Quando l'erezione è poesia

Accompagnatore per stati d'animo

Accompagnatore per stati d'animo. Di Roy Gigolo. Video dedicato a chi ancora ama perdere tempo.

Oggi ho deciso di staccare da tutto, Blog, social, sito, commenti. ho spento il computer e sono uscito, è una mattina fredda di febbraio ma un timido sole mi ricorda che sta arrivando la primavera. Vengo spesso qui a passeggiare, a volte con il cane, altre volte da solo. Mi rigenero, respiro, penso. Sono qui tra bambini che giocano, papà divorziati, disoccupati in attesa e anziani che arredano panchine. Oggi come loro, sento di far parte anch’io di qualcosa, anche se non so cosa.

Mentre cammino ho un’altra visione delle cose, è tutto così perfetto, tutto in ordine, tutto chiaro. Vorrei appoggiare un enorme manona a terra per cliccare MI PIACE, e condividerlo con chi è ancora a casa a fissare uno schermo. A volte ci facciamo travolgere dalla vita come da un treno in corsa, lavoro, soldi, carriera, social, appuntamenti, corriamo, corriamo, corriamo sempre, e non ci ascoltiamo più, non ci guardiamo più, non perdiamo più tempo.

Ma hai mai provato a vederti da fuori? Ti sei mai fermato ad osservare cosa succede intorno a te? Ti sei mai seduto in una panchina per perdere tempo o ascoltare il rumore della natura? Hai mai considerato la tua vita senza un cazzo di mi piace su facebook? No. Credo proprio di no. Siamo tutti presi a condividere o a postare aforismi invece di sperimentarli. Scriviamo poesie, invece di viverle. Mentre la vera poesia è qui, è tra noi, è quella senza parole, quella fatta di suoni, di vibrazioni, quella invisibile, è la realtà che ci avvolge come nebbia.

E’ poesia questo cuore inciso sulla pianta, un amore forse nato qui, oppure morto qui, chi lo sa. E’ poesia queste iniziali bloccate nel tempo, destinate a stare insieme anche se i loro proprietari forse non lo sono più. Chissà se il mio nome un giorno lo ricorderà qualcuno, se sarà inciso da qualche parte o in fondo ad un piccolo cuore, oppure se il vento della novità lo spazzerà via come una foglia d’autunno.

Un pensiero malinconico mi riporta indietro, a ritroso cerco nella mia memoria per trovare silenzi, emozioni, giochi. Vedo una bambina bionda, un cortile, una bicicletta, la sua timidezza e le mie parole inghiottite. Per un attimo retrocedo e ritorno quasi uomo, poi, ragazzo adolescente, e infine, un bambino spensierato, che un giorno si chiamerà Roy.

Stacchi mai dalle tue abitudini quotidiane? Ti capita mai di fermarti e finalmente perdere tempo? Usi ancora le tue percezioni sensoriali tipo vista, tatto e udito? Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.