Skip to main content

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Come averlo moscio al primo appuntamento - Video corso inutile di Roy Gigolo

Finalmente dopo un po' di tempo Roy ritorna con i suoi tanto attesi video corsi inutili. Oggi tratta un argomento di cui se ne sentiva il bisogno e cioè, come averlo moscio al primo appuntamento.

Roy Gigolo attraverso questi video corsi inutili tocca temi molto sensibili agli uomini. La sua esperienza ormai ventennale di Gigolo accompagnatore per donne lo ha portato a capire che non è sempre facile per un uomo averlo moscio in certe circostanze, a volte averlo moscio è un’arte, una virtù, una capacità fisica e cerebrale indispensabile per salvarti da imbarazzanti erezioni incontrollabili e pericolose.

Quanti uomini conoscete che riescono ad averlo moscio al primo appuntamento? Probabilmente pochi, infatti non tutti hanno queste spiccate idoneità e competenze, averlo moscio a comando è un’attitudine che pochissimi uomini possiedono. Grazie al video corso inutile di oggi potete apprendere tutti i vantaggi di averlo moscio al primo appuntamento.

Perché averlo moscio è un vantaggio

Finalmente la lei che vi piace tanto si decide ad uscire, aspettavate questo momento da mesi e adesso ardete di passione. Siete in camporella avvinghiati e in pieno pomicio, improvvisamente sentite che il vostro pene pulsa e cresce, si muove da dentro i pantaloni in procinto di uscire spavaldo. Tutto questo però probabilmente ti metterà in cattiva luce verso la ragazza che si sentirà la causa scatenante di questo imbarazzante momento.

Che fare per evitarlo? Ricordatevi sempre che averlo duro in certi contesti è banale e scontato e probabilmente la ragazza ormai avvezza a certi episodi erettili non si sentirà stupita da voi che quasi sicuramente passerete nel dimenticatoio. Viceversa se il vostro pene dopo tante effusioni rimarrà moscio, allora sì che lei vi guarderà con stupore e sorpresa, e sicuramente non si dimenticherà più di voi.

Prodotti farmacologici per averlo moscio

Se proprio non ce la fate ad evitare l’erezione, in commercio si trova un farmaco miracoloso chiamato Ergaiv. L’ergaiv è una specie di viagra ma che agisce al contrario. Mentre il viagra stimola e aiuta l’erezione, l’argaiv viceversa la annienta sul nascere. Basta assumere Argaiv un’ora prima preferibilmente a stomaco vuoto per avere la matematica sicurezza di un pene morto.

Questo video corso inutile, forse a tratti anche completamente inutile, tocca un nervo scoperto dell’uomo sensibile al sesso e a tutto quello che è preliminare ad esso. Mette il focus ad una difficoltà quasi sempre maschile, intercetta una debolezza difficile da autocontrollare, cioè quella dell’erezione spontanea.

Per tutto questo e tanto altro ancora Roy Gigolo si sta impegnando alla realizzazione di questi video corsi inutili. Lo scopo principale di questi video corsi inutili è quello di insegnare il controllo mentale basato sulla rinuncia come scopo terapeutico, e soprattutto non cadere in facili tentazioni dove probabilmente tutti gli uomini deboli cadrebbero.

Per domande e delucidazione contattare Roy Gigolo. Grazie

 

Commenti 13

Guest - Manu il Venerdì, 22 Maggio 2020 19:12

La gente ride o sorride quando si chiede perché una donna può finire magari anche a cercare un gigolò pensa che sia solo un capriccio o una leggerezza... Di una donna frivola o bizzarra. In realtà è parte di un percorso di ricerca per qualcuno e non si sa a cosa può portare, come tutti i percorsi non va bene per tutte, dipende da cosa si portano dentro le donne tra le altre cose. A volte quello che si portano dentro è troppo e niente e nessuno nemmeno cadere nell'abisso servirà a trovate il successo. Il successo è realizzare ciò per cui sei nato. Impossibile quando non sai nemmeno il perché. Brancolare nel buio esistenziale non porta al successo, a un senso. Non puoi nemmeno sapere cosa vuoi. Cosa vuoi?boh. Pace. Solo quello. Non più tormenti interiori o parole cattive, biasimi, violenze psicologiche. Sensi di colpa indotti. Lavoriamo sempre sulle solite ferite aperte ci mettiamo il sale sopra. Basta. Lasciatemi in pace, lasciate che le ferite diventino cicatrici. Non spariranno mai ma almeno avrò un po' di pace. Quando uno è depresso non dovrebbe trascinare altri nella sua depressione. Io non so. Dorme, non si cura di se stesso si lascia andare... Non è una bella sensazione ma la conosco talmente bene che ormai è un'abitudine purtroppo una cosa normale. Non è bello. Questa è la situazione. Sono stanca. Ogni volta sono sempre più stanca e mollo tutto: allenamenti, propositi, tutto. Chissà se qualcuno che legge si riconosce. Mica sono l'unica al mondo anzi... C'è più gente come me che gente normale e felice purtroppo. Si nasconde perché si sa che non piace e il rischio di venire isolati è grande. Sapete ormai com'è quando ci si priva di relazioni sociali o le si restringe no? Quanto ho scritto. Abbandonarsi, arrendersi, alzare bandiera bianca è la cosa migliore e vada come deve andare. Chi se ne frega. Farò quello che devo, che mi è richiesto, come se fossi un robot.

