Skip to main content

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Chi sono le donne che chiamano un gigolo?

Ma chi sono le donne che chiamano un gigolo? Questa è la tipica domanda che molte persone, in questo caso donne si fanno. Nell’immaginario collettivo la donna che ricorre al gigolo è etichettata come sfigata, brutta, vecchia, emarginata, in alcuni casi anche deviata o con pochi neuroni in testa. Lo so fa ridere ma vi assicuro che la maggior parte delle persone poco informate credono questo, credono che pagare un uomo è da ultima spiaggia e lo vedono come un fallimento.

Fortunatamente non è così, e vero che per qualcuna il gigolo è la soluzione a qualche problema, ma non bisogna generalizzare, c’è anche chi usa questa figura prezzolata per allietare una serata senza andare incontro a rischi o problemi postumi l’incontro. Un gigolo spesso può essere la soluzione ad una voglia improvvisa difficilmente gestibile a livello pratico. Può essere una follia di un momento, un ritorno al passato, una curiosità da soddisfare, una prova di accensione, un potere da far valere, un sogno da realizzare, una voglia da celare.

Insomma, tutte le donne posso avere la giornata in cui un gigolo è la soluzione ideale, magari solo per un giorno lo so, ma è una situazione che può accadere a tutte le donne, anche a quelle più scettiche. Si spendono molti soldi per solitudine, depressione, noia, narcisismo, nervosismo, gioco, fumo, alcol, droga, tutte cose che fanno molto male alla salute, ma in qualche modo vengono accettate dalla società consumistica. Chi non butta soldi in abbigliamento modaiolo stagionale che dopo due volte che lo metti stagna nell’armadio per anni per poi essere buttato nella differenziata, chi ha il vizio del fumo, dell’alcol, della droga, ecc.

Uscire con un accompagnatore gigolo è sano e in molti casi aiuta a vivere meglio, è salutare, costruttivo, riattiva l’ottimismo e rilassa la pelle, toglie lo stress e migliora la qualità della vita. Cosa vuoi di più? Se sei ancora li a pensarci vuol dire che le mie parole hanno un fondo di verità. Rifletti prima di criticare una donna che chiama un gigolò, perché l’unica differenza tra te e loro e il coraggio che non hai.

E tu cosa pensi delle donne che chiamano un gigolo? Uscire con un gigolo è una vittoria o una sconfitta? Sapresti elencare i vantaggi e gli svantaggi di uscire con un gigolò? Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

 

Commenti 111

Guest - Manu il Sabato, 18 Novembre 2017 15:48

Roberto mi fai morir dal ridere quando scrivi che uscire con un gigolò fa bene alla pelle. È un'uscita con un uomo o una seduta al centro estetico? A volte sei proprio incredibile... :joy:. Allora possiamo consigliarlo alle donne che soffrono di acne?

Roberto mi fai morir dal ridere quando scrivi che uscire con un gigolò fa bene alla pelle. È un'uscita con un uomo o una seduta al centro estetico? A volte sei proprio incredibile... :joy:. Allora possiamo consigliarlo alle donne che soffrono di acne?
Guest - Manu il Sabato, 18 Novembre 2017 13:20

Non credo che chi chiama un gigolò sia coraggiosa e chi non lo fa non lo sia. Questa è una frase giudicante che non mi sta bene, il classico spot per vendere che mira a farti sentire a disagio se non fai questa scelta, o se trovi tagliata fuori dall'opportunità di fare questa scelta. Ormai conosciamo come funziona il marketing, siamo bombardati dalla pubblicità sin dalla nascita, eppure, chissà perché, spesso e volentieri ci caschiamo ancora. E allora ci lasciamo convincere, invogliare, compriamo quella marca di grissini che abbiamo visto in TV magari senza farci caso, o perché ci ricordiamo la pubblicità e pensiamo "ma si proviamo questi" scegliendoli tra molti altri. Ci deve essere qualcosa in questi messaggi che ci induce all'acquisto andando a toccare qualche meccanismo profondo del nostro cervello. Ho perso il filo. Comunque io non mi ritengo poco coraggiosa e non mi faccio abbindolare da frasi del genere

