Skip to main content

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Gigolo Viagra e Amore

Roy Gigolo ancora ospite opinionista di Stefania Serino al talk show Pourparler di Vera Tv per parlare di Gigolo Viagra e Amore. Roy Dolce, Gigolò professionista questa volta viene chiamato in causa per trattare un argomento molto privato e delicato che spesso viene taciuto dalla maggior parte degli uomini, cioè la disfunzione erettile e l’ansia da prestazione e i vari prodotti tipo viagra, cialis, levitra, che normalmente si assumono per aumentare la potenza sessuale.

Perché tanti giovani usano il viagra? quali sono le fragilità dell'uomo del terzo millennio? Perché sempre più uomini, giovani e vecchi assumono il viagra? Roy accompagnatore per donne di professione e reduce in qualità di attore protagonista nel Film documentario di Chiara Sambuchi "The Viagra Chronicles" presentato recentemente al festival “documentari nel mondo” a Milano, darà la sua interpretazione del problema che ormai sembra appartenere a milioni di uomini dai 20 agli 80 anni.

documentario foto

Il documentario racconta 4 storie: quella di un gigolò italiano, di un cuoco afroamericano e di una coppia di tedeschi, che hanno in comune il rapporto difficile o particolare con l’altro sesso. “The Viagra Chronicles” è una storia di amore e di solitudine nella società occidentale. Il Viagra è il collegamento tra i quattro personaggi che lo credono l’ elisir magico che può rendere migliori uomini e donne e trasformarli in amanti migliori. Nella società moderna sembra ci sia un Viagra per ogni problema, un rimedio veloce che può coprire gli errori e le fragilità.

“Un documentario intimo ed emozionale nasce da queste storie, che ho chiamato “The Viagra Chronicles” perché ciò che questi quattro uomini hanno in comune è l’uso regolare di Viagra o pillole simili. Ma questa è solo la comune minaccia di un viaggio a volte tenero, a volte assurdo e talvolta divertente raccontato attraverso la nostalgia, la fragilità e la grande paura di non essere ‘come nei film’ “.

E tu cosa pensi di chi fa uso del Viagra? È vero secondo te che molti uomini lo usano? Tu sei soddisfatta del tuo uomo sessualmente? Cosa pensi di Roy come attore? Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

 

Commenti 130

Roy Dolce il Giovedì, 20 Ottobre 2016 07:37

Oggi sono sul Resto del Carlino

Oggi sono sul Resto del Carlino :):)
Guest - Anonimo il Domenica, 23 Ottobre 2016 12:28

Buongiorno hehe sempre le stesse cose vieni da me a raccogliere le olive ciao roby un bacio e buona domenica

Buongiorno hehe sempre le stesse cose vieni da me a raccogliere le olive ciao roby un bacio e buona domenica
Guest - Anonimo il Sabato, 22 Ottobre 2016 10:05

si ma con il diamante compri letame e fiori e molto di più...

si ma con il diamante compri letame e fiori e molto di più...
Guest - Mimma il Giovedì, 20 Ottobre 2016 17:01

Secondo me c'è un concorso di colpa. Lui per troppo stacanovismo professionale, veramente militaresco, pretende a volte troppo da se stesso, deve essere più consapevole dei suoi limiti alfine di evitare malcontenti....la cliente pretende troppo se chiede, solo perché paga, che lui sia un robot e non fallisca nell'interpretazione del suo sogno/bisogno. Più trasparenza e patti chiari dall'inizio ....con previsione di riduzioni di prezzo in caso di mancata consumazione desiderata. Aho' ....se sta professione si vuole legalizzarla ci vuole effettivamente un tariffario fisso in base a prestazione offerta....non si può più andare a simpatia, a pelle, ad orecchio....tipo se capisco che ha possibilità pecuniaria alzo il tiro ...se no riduco. Già penso comunque che un passo avanti ...da due anni fa si sia fatto con tutti i vari dialoghi intercorsi. Lui mi sembra si sia abbastanza spogliato dall'immagine eccessivamente idealizzata di uomo da sogno e sia più se stesso ed anche alcune clienti/future interessate sono più consapevoli che devono accettare l'uomo per quello che è senza troppa idealizzazione, che porta solo disillusioni che lasciano l'amaro in bocca.