La gente ride o sorride quando si chiede perché una donna può finire magari anche a cercare un gigolò pensa che sia solo un capriccio o una leggerezza... Di una donna frivola o bizzarra. In realtà è parte di un percorso di ricerca per qualcuno e non si sa a cosa può portare, come tutti i percorsi non va bene per tutte, dipende da cosa si portano dentro le donne tra le altre cose. A volte quello che si portano dentro è troppo e niente e nessuno nemmeno cadere nell'abisso servirà a trovate il successo. Il successo è realizzare ciò per cui sei nato. Impossibile quando non sai nemmeno il perché. Brancolare nel buio esistenziale non porta al successo, a un senso. Non puoi nemmeno sapere cosa vuoi. Cosa vuoi?boh. Pace. Solo quello. Non più tormenti interiori o parole cattive, biasimi, violenze psicologiche. Sensi di colpa indotti. Lavoriamo sempre sulle solite ferite aperte ci mettiamo il sale sopra. Basta. Lasciatemi in pace, lasciate che le ferite diventino cicatrici. Non spariranno mai ma almeno avrò un po' di pace. Quando uno è depresso non dovrebbe trascinare altri nella sua depressione. Io non so. Dorme, non si cura di se stesso si lascia andare... Non è una bella sensazione ma la conosco talmente bene che ormai è un'abitudine purtroppo una cosa normale. Non è bello. Questa è la situazione. Sono stanca. Ogni volta sono sempre più stanca e mollo tutto: allenamenti, propositi, tutto. Chissà se qualcuno che legge si riconosce. Mica sono l'unica al mondo anzi... C'è più gente come me che gente normale e felice purtroppo. Si nasconde perché si sa che non piace e il rischio di venire isolati è grande. Sapete ormai com'è quando ci si priva di relazioni sociali o le si restringe no? Quanto ho scritto. Abbandonarsi, arrendersi, alzare bandiera bianca è la cosa migliore e vada come deve andare. Chi se ne frega. Farò quello che devo, che mi è richiesto, come se fossi un robot.
Guest - Manu il Venerdì, 22 Maggio 2020 15:13

Ci sono cose che nemmeno un gigolò o un medico, o un amico o chiunque può aiutarti a risolvere. Te le devi risolvere tu se ci riesci e basta. E se non ci riesci cazzi tuoi, le conseguenze te le Cucchi tu che ti piaccia o no nel bene e nel male. Questo ho imparato (tra le tante cose). I tuoi problemi è inutile raccontarli, è inutile sfogarsi, lamentarsi, dire... Dobbiamo imparare il valore del silenzio in un mondo fatto di notifiche e input che bombardano il cervello in continuazione, in una società che ci rende la vita il più complicata e ansiogena possibile (e ci gode)...i cazzi nostri diventano bite sul web e vagano senza tutta questa protezione. Ma non solo. Non possiamo essere aiutati in un mondo digitale. Come fa un mondo digitale a farti sentire vicino da qualcuno o compreso? Già si comincia a parlare di autismo digitale per le generazione che verranno. Io dalla mattina alla sera su PC e smartfone per lavoro o altro da quasi più di tre mesi...già mi sento un automa. Nervosa. Le solite persone di un certo cerchio ristretto, le relazioni umane... Sono irritabile, stanca, sconfortata e aggressiva. La pazienza è finita. Colpa della quarantena? Non so non me ne frega niente. So com'è e basta