Non credo che chi chiama un gigolò sia coraggiosa e chi non lo fa non lo sia. Questa è una frase giudicante che non mi sta bene, il classico spot per vendere che mira a farti sentire a disagio se non fai questa scelta, o se trovi tagliata fuori dall'opportunità di fare questa scelta. Ormai conosciamo come funziona il marketing, siamo bombardati dalla pubblicità sin dalla nascita, eppure, chissà perché, spesso e volentieri ci caschiamo ancora. E allora ci lasciamo convincere, invogliare, compriamo quella marca di grissini che abbiamo visto in TV magari senza farci caso, o perché ci ricordiamo la pubblicità e pensiamo "ma si proviamo questi" scegliendoli tra molti altri. Ci deve essere qualcosa in questi messaggi che ci induce all'acquisto andando a toccare qualche meccanismo profondo del nostro cervello. Ho perso il filo. Comunque io non mi ritengo poco coraggiosa e non mi faccio abbindolare da frasi del genere
Guest - Perla il Venerdì, 17 Novembre 2017 21:54

Finora il destino ti ha permesso di essere ciò che hai desiderato sempre amare una donna per una notte fargli vivere delle emozioni e questo e i regalo più bello che riceve una donna un ricordo che trafigge l anima

Finora il destino ti ha permesso di essere ciò che hai desiderato sempre amare una donna per una notte fargli vivere delle emozioni e questo e i regalo più bello che riceve una donna un ricordo che trafigge l anima
Guest - cristy il Venerdì, 17 Novembre 2017 09:02

Curiosità. Tu dici spesso che il sesso spesso e volentieri non è contemplato nel tuo "servizio", quindi se poi ci fai sesso con la cliente, chiedi un pagamento extra? e nel contratto pre-incontro viene specificato, che , se nel caso c'è un surplus? Grazie (è gradita risposta seria ,

Curiosità. Tu dici spesso che il sesso spesso e volentieri non è contemplato nel tuo "servizio", quindi se poi ci fai sesso con la cliente, chiedi un pagamento extra? e nel contratto pre-incontro viene specificato, che , se nel caso c'è un surplus? Grazie (è gradita risposta seria ,
Guest - Anonimo il Giovedì, 16 Novembre 2017 21:52

una novità, qualche nuova emozione anche solo per parlare e condividere qualche esperienza che nessuno aveva voluto condividere, portarmi in un posto accompagnata da un bell'uomo e trascorrere una sera con leggerezza. una follia ecco, intendo la cosa così.

una novità, qualche nuova emozione anche solo per parlare e condividere qualche esperienza che nessuno aveva voluto condividere, portarmi in un posto accompagnata da un bell'uomo e trascorrere una sera con leggerezza. una follia ecco, intendo la cosa così.
Guest - Stellina il Giovedì, 16 Novembre 2017 20:55

Roy un consiglio di tipo tecnico. Un gigolò va pagato prima o a fine servizio(qualunque esso sia)?

Roy un consiglio di tipo tecnico. Un gigolò va pagato prima o a fine servizio(qualunque esso sia)?
Guest - t. il Giovedì, 16 Novembre 2017 20:38

a Manu....hai stancato...che palle....vai da uno psicologo e curati...hai frantumato i cogl....comprati un vibratore e divertiti un po'....

a Manu....hai stancato...che palle....vai da uno psicologo e curati...hai frantumato i cogl....comprati un vibratore e divertiti un po'....
Guest - Anonimo il Giovedì, 16 Novembre 2017 18:10

il problema di chiamare un gigolò e che diventa come mangiare una scatola di cioccolatini .... dipendente . Donne se lo conosci lo vuoi, se non lo provi hai hai hai

il problema di chiamare un gigolò e che diventa come mangiare una scatola di cioccolatini .... dipendente . Donne se lo conosci lo vuoi, se non lo provi hai hai hai :)
Guest - M il Giovedì, 16 Novembre 2017 15:50