Secondo me c'è un concorso di colpa. Lui per troppo stacanovismo professionale, veramente militaresco, pretende a volte troppo da se stesso, deve essere più consapevole dei suoi limiti alfine di evitare malcontenti....la cliente pretende troppo se chiede, solo perché paga, che lui sia un robot e non fallisca nell'interpretazione del suo sogno/bisogno. Più trasparenza e patti chiari dall'inizio ....con previsione di riduzioni di prezzo in caso di mancata consumazione desiderata. Aho' ....se sta professione si vuole legalizzarla ci vuole effettivamente un tariffario fisso in base a prestazione offerta....non si può più andare a simpatia, a pelle, ad orecchio....tipo se capisco che ha possibilità pecuniaria alzo il tiro ...se no riduco. Già penso comunque che un passo avanti ...da due anni fa si sia fatto con tutti i vari dialoghi intercorsi. Lui mi sembra si sia abbastanza spogliato dall'immagine eccessivamente idealizzata di uomo da sogno e sia più se stesso ed anche alcune clienti/future interessate sono più consapevoli che devono accettare l'uomo per quello che è senza troppa idealizzazione, che porta solo disillusioni che lasciano l'amaro in bocca.
Guest - Anonima il Domenica, 23 Ottobre 2016 12:04

Avanti e indietro, su e giù...non sembra così male no ?

Avanti e indietro, su e giù...non sembra così male no :p?
Guest - Mimma il Venerdì, 21 Ottobre 2016 13:08

Si sì .....però coi diamanti hai la visione delle mille sfaccettature di luce...mentre il letame è un poco opaco Hehehehe senza parlare del profumo

Si sì .....però coi diamanti hai la visione delle mille sfaccettature di luce...mentre il letame è un poco opaco Hehehehe senza parlare del profumo
Roy Dolce il Giovedì, 20 Ottobre 2016 12:39

Io funziono, molte qui possono asserirlo, se non dovessi proprio funzionare credo che sia naturale ma la causa è quasi sicuramente di una partner non proprio di mio gradimento :blush:

Io funziono, molte qui possono asserirlo, se non dovessi proprio funzionare credo che sia naturale ma la causa è quasi sicuramente di una partner non proprio di mio gradimento :blush:
Guest - fra il Domenica, 23 Ottobre 2016 16:31

Più di una storia è stata raccontata qui .L ho fatto io, l ha fatto Mimma, l ha fatto " la donna senza mutandine ", Francesca, per non parlare di quelle che lo hanno fatto attraverso lettere postate da Roy.Tutte storie " comuni " , " normali", come normali sono gli alti e i bassi.Storie che accomunano tutti ( o quasi)...ma, poi, uno sceglie in quale direzione guardare. Queste storie le hai baipassate a pie' pari, hai scelto di guardare da un altra parte.Quindi? Quindi ciccia. ( senza offesa )

Più di una storia è stata raccontata qui .L ho fatto io, l ha fatto Mimma, l ha fatto " la donna senza mutandine ", Francesca, per non parlare di quelle che lo hanno fatto attraverso lettere postate da Roy.Tutte storie " comuni " , " normali", come normali sono gli alti e i bassi.Storie che accomunano tutti ( o quasi)...ma, poi, uno sceglie in quale direzione guardare. Queste storie le hai baipassate a pie' pari, hai scelto di guardare da un altra parte.Quindi? Quindi ciccia. ( senza offesa )
Roy Dolce il Domenica, 23 Ottobre 2016 11:07

Ok appena si incastra un appuntamento vengo a trovarti :thumbsup: A breve dovrebbe chiamarmi la Madonna, poi ti avviso è passo per un caffè

Ok appena si incastra un appuntamento vengo a trovarti :thumbsup: A breve dovrebbe chiamarmi la Madonna, poi ti avviso è passo per un caffè
Guest - Anonimo il Domenica, 23 Ottobre 2016 10:50

Hem Hem... ROy sono il tuo collega sera citato... Non vedo l'ora di conoscerti di persona... Ti aspetto, vieni pure a trovarmi :innocent:

Hem Hem... ROy sono il tuo collega sera citato... Non vedo l'ora di conoscerti di persona... Ti aspetto, vieni pure a trovarmi :innocent:
Guest - Manu il Domenica, 23 Ottobre 2016 12:31