Ci sono cose che nemmeno un gigolò o un medico, o un amico o chiunque può aiutarti a risolvere. Te le devi risolvere tu se ci riesci e basta. E se non ci riesci cazzi tuoi, le conseguenze te le Cucchi tu che ti piaccia o no nel bene e nel male. Questo ho imparato (tra le tante cose). I tuoi problemi è inutile raccontarli, è inutile sfogarsi, lamentarsi, dire... Dobbiamo imparare il valore del silenzio in un mondo fatto di notifiche e input che bombardano il cervello in continuazione, in una società che ci rende la vita il più complicata e ansiogena possibile (e ci gode)...i cazzi nostri diventano bite sul web e vagano senza tutta questa protezione. Ma non solo. Non possiamo essere aiutati in un mondo digitale. Come fa un mondo digitale a farti sentire vicino da qualcuno o compreso? Già si comincia a parlare di autismo digitale per le generazione che verranno. Io dalla mattina alla sera su PC e smartfone per lavoro o altro da quasi più di tre mesi...già mi sento un automa. Nervosa. Le solite persone di un certo cerchio ristretto, le relazioni umane... Sono irritabile, stanca, sconfortata e aggressiva. La pazienza è finita. Colpa della quarantena? Non so non me ne frega niente. So com'è e basta
Guest - Sirena il Venerdì, 22 Maggio 2020 12:00

BEH! che dire..Roby in fatto di simpatia (post ultra simpatici) non lo batte nessuno , dai che in questo tempo di quarantena , ci vuole un po' di leggerezza, e qui riusciamo a leggere e vivere un po di spensieratezza, grazie Roby e buona giornata :kissing_heart:

BEH! che dire..Roby in fatto di simpatia (post ultra simpatici) non lo batte nessuno , dai che in questo tempo di quarantena , ci vuole un po' di leggerezza, e qui riusciamo a leggere e vivere un po di spensieratezza, grazie Roby e buona giornata :kissing_heart:
Guest - Manu il Giovedì, 21 Maggio 2020 22:27

Il vantaggio di averlo moscio... Pazzesco! Questo articolo è una pirlata da genietto del male. Al primo appuntamento? Solo un gigolò può avere una quantità industriale di primi appuntamenti anche dopo i 45. Non tutti gli uomini sono eterni Peter Pan ma a te la calzamaglia non te la leva più nessuna. Ci farete un buco...la calzamaglia col buco...tanto se in un buco entra, da un buco esce! Come sono rozza e volgare.. Mon Dieu!

Il vantaggio di averlo moscio... Pazzesco! Questo articolo è una pirlata da genietto del male. Al primo appuntamento? Solo un gigolò può avere una quantità industriale di primi appuntamenti anche dopo i 45. Non tutti gli uomini sono eterni Peter Pan ma a te la calzamaglia non te la leva più nessuna. Ci farete un buco...la calzamaglia col buco...tanto se in un buco entra, da un buco esce! :D :D Come sono rozza e volgare.. Mon Dieu!
Guest - Manu il Giovedì, 21 Maggio 2020 21:40

Questo è il solito PDP (=Post Da Pirla). Credo che sia quella Pubblicità Progresso per cui dici di fare una cosa sapendo che le persone sono spinte a fare esattamente il contrario. Mi viene in mente la persuasione occulta di chi vende sigarette e di ce non fumate! (Il cervello non legge le negazioni) . Ti dicono una cosa e ti spingono così a fate il contrario. Così Roy dice "non uscite con me!" e dopo 10 minuti ha l'agenda piena per le seguenti due settimane. E allora sì deve correre a comprare il viagra, la pillola erectus, a scopo preventivo (i vergini preferiscono essere previdenti). Non si sa mai. Poi non si allena da qualche mese e quando un uomo "maturo" smette di allenarsi il testosterone precipita....ahimè! Cresce la pancettina e qualcos'altro...scende. Caro Roy mi auguro che tu abbia scaldato il motore perché si riparte. Se poi ti chiedono guanti mascherina e doppio preservativo corazzato pf2 o pf3...amen! Anche noi si lavora con guanti e mascherina ci tocca!

Questo è il solito PDP (=Post Da Pirla). Credo che sia quella Pubblicità Progresso per cui dici di fare una cosa sapendo che le persone sono spinte a fare esattamente il contrario. Mi viene in mente la persuasione occulta di chi vende sigarette e di ce non fumate! (Il cervello non legge le negazioni) . Ti dicono una cosa e ti spingono così a fate il contrario. Così Roy dice "non uscite con me!" e dopo 10 minuti ha l'agenda piena per le seguenti due settimane. E allora sì deve correre a comprare il viagra, la pillola erectus, a scopo preventivo (i vergini preferiscono essere previdenti). Non si sa mai. Poi non si allena da qualche mese e quando un uomo "maturo" smette di allenarsi il testosterone precipita....ahimè! Cresce la pancettina e qualcos'altro...scende. Caro Roy mi auguro che tu abbia scaldato il motore perché si riparte. Se poi ti chiedono guanti mascherina e doppio preservativo corazzato pf2 o pf3...amen! Anche noi si lavora con guanti e mascherina ci tocca!
Guest - Anonimo il Giovedì, 21 Maggio 2020 18:15

secondo me quella pastiglia che hai in mano somiglia a una vigorsol...:blush:

secondo me quella pastiglia che hai in mano somiglia a una vigorsol...:blush:
Guest - Mery il Giovedì, 21 Maggio 2020 14:22