Perla al di là dei complimenti a Roy, cosa pensi delle donne che chiamano un gigolò? Secondo te, se non esistessero i gigolò quale altra scelta potrebbero fare in alternativa(non dirmi spararsi...la scelta dell'astinenza a vita è più logica e pertinente)? Ma soprattutto, cosa avresti fatto tu se ti trovassi nella situazione di reietta e indesiderabile in cui mi trovo io adesso (e considerato anche cosa o di me stessa) : faresti la pazzia di chiamare un altro gigolò (ma tanto non ho stimoli fisici o risposte positive agli stimoli), negheresti il problema e smette resti di pensarci, ti rassegne resti al tuo destino chiudendoti in casa a fare la maglia, troveresti mille impegni cercando di distratti ed estirpare il tarlo (chiodo scaccia chiodo). Tu che mi sembri in confidenza con Roy e mi sembri una donna assennata (sempre posata, carina, educata, mai una parolaccia...che faresti se x assurdo (lo so che è assurdo) ti trovassi al mio posto? Se vuoi darmi un tuo commento io non rispondo ma tengo conto e valut

Perla al di là dei complimenti a Roy, cosa pensi delle donne che chiamano un gigolò? Secondo te, se non esistessero i gigolò quale altra scelta potrebbero fare in alternativa(non dirmi spararsi...la scelta dell'astinenza a vita è più logica e pertinente)? Ma soprattutto, cosa avresti fatto tu se ti trovassi nella situazione di reietta e indesiderabile in cui mi trovo io adesso (e considerato anche cosa o di me stessa) : faresti la pazzia di chiamare un altro gigolò (ma tanto non ho stimoli fisici o risposte positive agli stimoli), negheresti il problema e smette resti di pensarci, ti rassegne resti al tuo destino chiudendoti in casa a fare la maglia, troveresti mille impegni cercando di distratti ed estirpare il tarlo (chiodo scaccia chiodo). Tu che mi sembri in confidenza con Roy e mi sembri una donna assennata (sempre posata, carina, educata, mai una parolaccia...che faresti se x assurdo (lo so che è assurdo) ti trovassi al mio posto? Se vuoi darmi un tuo commento io non rispondo ma tengo conto e valut
Guest - Perla il Giovedì, 16 Novembre 2017 15:19

C'è chi aspetta che le stelle ???cadano per esprimere un desiderio e chi...come me... del suo desiderio ?????ne ha fatto una scelta .......Chiamarti ...............

C'è chi aspetta che le stelle ???cadano per esprimere un desiderio e chi...come me... del suo desiderio ?????ne ha fatto una scelta .......Chiamarti ...............
Guest - Manu (il troll) - dimenticavo scusate... il Giovedì, 16 Novembre 2017 15:13

Ma chi se ne frega chi sono le donne che chiamano un gigolò... Per me sono fantasmi, ho visto qualche elemento nei video ma non mi interessa. È un argomento che può interessare un gigolò, non me. A me cambia la vita? Le incontro io? Mele scopo io? Incasso io? No. Non mi cambia la vita e non ci guadagno e perdo niente. Io devo pensare a me non alle donne del gigolò, perché se non ci penso io a me stessa, non ci pensa nessuno. Chi sono le clienti di un gigolò? Beh io no, sono stata chiamata fuori. Del resto, quante volte mi era stato detto che sono "inadatta"? E allora...ho deciso che non facendo parte del team d'acquisto questo è un argomento non più di mio interessa. Ciauuu....

Ma chi se ne frega chi sono le donne che chiamano un gigolò... Per me sono fantasmi, ho visto qualche elemento nei video ma non mi interessa. È un argomento che può interessare un gigolò, non me. A me cambia la vita? Le incontro io? Mele scopo io? Incasso io? No. Non mi cambia la vita e non ci guadagno e perdo niente. Io devo pensare a me non alle donne del gigolò, perché se non ci penso io a me stessa, non ci pensa nessuno. Chi sono le clienti di un gigolò? Beh io no, sono stata chiamata fuori. Del resto, quante volte mi era stato detto che sono "inadatta"? E allora...ho deciso che non facendo parte del team d'acquisto questo è un argomento non più di mio interessa. Ciauuu....
Guest - Anonimo il Giovedì, 16 Novembre 2017 14:48

Le donne che ti chiamano sono ragazze giovani che hanno bisogno di fare attività fisica!:joy:

Le donne che ti chiamano sono ragazze giovani che hanno bisogno di fare attività fisica!:joy:
Guest - Manu il Giovedì, 16 Novembre 2017 14:20

Io per esempio ho deciso di non scopare più. Passo l'aspirapolvere. Sono scelte....

