vorrei poterle dire che non si sentirà più sola perché d'ora in poi ci sarò io accanto a lei e le terrò sempre la mano. Vorrei poterlo fare.
Guest - Manu il Domenica, 10 Settembre 2017 18:43

Io non riesco più a piangere per niente. Non l'ho fatto per mio padre non riesco a farlo . Mi è stato detto che dovrei. Ho innumerevoli cose su cui piangere, Ansrwi avanti una settimana. La gente non è abituata a vedere la mia fragilità. Io sono sempre la "roccia" della situazione. Vorrei non esserlo, vorrei poter piangere anch'io. Spero che la psicologa riesca ad aiutarmi con degli esercizi come ha promesso. Se lo faccio con lei mi sento rassicurata che non mi succederà niente che io non riesca a gestire...lei mi aiuterà ad affrontare tutto ciò in sicurezza. Spero tanto che funzioni...almeno questo

Io non riesco più a piangere per niente. Non l'ho fatto per mio padre non riesco a farlo . Mi è stato detto che dovrei. Ho innumerevoli cose su cui piangere, Ansrwi avanti una settimana. La gente non è abituata a vedere la mia fragilità. Io sono sempre la "roccia" della situazione. Vorrei non esserlo, vorrei poter piangere anch'io. Spero che la psicologa riesca ad aiutarmi con degli esercizi come ha promesso. Se lo faccio con lei mi sento rassicurata che non mi succederà niente che io non riesca a gestire...lei mi aiuterà ad affrontare tutto ciò in sicurezza. Spero tanto che funzioni...almeno questo
Guest - Perla il Domenica, 10 Settembre 2017 10:48

Se una donna riesce a piangere per te io l ho fatto per te non perché mi sono inammorata ma delle volte la vita decide di regalarti qualcosa di inaspettato che riesce ad emozionarti

Se una donna riesce a piangere per te io l ho fatto per te non perché mi sono inammorata ma delle volte la vita decide di regalarti qualcosa di inaspettato che riesce ad emozionarti
Guest - Manu il Sabato, 09 Settembre 2017 13:41

Non è che a mio marito non gli viene voglia e si sfoga altrove. Le cose sono molto più complicate. Dovrei scrivere un post chilo metrico x spiegarlo. Il problema non è solo suo ma anche mio. È estremamente complicato e lui non è un tipo facile con cui parlare di temi intimi e delicati come il sesso. Siamo persone ferite e con problemi diversi. Non posso dire di più, si va troppo sul personale. Comunque... forse e difficile uscire dal blog perché ho sempre considerato questa la mia ultima opportunità di rivalsa. Non perché non ne esistano altre ma perché quando le cose non vanno mai per il verso giusto, una getta la spugna e perde anche la speranza, la fiducia in se stessa...arrivi a un punto che decidi che basta, provo ancora con questo tentativo e o la va o la spacca. Così nel tentativo ci investi tutto a livello di speranze, aspettative ecc anche se non è giusto. Parti pensando col terrore "oddio se andasse male?" se poi una ha avuto altre precedenti esperienze devastanti ci va coi piedi di piombo a concedere fiducia, anche a se stessa. Anche dopo analizza tutti i dettagli e tutti i peli nell'uovo e tende a leggere la conferma delle sue paure, che in qualche modo è andata male e qualcosa di storto e sbagliato deve pur esserci...quasi che poi la paura che sia andata bene sia maggiore e destabilizzante perché si è abituati che "va sempre così", non si è preparati a star bene. Bisogna per forza trovare una chiave di lettura negativa, autoflagellarsi, farsi flagellare a tutti i costi, cambiare continuamente comportamento e personalità nel tentativo di star bene ed evitare il conflitto, e la necessità di esprimere disaccordo e malessere di fronte a certe dinamiche...entrando di conseguenza in conflitto. Detesto rimanere con le persone in uno stato di conflitto, ma al contempo non posso permettere che certe dinamiche e atteggiamenti mi procurino disagio. Quindi è complicato. Il rifiuto in un quadro simile si pone come evento traumatico di rottura che non pone fine solo a un'ipotesi di frequentazione e stato di possibile benessere psicofisico temporizzato, bensì diventa il portone che si chiude su tutta una dimensione fondamentale per l'essere umano, sia sotto il profilo fisico che morale, che è la dimensione sessuale, ciò che comporta, in tutte le sue sfacsfaccettature. È mettere la tua sessualità in una tomba, per sempre. Posso sopportarlo? Mi manca l'aria e sto male se ci penso. Se però riuscissi a star meglio, a risollevare un pochino la mia autostima come donna e cominciasse a vedere un po di speranza in possibili nuove opportunità, riuscirai a togliermi da qui e ad investire tempo ed energie altrove.

