Quando l'erezione è poesia

Un Gigolo nella vita reale

13piccStamattina mi trovo al parco a trascorrere qualche ora di libertà immerso nella natura, nella quotidianità, nella realtà come un comune cittadino non vincolato dai social o strumenti virtuali che mi portano in una dimensione distorta e irreale. Seduto su questa panchina mi confondo tra disoccupati e comuni mortali. Si, oggi non sono altro che un gigolo nella vita reale mentre osserva quella degli altri in un giorno senza lavoro.

Eccomi qui, disoccupato e in un giorno qualunque mentre cerco di immedesimarmi con la normalità degli uomini medi e cercare di capire i loro comportamenti. A volte ho dei dubbi sulla mia vita e mi chiedo: faccio il gigolo perché sono sbagliato oppure perché sono migliore? Chi lo sa. Seduto composto su questa panchina osservo quello che mi circonda, la natura con il suo disordine, le stagioni con i suoi colori, le persone con le loro contraddizioni.

Mi guardo attorno e vedo tanti uccellini sugli alberi che saltano da un ramo all’altro cinguettando, mi chiedo: ma gli uccelli trombano? E se lo fanno quante posizioni conoscono? Deformazione professionale. Poi il mio sguardo è catturato da due scoiattoli che si inseguono, lui più grosso rincorre lei più esile che sembra tirarsela, poi lui si stanca e decide di mangiare una ghianda, lei ci rimane male e sculettando se ne va.

Una vecchina mi passa accanto, la guardo e lei mi ricambia sorridendomi con un dente solo, le faccio un cenno di sedersi qui con me, ma lei mi fa il dito medio e se ne va sputando a terra. In lontananza un papà separato gioca a pallone con il figlio dicendogli che sua madre è una troia. Un pusher cerca di vendere droga a dei ragazzi che rispondono no grazie siamo già drogati. Un uomo lancia un bastone al suo cane ma colpisce un vecchio che si mette a bestemmiare. Lo stesso cane poi corre verso il vecchio che gesticola sanguinando.

Due innamorati si promettono amore eterno ma solo se lei gliela da subito. Una ragazza social si fa un selfie con il labbro a culo di gallina. Un ragazzo che fa jogging calpesta una merda e poi si riferisce a Dio e la Madonna mentre si pulisce. Una donna in minigonna si avvicina e mi dice 20 euro bocca fica, le dico 500 euro o niente, lei delusa se ne va. Il telefono fa Bip, è Manu che ha lasciato un commento nel blog. Un vecchio e un uomo fanno a pugni mentre il cane fa il giro tondo. Il papà del bambino e la donna in minigonna vanno dietro un cespuglio mentre il figlio aspetta. Un altro Bip, è Mimma che risponde a Manu.

Un neonato piange mentre la mamma è al telefono con l’amante. Il papà esce da un cespuglio e si allaccia i pantaloni mentre la donna in minigonna si sistema le calze e finge di non conoscerlo. Un barbone mentre mi chiede due euro mi dice che da giovane ha fatto il gigolo. Un’ambulanza a sirene accese entra nel parco e porta via il vecchio sanguinante in barella. Due carabinieri inseguiti da un cane corrono dietro il pusher. Un altro Bip, è Viola che fa la spiritosa.

Guardo l’orologio, sono le 12 e decido di andare a casa. Camminando verso l’uscita incontro ancora la vecchina con un dente solo, le sorrido, lei mi fa il gesto dell’ombrello e sputa ancora. Più avanti la donna in minigonna mi fa l’occhiolino indicando un cespuglio. L’ambulanza sfrecciando mi passa di fianco. I carabinieri ansimanti e delusi con il cappello in mano bevono ad una fontanella. Il papà riaccompagna il figlio di puttana dicendogli che le donne sono tutte troie. I due innamorati se ne vanno abbracciati perché lei gliela data.

Guardando il mondo da una panchina ho capito di non essere ancora pronto per questo tipo di realtà e questo mondo, forse non fa per me, domani per fortuna torno a fare il gigolo.

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.