Io per esempio ho deciso di non scopare più. Passo l'aspirapolvere. Sono scelte....
Guest - cristy il Giovedì, 16 Novembre 2017 13:32

ho ascoltato ora il tuo video, parli di crisi spirituale, sentimentale, sessuale. Io aggiungerei dopo averti pagato anche quella economica , (tranne per chi ha i soldi ovviamente), Donne coraggiose non direi, disperate si, chi lotta contro una malattia , chi lotta quotidianamente per poter sopravvivere, chi lotta per i diritti altrui, chi lotta sempre è coraggiosa.

ho ascoltato ora il tuo video, parli di crisi spirituale, sentimentale, sessuale. Io aggiungerei dopo averti pagato anche quella economica , (tranne per chi ha i soldi ovviamente), Donne coraggiose non direi, disperate si, chi lotta contro una malattia , chi lotta quotidianamente per poter sopravvivere, chi lotta per i diritti altrui, chi lotta sempre è coraggiosa.
Guest - Principessa il Giovedì, 16 Novembre 2017 12:47

Donnicciuole belle, famose sotto tutte per quest'uomo adorabile.... mi raccomando non ci spennacchiamo e becchiamo come delle galline in calore :joy: sennò poi il nostro galletto fugge xD

Donnicciuole belle, famose sotto tutte per quest'uomo adorabile.... mi raccomando non ci spennacchiamo e becchiamo come delle galline in calore :joy: sennò poi il nostro galletto fugge xD
Guest - Manu il Giovedì, 16 Novembre 2017 12:05