Inutile stare in un posto dove nessuno ti vuole e non sei benaccetta azi ti danno addosso. Se scegli di restare, sai cosa ti aspetta, non cambierà mai niente, è inutile. Dobbiamo cambiare noi? E perchè? Perchè dovrei cambiare le mie idee, ciò che sono...solo per piacere agli altri? A quattro tupide galline che non sanno confrontarsi e ragionare su un qualsiasi argomento, ma solo fare le stupide col Logo? E poi qui la stupida sarei io...non credo proprio, pensatelo, ma io so darmi un valore adesso e so che su una scala da uno a dieci valgo dieci anche se voi mi valutate due. La cosa non mi tocca proprio per niente. Dovrei cambiare per piacere al Logo e rientrare nelle sue grazie? Che Dio me ne scampi! Se decido di cambiare e migliorare lo facciosolo ed esclusivamente per me stessa, non per il Logo, le pollastrelle spimate, ne per nessun'altro. Certo che ci mettere a fare la sciocchina anch'io, magari sotto anonimato o con un nomignolo fittizio? Come se non fossi capace di giocare con ironia, frasi ambigue a doppio senso e cose del genere. Sono molto più brava di molte pavoncelle qui dentro, ma non lo faccio, non mi interessa, on mi abbasso a tanto anche perchè non avrebbe senso. Flirtare con un uomo a pagamento è un'idiozia. Pensavo che discutere su certi temi in modo che ognuno portasse la sua visione e il suo contributo potesse essereutile per tutti. Ma mi sbagliavo, questo non è il luogo adatto. Mi sono sempre messa in gioco in prima persona svelando cosa anche molto personali, nella speranza che questo spingesse fuori dal guscio qualcun'altra, beh, non è stato cosí. Eppure credo che sarebbe statoun discorso utile a tutti. Lasciamo stare tutto quello che ho dovuto sopportare a fronte di questo...ci ho sofferto ma in alcuni momenti, quando ho trovato una mano tesa o una risposta gentile e un tentativo di dialogo costruttivo ho sempre pensato che ne fosse valsa la pena, nonostante tanti atteggiameti ostili. Ma ora non credo più. Ora vedo che il Logo, persino lui è sull stessa lunghezza d'onda delle sue adepte. Non c'è la volontà di aprirsi e di capire, non c'è disponibilità al dialogo. Questa non è solo una vetrina dove si pubblicizza e si vende il prodotto. È un luogo dove anche chi si avvicina ad un gigolo perchè si porta dietro delle sofferenze e dei bisogni e cerca di alleviarli o risolverli, non coglie l'opportunità di raccontarsi, di un confronto di dire io sono d'accordo, non sono d'accordo, mi è successo questo, mi sono sentita così. Non è un sito di psicologia o di auto aiuto, certo. Però...alla fine è solo un luogo dove queste donne,che sicuramente non sono tutt donne felici (poche lo sono) preferiscono fare le troiette on line e divertirsi così e offendere chi si comporta diversamente. Se questo, è lo spirito di questo blog, e ormai ho capito che è così, posso dire che non mi interessa. Ho sempre sperato che non fosse proprio veramente veramente così, che ci fosse uno spiraglio di intelligenza in mezzo a chi sospira dietro alle sottane di Roy o chi sbava per il suo pisello. Ma la realtà alla fine è che la stupida malata sono io e quelle supr intelligenti siete voi. Scelgo di spostare quindi la mia attenzione altrove, in luoghi che possano essermi più utili perchè restare qui mi blocca e non mi aiuta a crescere, mi cadono solo le mutande dalla disprazione. Goodbye intelligentone gnoccone. Ci risentiamo a Natale...forsee se ho voglia.