Non è che a mio marito non gli viene voglia e si sfoga altrove. Le cose sono molto più complicate. Dovrei scrivere un post chilo metrico x spiegarlo. Il problema non è solo suo ma anche mio. È estremamente complicato e lui non è un tipo facile con cui parlare di temi intimi e delicati come il sesso. Siamo persone ferite e con problemi diversi. Non posso dire di più, si va troppo sul personale. Comunque... forse e difficile uscire dal blog perché ho sempre considerato questa la mia ultima opportunità di rivalsa. Non perché non ne esistano altre ma perché quando le cose non vanno mai per il verso giusto, una getta la spugna e perde anche la speranza, la fiducia in se stessa...arrivi a un punto che decidi che basta, provo ancora con questo tentativo e o la va o la spacca. Così nel tentativo ci investi tutto a livello di speranze, aspettative ecc anche se non è giusto. Parti pensando col terrore "oddio se andasse male?" se poi una ha avuto altre precedenti esperienze devastanti ci va coi piedi di piombo a concedere fiducia, anche a se stessa. Anche dopo analizza tutti i dettagli e tutti i peli nell'uovo e tende a leggere la conferma delle sue paure, che in qualche modo è andata male e qualcosa di storto e sbagliato deve pur esserci...quasi che poi la paura che sia andata bene sia maggiore e destabilizzante perché si è abituati che "va sempre così", non si è preparati a star bene. Bisogna per forza trovare una chiave di lettura negativa, autoflagellarsi, farsi flagellare a tutti i costi, cambiare continuamente comportamento e personalità nel tentativo di star bene ed evitare il conflitto, e la necessità di esprimere disaccordo e malessere di fronte a certe dinamiche...entrando di conseguenza in conflitto. Detesto rimanere con le persone in uno stato di conflitto, ma al contempo non posso permettere che certe dinamiche e atteggiamenti mi procurino disagio. Quindi è complicato. Il rifiuto in un quadro simile si pone come evento traumatico di rottura che non pone fine solo a un'ipotesi di frequentazione e stato di possibile benessere psicofisico temporizzato, bensì diventa il portone che si chiude su tutta una dimensione fondamentale per l'essere umano, sia sotto il profilo fisico che morale, che è la dimensione sessuale, ciò che comporta, in tutte le sue sfacsfaccettature. È mettere la tua sessualità in una tomba, per sempre. Posso sopportarlo? Mi manca l'aria e sto male se ci penso. Se però riuscissi a star meglio, a risollevare un pochino la mia autostima come donna e cominciasse a vedere un po di speranza in possibili nuove opportunità, riuscirai a togliermi da qui e ad investire tempo ed energie altrove.
Guest - Cristy il Venerdì, 08 Settembre 2017 22:49

Infatti nn si sente mai parlare che una donna ha violentato un uomo. Anche se lo vede a torso nudo o particolarmente sexy. Ma il sesso, forte siamo noi. Perché nn abbiamo solo la figa un culo ma usiamo il cervello.