Chi è la donna che esce con un gigolò? "Nell’immaginario collettivo la donna che ricorre al gigolo è etichettata come sfigata, brutta, vecchia, emarginata, in alcuni casi anche deviata o con pochi neuroni in testa." Allora probabilmente devo essere l'unica che l'ha sempre pensata diversamente anche su questo. La prima volta che ho chiamato un gigolò per informazioni tariffarie e ho visionato su internet il mondo dei gigolò, mi sono figurata la cliente tipo come una donna sui 40 anni, imprenditrice in tailleur, magra, truccata, che spende un sacco di soldi in palestra, si trucca, va dal parrucchiere, è sempre impeccabile, intelligente, e piena di grana perchè per potersi pagare certi capriccetti... Oppure una divorziata ricca e mantenuta dal marito con un assegno mensile a otto zeri, o una dello spettacolo, comunque tutte donne molto ma molto superiori a me sotto tutti i punti di vista (soldi, aspetto, intelligenza, possibilità di cura della persona, abiti costosi, savoir faire, furbizia, gestione dei rapporti interpersonali inclusi giochini di seduzione uomo/donna, ecc...). Successivamente sono venuta su questo blog, ho visto le foto e i video con alcune clienti (la famosa bionda in particolare ma anche qualche mora) e questa mia convinzione è diventata certezza. Ne ho avuto la conferma insomma. Mi sono sempre sentita inferiore, sbagliata, non idonea e una specie di stupido brutto anatroccolo. Insomma ho sempre pensato di non essere all'altezza delle altre donne che pagano Roy, e lo penso tutt'ora. Poi ho un mio carattere e una forma di orgoglio personale abbastanza forte perciò sono sopravvissuta nonostante gli insulti che sono fioccati subito dopo il mio unico incontro con Roy, in seguito a una mail entusiastica che gli avevo mandato e che lui aveva voluto pubblicare (sì, perchè nonostante tutto, subito dopo esserci uscita ero perfettamente felice) ho raccolto tutta una serie di insulti e frasi cattive che mi hanno colpita in modo particolare confermando l'idea che avevo di me. Se ero insicura, mi hanno dato della sfigata; penso già di mio di non essere abbastanza interessante per un uomo, e mi scrivono che sono logorroica, pesante ecc.. e che nessuno vorrebbe incontrarmi più di una volta, quindi confermano il mio pensiero negativo su di me, e così in molti altri casi. Ti vedi dire tante cose cattive, già ti vedi male, piena di difetti, poi vedi video romantici, commenti pepati e calienti, giochi erotici virtuali botta e risposta, cuoricini e roselline, donne (presunte clienti) super giovani, super sexy, super gnoccone sculettanti con tacchi alti, culo tondo, gonna sopra la coscia, trucco e parrucco perfetto...e io mi sento sempre più una pezza e mi chiedo come ha fatto Roy ad uscire con me...probabilmente, mi dico, lo ha fatto perchè non mi conosceva e non mi aveva vista, poi mi ha vista, mi ha conosciuta, ha visto di me un lato oscuro anche, i miei difetti fisici e mentali... e ovviamente non mi vuole più vedere. Però mi sono stancata di accettare che qualcuno, chiunque al mondo, possa farmi sentire così. Anch'io ho una mia dignità. Pertanto evito di considerarmi una ex cliente, mi considero solo una commentatrice esterna e un'osservatrice. Tra me e le clienti vere o potenziali considero che ci sia una specie di spartiacque invisibile, siamo completamente su un piano diverso, socialmente, mentalmente, fisicamente ecc... Non mi confronto più perchè ormai sono perfettamente consapevole che sarebbe lo stesso che confrontare una bella fettona di pizza (loro) con un tozzo di pane secco (io). Sto da parte. Tanto non sono e non sarò mai adatta ad essere la cliente di un gigolò e tantomeno un'amante, una donna con tutti gli attributi e tutto il resto. Mi accontento di essere una persona, senza quel genere di bisogni e desideri. Bye bye e buon giovedì.