Inutile stare in un posto dove nessuno ti vuole e non sei benaccetta azi ti danno addosso. Se scegli di restare, sai cosa ti aspetta, non cambierà mai niente, è inutile. Dobbiamo cambiare noi? E perchè? Perchè dovrei cambiare le mie idee, ciò che sono...solo per piacere agli altri? A quattro tupide galline che non sanno confrontarsi e ragionare su un qualsiasi argomento, ma solo fare le stupide col Logo? E poi qui la stupida sarei io...non credo proprio, pensatelo, ma io so darmi un valore adesso e so che su una scala da uno a dieci valgo dieci anche se voi mi valutate due. La cosa non mi tocca proprio per niente. Dovrei cambiare per piacere al Logo e rientrare nelle sue grazie? Che Dio me ne scampi! Se decido di cambiare e migliorare lo facciosolo ed esclusivamente per me stessa, non per il Logo, le pollastrelle spimate, ne per nessun'altro. Certo che ci mettere a fare la sciocchina anch'io, magari sotto anonimato o con un nomignolo fittizio? Come se non fossi capace di giocare con ironia, frasi ambigue a doppio senso e cose del genere. Sono molto più brava di molte pavoncelle qui dentro, ma non lo faccio, non mi interessa, on mi abbasso a tanto anche perchè non avrebbe senso. Flirtare con un uomo a pagamento è un'idiozia. Pensavo che discutere su certi temi in modo che ognuno portasse la sua visione e il suo contributo potesse essereutile per tutti. Ma mi sbagliavo, questo non è il luogo adatto. Mi sono sempre messa in gioco in prima persona svelando cosa anche molto personali, nella speranza che questo spingesse fuori dal guscio qualcun'altra, beh, non è stato cosí. Eppure credo che sarebbe statoun discorso utile a tutti. Lasciamo stare tutto quello che ho dovuto sopportare a fronte di questo...ci ho sofferto ma in alcuni momenti, quando ho trovato una mano tesa o una risposta gentile e un tentativo di dialogo costruttivo ho sempre pensato che ne fosse valsa la pena, nonostante tanti atteggiameti ostili. Ma ora non credo più. Ora vedo che il Logo, persino lui è sull stessa lunghezza d'onda delle sue adepte. Non c'è la volontà di aprirsi e di capire, non c'è disponibilità al dialogo. Questa non è solo una vetrina dove si pubblicizza e si vende il prodotto. È un luogo dove anche chi si avvicina ad un gigolo perchè si porta dietro delle sofferenze e dei bisogni e cerca di alleviarli o risolverli, non coglie l'opportunità di raccontarsi, di un confronto di dire io sono d'accordo, non sono d'accordo, mi è successo questo, mi sono sentita così. Non è un sito di psicologia o di auto aiuto, certo. Però...alla fine è solo un luogo dove queste donne,che sicuramente non sono tutt donne felici (poche lo sono) preferiscono fare le troiette on line e divertirsi così e offendere chi si comporta diversamente. Se questo, è lo spirito di questo blog, e ormai ho capito che è così, posso dire che non mi interessa. Ho sempre sperato che non fosse proprio veramente veramente così, che ci fosse uno spiraglio di intelligenza in mezzo a chi sospira dietro alle sottane di Roy o chi sbava per il suo pisello. Ma la realtà alla fine è che la stupida malata sono io e quelle supr intelligenti siete voi. Scelgo di spostare quindi la mia attenzione altrove, in luoghi che possano essermi più utili perchè restare qui mi blocca e non mi aiuta a crescere, mi cadono solo le mutande dalla disprazione. Goodbye intelligentone gnoccone. Ci risentiamo a Natale...forsee se ho voglia.
Guest - Anonimo il Venerdì, 21 Ottobre 2016 19:25

Infatti non si buttano i soldi ,al massimo posso darti un'offerta :innocent:

Infatti non si buttano i soldi ,al massimo posso darti un'offerta :innocent:
Guest - Anonimo il Venerdì, 21 Ottobre 2016 17:51

Hai ragione, a volte pare di essere sul lettino dello psicanalista...due palle infinite!!

Hai ragione, a volte pare di essere sul lettino dello psicanalista...due palle infinite!!
Guest - Mimma il Venerdì, 21 Ottobre 2016 16:53

Ho appena iniziato un libro di uno scienziato che ha aperto un blog chiedendo una soluzione ad un problema relativo ad un teorema sulla densità ...pare che fra mille voli pindarici di altrettanti eminenti scienziati qualcosa sia scaturito (naturalmente io per ora non ci ho capito molto né del problema posto né della soluzione trovata) ......ora pure tu lanci la richiesta di risolvere un' incongruenza. Provo a portare su di me il problema ....."desidero ma ho paura e pertanto mi castro". Mi chiedo cosa "esattamente" desidero. Desidero un coinvolgimento sentimentale che mi travolga come una bufera mentalmente e fisicamente? Allora non compro .....una bufera di montagna ti colpisce all'improvviso, ti capita, non te l'aspetti, non la compri e non viene come te la immagini. Desidero sesso attraverso un insegnamento sbloccante di qualcuno con delle nozioni in merito? Allora compro. Ci sono medici, psicologi, sessuologi e sexworker. Hanno la bacchetta magica? Possono indicarti direzioni, suggerimenti, farti fare ginnastiche pelviche, fare sesso con te ma poi ....si deve cercare di mettere in pratica il tutto scardinando "il controllo" che blocca la buona riuscita del raggiungimento di ciò che si vuole. Ho appena finito un altro libro dove una donna confessava il suo blocco a causa di attenzioni moleste subite da bambina da un adulto. Non si confessò mai coi genitori ed ora nonostante un marito e figli (mi sembrava di leggere di te) non riusciva a lasciarsi andare sessualmente. Disse che il suo problema era "il controllo", non voleva dare all'uomo, durante il rapporto, il controllo della sua persona. Quando era bambina aveva subito il controllo di quel'adulto senza ribellarsi ed ora adulta si vergognava e si sentiva colpevole di ciò ....tanto da irrigidirsi e castrarsi nella sua soddisfazione sessuale. Lei stava lavorando sul demolire quel "controllo legato alla vergogna ed alla paura". Ma lei era stata una vittima ....non era colpevole per la sua giovane ignoranza in merito al comportamento inopportuno e malato di un adulto.