Infatti nn si sente mai parlare che una donna ha violentato un uomo. Anche se lo vede a torso nudo o particolarmente sexy. Ma il sesso, forte siamo noi. Perché nn abbiamo solo la figa un culo ma usiamo il cervello.
Guest - Manu il Venerdì, 08 Settembre 2017 19:43

Ti racconto una storia che forse non capirai l'attinenza ma penso che qualcuno leggendo capirà. E forse capirà anche che il passato non è un tempo morto del tutto, si ripresenta con contesti simili nel corso della vita, come una costante. Altrimenti studiare storia se ragionassimo così, sarebbe inutile. Quando andavo alle elementari decisi di fare un regalo a mia madre per il suo compleanno. Voleva essere un gesto d'affetto che veniva dal cuore. Misi insieme i soldi delle mance e uscendo da scuola passai in cartoleria e comprai il massimo che potevo permettermi: una collana di perle finte con un fermaglio di plastica dorata. Non era un girocollo d'oro e diamanti, ma io ero molto felice e fiera del mio acquisto perché volevo fare una bella sorpresa alla mamma. Arrivata a casa corsi a darglielo e lei lo scartò, poi al posto del sorriso che mi aspettavo fece una smorfia e lo gettò sul tavolo dicendo qualcosa del tipo"non c'era bisogno che spendessi i tuoi soldi per questa stupidata di plastica". Ricordo bene cosa provai. Afferrati la collana e la scaglia con forza contro il muro, frantumandola. Poi mi chiusi in camera piangendo per la rabbia. Ero stata rifiutata in un certo senso. Mi è successo di rivivere queste sensazioni benché affievolite, recentemente. Mia mamma poi capì e cercò di scusarsi ma ormai mi aveva ferita e io non le credevo più. Non la perdonati. Il passato a volte torna a trovarci...sotto sembianze diverse

Ti racconto una storia che forse non capirai l'attinenza ma penso che qualcuno leggendo capirà. E forse capirà anche che il passato non è un tempo morto del tutto, si ripresenta con contesti simili nel corso della vita, come una costante. Altrimenti studiare storia se ragionassimo così, sarebbe inutile. Quando andavo alle elementari decisi di fare un regalo a mia madre per il suo compleanno. Voleva essere un gesto d'affetto che veniva dal cuore. Misi insieme i soldi delle mance e uscendo da scuola passai in cartoleria e comprai il massimo che potevo permettermi: una collana di perle finte con un fermaglio di plastica dorata. Non era un girocollo d'oro e diamanti, ma io ero molto felice e fiera del mio acquisto perché volevo fare una bella sorpresa alla mamma. Arrivata a casa corsi a darglielo e lei lo scartò, poi al posto del sorriso che mi aspettavo fece una smorfia e lo gettò sul tavolo dicendo qualcosa del tipo"non c'era bisogno che spendessi i tuoi soldi per questa stupidata di plastica". Ricordo bene cosa provai. Afferrati la collana e la scaglia con forza contro il muro, frantumandola. Poi mi chiusi in camera piangendo per la rabbia. Ero stata rifiutata in un certo senso. Mi è successo di rivivere queste sensazioni benché affievolite, recentemente. Mia mamma poi capì e cercò di scusarsi ma ormai mi aveva ferita e io non le credevo più. Non la perdonati. Il passato a volte torna a trovarci...sotto sembianze diverse
Guest - Manu il Venerdì, 08 Settembre 2017 19:26

Parlare...con chi? Con me stessa? Oh ci parlo in continuazione e difficilmente ne esce qualcosa di buono. Vogliamo parlare di "ottimismo", una parola molto interessante...il padrone del blog è unuomo ottimista e ci sono un sacco di persone ottimiste (o meglio povere illuse?) qui sul blog. Oggi sono passata a trovare mia madre che dopo la morte di mio padre è sola e depressa. Lei è depressa da sempre ma ha avuto una vita terribile. Sto diventando come lei e comincio a capire la sua sofferenza. Solo che non credo che riuscirò a un vita come la sua per altri 30 anni. È la maledizione della mia famiglia che si tramanda da madre in figlia. Parlavamo e piangendo mi ha ritirato fuori lo stupro che ha subito a sedici anni. Ricordava tutto bene e a ottant'anni ancora il ricordo la sorprende all'improvviso come un incubo a occhi aperti. Non ne ha rivelato nulla x anni, tenendo nascosto al mondo questa cosa che l'ha segnata x sempre. La sessualità di una ragazzina stuprata non potrà guarire mai più. È una vrovinata x sempre per il capriccio di un maiale. Vorrei averlo avuto tra le mani. Spero che bruci all'inferno per l'eternità. Mi sono addossata anche questo peso, capisco la vergogna e il dolore e la rabbia. Io sono stata molestata e non gliel'ho mai detto. Non vale uguale ma capisco. Non capisco il significato della parola ottimismo nel contesto della sessualità dei rapporti tra uomo e donna. Vivo immersa in un vissuto come questo dove non c'è spazio per l'ottimismo perciò lo lascio a voi donne fortunate ed entusiasmanti...donne " in rinascita"