:joy:Non ci posso credere tu una pensi e 100 ne fai. Però io avrei consigliato di tenere in tasca una mia foto :joy:

:joy:Non ci posso credere tu una pensi e 100 ne fai. Però io avrei consigliato di tenere in tasca una mia foto :joy:
Roy Dolce il Giovedì, 21 Maggio 2020 17:57

Simpaticona

:):):):):) Simpaticona :)
Guest - Anonima il Giovedì, 21 Maggio 2020 21:51

:P:joy::thumbsup:Roy mastichi gomme Vigorsol o pastiglie blu per attrizzarlo o ammosciarlo del tutto cmq gran bel video sul serio Roy altroché se i tuoi video corsi inutili se servono ad una infinità di cose importanti tipo video corso inutile come non farsi fare un pompino ma questo è il top del top se u a donna non ha voglia di farlo basta dargli la Gomma Vigorsol 2 3 ore prima e il gioco di squadra e fatto niente sesso giusto Roy funziona cosi?

;):P:joy::thumbsup:Roy mastichi gomme Vigorsol o pastiglie blu per attrizzarlo o ammosciarlo del tutto cmq gran bel video sul serio Roy altroché se i tuoi video corsi inutili se servono ad una infinità di cose importanti tipo video corso inutile come non farsi fare un pompino ma questo è il top del top se u a donna non ha voglia di farlo basta dargli la Gomma Vigorsol 2 3 ore prima e il gioco di squadra e fatto niente sesso giusto Roy funziona cosi?
Guest - Manu il Venerdì, 22 Maggio 2020 18:48

Non so... Adesso frequento un altro gruppo di tutt'altro genere ma non so mai... Non mi sento mai davvero a mio agio. Non mi sento a mio agio a stare in un gruppo che ora... Ne ho passate così tante anche qui...Lezioni molto dure. Lezioni dure nella vita, lezioni dure sul web. Vorrei evitare per il futuro e l'unico modo è...evitare i rapporti di gruppo. Tutto qui. Leggerezza... Dove? Esiste davvero? Se vivessi nel paese dei balocchi e fossi una ricca ereditiera forse...ma non so. La vita è dura. C'è chi il lavoro non ce l'ha e chi per 1000 euro al mese deve sputare sangue e farsi venire l'ansia nervosa ma...è davvero l'unica possibilità? Avrei pensato di no. Per alcuni c'è una scelta. C'è una scelta dopo aver toccato il fondo, oppure c'è per chi è abbastanza forte, per chi ci crede, per chi ha fede, per chi ha un sogno ed è disposto a tutto per realizzarlo. Ma chi non sa nemmeno che ci sta a fare qui? Chi non è sicuro su cosa vuole o su come ottenerlo, chi non ci crede abbastanza, chi è troppo stanco e sfiduciato e dice basta, non importa, non ce la faccio, voglio solo la pace. Voglio solo stare tranquilla. Nemmeno quello si può avere. Vorrei buttare tutti gli smartphone e i computer di cui sono schiava dalla finestra, vorrei allontanarsi dal mondo, nella casa della mia infanzia, una casa di pietra senza nemmeno il bagno. Non c'era niente e nel contempo c'era tutto. Avevo tempo. E tanto altro e non mi serviva quasi niente. Avevo sogni da coltivare. Ora non vedo più il mondo con gli stessi occhi. Vorrei tornare indietro, ho tanta nostalgia di pomeriggi infiniti anche se a volte noiosi ma chi sogna non si annoia. Ora è tutto un tormento dentro perché? Dovrei stare con persone positive che mi influenzino positivamente ma chi ce la fa? Non sono capace. Non posso... Non me la sento. Ho provato. Non sento ciò che loro sentono. Io conosco altre verità. Come posso? Mi sono condannata all'ergastolo e me ne sono resa conto solo nell'età matura. C'è chi sa qual è il suo posto. Chi vuole fare la parrucchiera, l'avvocato, il gigolò. Io cosa sono? Ancora non lo so. Non ho un talento, non ho una vera passione, non ho un'identità. Dove cavolo sto andando? Dove sono da dove parto? Sto recuperando certe cose per cui mi ritengo fortunata. Però ci sono tante cose di me che non mi piacciono e vorrei cambiare ma forse non lo voglio abbastanza. Sono più predisposta a mollare e rassegnarmi lasciando che le cose vadano da sole piuttosto che lavorare x qualcosa. Forse ci sono rimasta male troppe volte. Sono troppo malconcia anche volendo non ce la faccio più.