Ho appena iniziato un libro di uno scienziato che ha aperto un blog chiedendo una soluzione ad un problema relativo ad un teorema sulla densità ...pare che fra mille voli pindarici di altrettanti eminenti scienziati qualcosa sia scaturito (naturalmente io per ora non ci ho capito molto né del problema posto né della soluzione trovata) ......ora pure tu lanci la richiesta di risolvere un' incongruenza. Provo a portare su di me il problema ....."desidero ma ho paura e pertanto mi castro". Mi chiedo cosa "esattamente" desidero. Desidero un coinvolgimento sentimentale che mi travolga come una bufera mentalmente e fisicamente? Allora non compro .....una bufera di montagna ti colpisce all'improvviso, ti capita, non te l'aspetti, non la compri e non viene come te la immagini. Desidero sesso attraverso un insegnamento sbloccante di qualcuno con delle nozioni in merito? Allora compro. Ci sono medici, psicologi, sessuologi e sexworker. Hanno la bacchetta magica? Possono indicarti direzioni, suggerimenti, farti fare ginnastiche pelviche, fare sesso con te ma poi ....si deve cercare di mettere in pratica il tutto scardinando "il controllo" che blocca la buona riuscita del raggiungimento di ciò che si vuole. Ho appena finito un altro libro dove una donna confessava il suo blocco a causa di attenzioni moleste subite da bambina da un adulto. Non si confessò mai coi genitori ed ora nonostante un marito e figli (mi sembrava di leggere di te) non riusciva a lasciarsi andare sessualmente. Disse che il suo problema era "il controllo", non voleva dare all'uomo, durante il rapporto, il controllo della sua persona. Quando era bambina aveva subito il controllo di quel'adulto senza ribellarsi ed ora adulta si vergognava e si sentiva colpevole di ciò ....tanto da irrigidirsi e castrarsi nella sua soddisfazione sessuale. Lei stava lavorando sul demolire quel "controllo legato alla vergogna ed alla paura". Ma lei era stata una vittima ....non era colpevole per la sua giovane ignoranza in merito al comportamento inopportuno e malato di un adulto.
Guest - Anonimo il Venerdì, 21 Ottobre 2016 12:05

Roby oggi sto facendo un disatro da sotto la scrivania scrivo due volte il mio nome poi metto solo la p mi sa che devo dar retta al sogno di stanotte che devo lasciarti in pace.

Roby oggi sto facendo un disatro da sotto la scrivania scrivo due volte il mio nome poi metto solo la p mi sa che devo dar retta al sogno di stanotte che devo lasciarti in pace.
Roy Dolce il Venerdì, 21 Ottobre 2016 09:39

Vero

Guest - Anonimo il Giovedì, 20 Ottobre 2016 14:25

Sbaglia la cliente, certi accordi si fanno prima dell'incontro, dopo la vedo dura

Sbaglia la cliente, certi accordi si fanno prima dell'incontro, dopo la vedo dura
Guest - Viola il Giovedì, 20 Ottobre 2016 13:59

Appoggio la teoria

Appoggio la teoria :):):)
Roy Dolce il Giovedì, 20 Ottobre 2016 12:43

Assolutamente no, ho ammesso molte volte che mi capita anche se di rado di assumere mezza pasticca per casi di sesso sfrenato con coppie o con donne molto focose :blush:

Assolutamente no, ho ammesso molte volte che mi capita anche se di rado di assumere mezza pasticca per casi di sesso sfrenato con coppie o con donne molto focose :blush:
Guest - Anonimo il Giovedì, 20 Ottobre 2016 12:37

Errori o debolezze, se qualcuno ti guarda negli occhi e ti dice quello che è,dene e più apprezzato rispetto a quello che non si accolla le proprie colpe :blush:

Errori o debolezze, se qualcuno ti guarda negli occhi e ti dice quello che è,dene e più apprezzato rispetto a quello che non si accolla le proprie colpe :blush:
Lunedì, 20 Maggio 2024