Parlare...con chi? Con me stessa? Oh ci parlo in continuazione e difficilmente ne esce qualcosa di buono. Vogliamo parlare di "ottimismo", una parola molto interessante...il padrone del blog è unuomo ottimista e ci sono un sacco di persone ottimiste (o meglio povere illuse?) qui sul blog. Oggi sono passata a trovare mia madre che dopo la morte di mio padre è sola e depressa. Lei è depressa da sempre ma ha avuto una vita terribile. Sto diventando come lei e comincio a capire la sua sofferenza. Solo che non credo che riuscirò a un vita come la sua per altri 30 anni. È la maledizione della mia famiglia che si tramanda da madre in figlia. Parlavamo e piangendo mi ha ritirato fuori lo stupro che ha subito a sedici anni. Ricordava tutto bene e a ottant'anni ancora il ricordo la sorprende all'improvviso come un incubo a occhi aperti. Non ne ha rivelato nulla x anni, tenendo nascosto al mondo questa cosa che l'ha segnata x sempre. La sessualità di una ragazzina stuprata non potrà guarire mai più. È una vrovinata x sempre per il capriccio di un maiale. Vorrei averlo avuto tra le mani. Spero che bruci all'inferno per l'eternità. Mi sono addossata anche questo peso, capisco la vergogna e il dolore e la rabbia. Io sono stata molestata e non gliel'ho mai detto. Non vale uguale ma capisco. Non capisco il significato della parola ottimismo nel contesto della sessualità dei rapporti tra uomo e donna. Vivo immersa in un vissuto come questo dove non c'è spazio per l'ottimismo perciò lo lascio a voi donne fortunate ed entusiasmanti...donne " in rinascita"
Guest - Cristy il Venerdì, 08 Settembre 2017 15:30

continua devi parlare con te stessa il tuo corpo mente e anima le soluzioni le hai tu cercare

continua devi parlare con te stessa il tuo corpo mente e anima le soluzioni le hai tu cercare
Guest - Cristy il Venerdì, 08 Settembre 2017 15:24

cara manu scusa ma il problema è che nn serve parlare con roy nn ti ascolta anzi è a scocciatura a mala pena ascoltano i mariti ma devi parlare

cara manu scusa ma il problema è che nn serve parlare con roy nn ti ascolta anzi è a scocciatura a mala pena ascoltano i mariti ma devi parlare
Guest - Anonimo il Giovedì, 07 Settembre 2017 22:44

Se arrivi a piangere per Roby vuol dire che ne sei innamorata...se lui racchiude tutte l'emozioni descritt...allora si hai preso una bella torta in faccia!Non è difficile credo non volergli bene!Auguri Roby...chissà quanti anni compi! :kissing_heart:Ciao ciao

Se arrivi a piangere per Roby vuol dire che ne sei innamorata...se lui racchiude tutte l'emozioni descritt...allora si hai preso una bella torta in faccia!Non è difficile credo non volergli bene!Auguri Roby...chissà quanti anni compi! :kissing_heart:Ciao ciao
Guest - ~Colei che~ il Giovedì, 07 Settembre 2017 21:45