Non so... Adesso frequento un altro gruppo di tutt'altro genere ma non so mai... Non mi sento mai davvero a mio agio. Non mi sento a mio agio a stare in un gruppo che ora... Ne ho passate così tante anche qui...Lezioni molto dure. Lezioni dure nella vita, lezioni dure sul web. Vorrei evitare per il futuro e l'unico modo è...evitare i rapporti di gruppo. Tutto qui. Leggerezza... Dove? Esiste davvero? Se vivessi nel paese dei balocchi e fossi una ricca ereditiera forse...ma non so. La vita è dura. C'è chi il lavoro non ce l'ha e chi per 1000 euro al mese deve sputare sangue e farsi venire l'ansia nervosa ma...è davvero l'unica possibilità? Avrei pensato di no. Per alcuni c'è una scelta. C'è una scelta dopo aver toccato il fondo, oppure c'è per chi è abbastanza forte, per chi ci crede, per chi ha fede, per chi ha un sogno ed è disposto a tutto per realizzarlo. Ma chi non sa nemmeno che ci sta a fare qui? Chi non è sicuro su cosa vuole o su come ottenerlo, chi non ci crede abbastanza, chi è troppo stanco e sfiduciato e dice basta, non importa, non ce la faccio, voglio solo la pace. Voglio solo stare tranquilla. Nemmeno quello si può avere. Vorrei buttare tutti gli smartphone e i computer di cui sono schiava dalla finestra, vorrei allontanarsi dal mondo, nella casa della mia infanzia, una casa di pietra senza nemmeno il bagno. Non c'era niente e nel contempo c'era tutto. Avevo tempo. E tanto altro e non mi serviva quasi niente. Avevo sogni da coltivare. Ora non vedo più il mondo con gli stessi occhi. Vorrei tornare indietro, ho tanta nostalgia di pomeriggi infiniti anche se a volte noiosi ma chi sogna non si annoia. Ora è tutto un tormento dentro perché? Dovrei stare con persone positive che mi influenzino positivamente ma chi ce la fa? Non sono capace. Non posso... Non me la sento. Ho provato. Non sento ciò che loro sentono. Io conosco altre verità. Come posso? Mi sono condannata all'ergastolo e me ne sono resa conto solo nell'età matura. C'è chi sa qual è il suo posto. Chi vuole fare la parrucchiera, l'avvocato, il gigolò. Io cosa sono? Ancora non lo so. Non ho un talento, non ho una vera passione, non ho un'identità. Dove cavolo sto andando? Dove sono da dove parto? Sto recuperando certe cose per cui mi ritengo fortunata. Però ci sono tante cose di me che non mi piacciono e vorrei cambiare ma forse non lo voglio abbastanza. Sono più predisposta a mollare e rassegnarmi lasciando che le cose vadano da sole piuttosto che lavorare x qualcosa. Forse ci sono rimasta male troppe volte. Sono troppo malconcia anche volendo non ce la faccio più.
Guest - Anonimo il Venerdì, 22 Maggio 2020 21:02

Il successo è realizzare ciò per cui si è nati? È una convinzione curiosa. È come dire che vi è già una destino fissato. Ed il solo pensiero, che vi sia un qualcosa di predestinato da raggiungere per sentirsi finalmente arrivati e realizzati, sembra quasi augurarsi che dal cielo arrivi un raggio divino ad indicare la via giusta.

Il successo è realizzare ciò per cui si è nati? È una convinzione curiosa. È come dire che vi è già una destino fissato. Ed il solo pensiero, che vi sia un qualcosa di predestinato da raggiungere per sentirsi finalmente arrivati e realizzati, sembra quasi augurarsi che dal cielo arrivi un raggio divino ad indicare la via giusta.
Guest - Anonimo il Sabato, 13 Giugno 2020 03:20

:heart::heart::heart::heart::sweat::sweat::sweat::sweat::sweat::heart::heart: :heart:

:heart::heart::heart::heart::sweat::sweat::sweat::sweat::sweat::heart::heart: :heart:
Guest - Anonimo il Sabato, 13 Giugno 2020 03:21

:thumbsup::thumbsup::thumbsup::thumbsup:

:thumbsup::thumbsup::thumbsup::thumbsup:
Lunedì, 20 Maggio 2024