Chi è la donna che esce con un gigolò? "Nell’immaginario collettivo la donna che ricorre al gigolo è etichettata come sfigata, brutta, vecchia, emarginata, in alcuni casi anche deviata o con pochi neuroni in testa." Allora probabilmente devo essere l'unica che l'ha sempre pensata diversamente anche su questo. La prima volta che ho chiamato un gigolò per informazioni tariffarie e ho visionato su internet il mondo dei gigolò, mi sono figurata la cliente tipo come una donna sui 40 anni, imprenditrice in tailleur, magra, truccata, che spende un sacco di soldi in palestra, si trucca, va dal parrucchiere, è sempre impeccabile, intelligente, e piena di grana perchè per potersi pagare certi capriccetti... Oppure una divorziata ricca e mantenuta dal marito con un assegno mensile a otto zeri, o una dello spettacolo, comunque tutte donne molto ma molto superiori a me sotto tutti i punti di vista (soldi, aspetto, intelligenza, possibilità di cura della persona, abiti costosi, savoir faire, furbizia, gestione dei rapporti interpersonali inclusi giochini di seduzione uomo/donna, ecc...). Successivamente sono venuta su questo blog, ho visto le foto e i video con alcune clienti (la famosa bionda in particolare ma anche qualche mora) e questa mia convinzione è diventata certezza. Ne ho avuto la conferma insomma. Mi sono sempre sentita inferiore, sbagliata, non idonea e una specie di stupido brutto anatroccolo. Insomma ho sempre pensato di non essere all'altezza delle altre donne che pagano Roy, e lo penso tutt'ora. Poi ho un mio carattere e una forma di orgoglio personale abbastanza forte perciò sono sopravvissuta nonostante gli insulti che sono fioccati subito dopo il mio unico incontro con Roy, in seguito a una mail entusiastica che gli avevo mandato e che lui aveva voluto pubblicare (sì, perchè nonostante tutto, subito dopo esserci uscita ero perfettamente felice) ho raccolto tutta una serie di insulti e frasi cattive che mi hanno colpita in modo particolare confermando l'idea che avevo di me. Se ero insicura, mi hanno dato della sfigata; penso già di mio di non essere abbastanza interessante per un uomo, e mi scrivono che sono logorroica, pesante ecc.. e che nessuno vorrebbe incontrarmi più di una volta, quindi confermano il mio pensiero negativo su di me, e così in molti altri casi. Ti vedi dire tante cose cattive, già ti vedi male, piena di difetti, poi vedi video romantici, commenti pepati e calienti, giochi erotici virtuali botta e risposta, cuoricini e roselline, donne (presunte clienti) super giovani, super sexy, super gnoccone sculettanti con tacchi alti, culo tondo, gonna sopra la coscia, trucco e parrucco perfetto...e io mi sento sempre più una pezza e mi chiedo come ha fatto Roy ad uscire con me...probabilmente, mi dico, lo ha fatto perchè non mi conosceva e non mi aveva vista, poi mi ha vista, mi ha conosciuta, ha visto di me un lato oscuro anche, i miei difetti fisici e mentali... e ovviamente non mi vuole più vedere. Però mi sono stancata di accettare che qualcuno, chiunque al mondo, possa farmi sentire così. Anch'io ho una mia dignità. Pertanto evito di considerarmi una ex cliente, mi considero solo una commentatrice esterna e un'osservatrice. Tra me e le clienti vere o potenziali considero che ci sia una specie di spartiacque invisibile, siamo completamente su un piano diverso, socialmente, mentalmente, fisicamente ecc... Non mi confronto più perchè ormai sono perfettamente consapevole che sarebbe lo stesso che confrontare una bella fettona di pizza (loro) con un tozzo di pane secco (io). Sto da parte. Tanto non sono e non sarò mai adatta ad essere la cliente di un gigolò e tantomeno un'amante, una donna con tutti gli attributi e tutto il resto. Mi accontento di essere una persona, senza quel genere di bisogni e desideri. Bye bye e buon giovedì.
Guest - Principessa il Giovedì, 16 Novembre 2017 11:59

Buongiorno caro, sai sarestivottimo anche come istruttore di guida .....mamma mia , ma che figaccio che sei,mansei proprio bono è inutile a dirlo.... ehhhh Roy sfogare, sfogare..... è certo Che me sfogo e mi sfogherò con te .....un giorno ......te faccio sfogare anche a te&::joy:joys: scusami ma anche i miei colleghi ultimamente mi vedono molto elettrica ... sarà periodo? Mah chissa'...un bacione

Buongiorno caro, sai sarestivottimo anche come istruttore di guida .....;)mamma mia , ma che figaccio che sei,mansei proprio bono è inutile a dirlo.... ehhhh Roy sfogare, sfogare..... è certo Che me sfogo e mi sfogherò con te .....un giorno ......te faccio sfogare anche a te&::joy:joy:ps: scusami ma anche i miei colleghi ultimamente mi vedono molto elettrica ... sarà periodo? Mah chissa'...un bacione
Guest - fra il Giovedì, 16 Novembre 2017 11:59

Fondamentalmente ( per me ) è una che si è rotta le palle , in generale proprio.

Fondamentalmente ( per me ) è una che si è rotta le palle , in generale proprio. :)
Guest - Viola il Giovedì, 16 Novembre 2017 09:53

Domanda:chi sono le donne che scrivono sul blog ??

Domanda:chi sono le donne che scrivono sul blog ??:):):)
Guest - Anonimo il Giovedì, 16 Novembre 2017 09:46

Sei bello fresco...sprizzi salute da tutti i pori...si vede che fai una vita sana!Mai giudicato chi ti chiama...però lo considero un rischio...tu rimani nella mente che difficilmente cancella!

Sei bello fresco:)...sprizzi salute da tutti i pori...si vede che fai una vita sana!Mai giudicato chi ti chiama...però lo considero un rischio...tu rimani nella mente che difficilmente cancella!
Sabato, 22 Giugno 2024