Tra le matasse che si dipanano nella sera...Buonasera!Ho visto questo post anche sul social e mentre qui i fiori vengono regalati dalla dama al re di fiori,sul social sembra che sia il re di fiori a donare le fiorite corolle. Aldilà di chi dona e di chi riceve...scaglio una freccia a favore della prostituzione.Leggendo i vari commenti ne risulta che ci si stupisce di come si possa piangere per un escort.Prima di tutto non si piange per la figura dell'escort in sé,ma per ciò che ha trasmesso,per ciò che ha compiuto,per ciò che ha portato a termine.Nel caso specifico del video...una rinascita . Perché dunque nonostante un escort compia rinascite,doni ali...non si comprende perché si può piangere per un escort?Perché le persone tendono a dare valore di verità a quel che la società ritiene corretto,giusto....a ciò che la società riconosce.La gente può piangere davanti ad un chirurgo che trapiantando un organo salva un essere umano.Il lavoro del chirurgo è riconosciuto,la società gli attribuisce valore di verità...dunque è lecito piangere . Perché è lecito piangere davanti ad un film d'amore?Perché la società lo ritiene fattibile.Il pianto che scaturisce dalle emozioni donate da un film d'amore è legittimato...legittimato poiché la società gli attribuisce valore di verità . Perché non è lecito piangere per un escort?Perché un escort appartiene alla parola prostituzione e la prostituzione in Italia non è legittimata,non ha valore di verità,non è riconosciuta e dato che non è riconosciuta non si riconosce neanche il ruolo di un escort e se non si riconosce il ruolo e quindi il valore dii un escort non si potrà comprendere perché si può piangere per un escort.Forse con la riapertura delle case chiuse e con campagne di sensibilizzazione si potrebbe un giorno...far comprendere a più persone...perché è consentito trasformarsi,davanti ad un escort, in Pierrot...facendo scorrere la dolce lacrima...Saluti...~Colei che~

Tra le matasse che si dipanano nella sera...Buonasera!Ho visto questo post anche sul social e mentre qui i fiori vengono regalati dalla dama al re di fiori,sul social sembra che sia il re di fiori a donare le fiorite corolle. Aldilà di chi dona e di chi riceve...scaglio una freccia a favore della prostituzione.Leggendo i vari commenti ne risulta che ci si stupisce di come si possa piangere per un escort.Prima di tutto non si piange per la figura dell'escort in sé,ma per ciò che ha trasmesso,per ciò che ha compiuto,per ciò che ha portato a termine.Nel caso specifico del video...una rinascita . Perché dunque nonostante un escort compia rinascite,doni ali...non si comprende perché si può piangere per un escort?Perché le persone tendono a dare valore di verità a quel che la società ritiene corretto,giusto....a ciò che la società riconosce.La gente può piangere davanti ad un chirurgo che trapiantando un organo salva un essere umano.Il lavoro del chirurgo è riconosciuto,la società gli attribuisce valore di verità...dunque è lecito piangere . Perché è lecito piangere davanti ad un film d'amore?Perché la società lo ritiene fattibile.Il pianto che scaturisce dalle emozioni donate da un film d'amore è legittimato...legittimato poiché la società gli attribuisce valore di verità . Perché non è lecito piangere per un escort?Perché un escort appartiene alla parola prostituzione e la prostituzione in Italia non è legittimata,non ha valore di verità,non è riconosciuta e dato che non è riconosciuta non si riconosce neanche il ruolo di un escort e se non si riconosce il ruolo e quindi il valore dii un escort non si potrà comprendere perché si può piangere per un escort.Forse con la riapertura delle case chiuse e con campagne di sensibilizzazione si potrebbe un giorno...far comprendere a più persone...perché è consentito trasformarsi,davanti ad un escort, in Pierrot...facendo scorrere la dolce lacrima...Saluti...~Colei che~
Guest - fra il Giovedì, 07 Settembre 2017 19:42

Ma che belloo, sentire una donna che ( ancora) Si emoziona, nonostante il prezzo.Ma alla fine tutte le cose belle si pagano ( non economicamente) care

Ma che belloo, sentire una donna che ( ancora) Si emoziona, nonostante il prezzo.Ma alla fine tutte le cose belle si pagano ( non economicamente) care
Guest - Perla il Giovedì, 07 Settembre 2017 19:41

Buona serata :kissing_heart:

Buona serata :kissing_heart:
Guest - Anonimo il Giovedì, 07 Settembre 2017 16:44

sai cosa regalerei per il compleanno un gigolò?... ad ogni appuntamento, ovvio, un preservativo di mio gradimento , tipo gusto panna e cioccolato... e anche un paio di slip usa e getta almeno so che nessunaltro li ha toccati... almeno quelli

sai cosa regalerei per il compleanno un gigolò?... ad ogni appuntamento, ovvio, un preservativo di mio gradimento , tipo gusto panna e cioccolato... e anche un paio di slip usa e getta almeno so che nessunaltro li ha toccati:D... almeno que:)lli
Guest - Anonimo il Giovedì, 07 Settembre 2017 12:31

Avere l' illusione di affetto...a pagamento

Avere l' illusione di affetto...a pagamento
Guest - cristy il Giovedì, 07 Settembre 2017 12:14

strani si indubbiamente, io lo sono forse piu di tutti. Ma con i piedi ben appoggiati sull'asfalto e la testa sul collo (anche se dolorante). bisogna essere realisti. siamo adulti . mi sembra di parlare con teenager , ci manca poco che si tagliano le vene , il tutto poi per parole mai ascoltate, gesti robotici .e sesso(a parte forse qualche strafiga che fa alzare ugello naturalmente) . a me non farebbe sentire donna, assolutamente ma io parlo per me ovviamente,

strani si indubbiamente, io lo sono forse piu di tutti. Ma con i piedi ben appoggiati sull'asfalto e la testa sul collo (anche se dolorante). bisogna essere realisti. siamo adulti . mi sembra di parlare con teenager , ci manca poco che si tagliano le vene , il tutto poi per parole mai ascoltate, gesti robotici .e sesso(a parte forse qualche strafiga che fa alzare ugello naturalmente) . a me non farebbe sentire donna, assolutamente ma io parlo per me ovviamente,
Guest - Stella Rosa il Giovedì, 07 Settembre 2017 10:53

Bel video , un bel regalo, un pensiero molto carino.Cosa regalerei ad un uomo e poi anche accompagnatore? Un grazie per avermi ridato le ali per volare, per avermi ridato fuducia. Quindi mio caro amico Roy Grazie , augurissimi. In futuro usciresti con una 50 enne, cena passeggiata e stop. Con amicizia Stella Rosa

Bel video , un bel regalo, un pensiero molto carino.Cosa regalerei ad un uomo e poi anche accompagnatore? Un grazie per avermi ridato le ali per volare, per avermi ridato fuducia. Quindi mio caro amico Roy Grazie , augurissimi. In futuro usciresti con una 50 enne, cena passeggiata e stop. Con amicizia Stella Rosa
Guest - Principessa il Giovedì, 07 Settembre 2017 10:36

In video che all'inizio ti strappa una risata .(..."Lo vedete quest'Uomo, è bello si', è narciso....ecc... ") ma in un momento ti fa scendere una lacrima.... no anzi ... due, diciamo qualche lacrima..... tutte le emozioni sono presenti sia dal punto di vista esterno che interno..... cioo' che hai fatto in questi anni Roy ,è stato un qualcosa di grandioso , nessun uomo ,'secondo me, È in grado d fare questo : Porgere la mano ad una Donna che ha perso la propria fiducia , la propria speranza , e farla rialzare ...... . Io Roy pur non conoscendoti di persona , non ti do' due rose bianche e una rossa, ma ti VEDO IN UN CAMPO PIENO DI ROSE ROSSE, FRESCHE .....QUELLE ROSE ROSSE SBOCCIATE NON SONO ALTRO CHE TUTTE LE DONNR CHE HAI FATTO RINASCERE".

In video che all'inizio ti strappa una risata .(..."Lo vedete quest'Uomo, è bello si', è narciso....ecc... ") ma in un momento ti fa scendere una lacrima.... no anzi ... due, diciamo qualche lacrima..... tutte le emozioni sono presenti sia dal punto di vista esterno che interno..... cioo' che hai fatto in questi anni Roy ,è stato un qualcosa di grandioso , nessun uomo ,'secondo me, È in grado d fare questo : Porgere la mano ad una Donna che ha perso la propria fiducia , la propria speranza , e farla rialzare ...... . Io Roy pur non conoscendoti di persona , non ti do' due rose bianche e una rossa, ma ti VEDO IN UN CAMPO PIENO DI ROSE ROSSE, FRESCHE .....QUELLE ROSE ROSSE SBOCCIATE NON SONO ALTRO CHE TUTTE LE DONNR CHE HAI FATTO RINASCERE".
Lunedì, 15 Luglio 2024