Skip to main content

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Cosa significa essere un Gigolo

fotolibroRoy in questo tuo libro Amore in contanti, associare le clienti a un'utilitaria rotta e una pornodiva a una Ferrari non è molto carino. Ho capito ma insomma... del resto, evviva la sincerità (scherzo) Passiamo alla categorizzazione delle clienti. Interessante, lo ammetto, e molto intelligente come analisi, però io non riesco a riconoscermi in nessuno di questi gruppi. Magari potrei avere qualche caratteristica dell'uno o dell'altro,

del resto non saprei. Potrei inquadrarmi nella casella "sfigate"? Preferirei un futuro da "ex sfigata" possibilmente. Interessante l'approfondimento nella seconda e terza parte dell'intervista dove Roy lascia cadere le sue difese e si apre un po' di più...alleluja! Ho capito che sei chiuso come un'ostrica e non vuoi parlare dei fatti tuoi, anch'io ero così, ma accidenti!

Adesso invece parlo e scrivo anche troppo! Arriviamo alle storie delle clienti. E qui mi sono profondamente commossa per tanta sofferenza. Sono storie crude, davvero, ma vere. Come la maggior parte della gente credo, ho sempre pensato che le clienti di un gigolo fossero belle, ricche, viziate e con la puzza sotto il naso, invece...sono donne normali con dei vissuti psicologicamente pesanti. E mentre leggevo pensavo "mio Dio...e chi avrà più il coraggio di lamentarsi?"

Ok anch'io ho avuto una gioventù piuttosto penosa, però c'è di peggio. Ora lo so, me ne rendo conto. In ogni storia ho trovato qualche similitudine, qualche punto di contatto con me stessa.

Impressionante, scioccante. Insomma, caro Mr Hide, fai un lavoro che effettivamente se fatto in un certo modo può essere davvero considerato socialmente utile. Puoi ancora migliorare, di sfide se ne presenteranno in futuro, ma sei sulla buona strada! Io ho fiducia in te, nelle tue capacitá e so che otterrai ancora tanti successi e tante gratificazioni dalle tue donne, passate, presenti e future. "Un balsamo per l'anima" ho letto da qualche parte. Accipicchia!

Hai il potere di portare le tue clienti a questa condizione di estasi liberatoria nella quale finiscono per caricarti delle loro aspettative. Le illudi dando loro l'impressione di essere l'uomo perfetto, riesci in brevissimo tempo ad incarnare tutte le caratteristiche che ognuna di esse cerca in un uomo. E poi dicono "lui è così, lui è colá.." ma sará vero? O è solo una proiezione distorta della loro mente?

A volte quando desideri tanto vedere qualcosa in una persona ti ostini a vederlo anche se non c'è.  Dici ridendo "fanno tutto loro" , mica vero. Sottovaluti il potere che i mezzi di comunicazione (social, video, poesie, ecc...) hanno sulla mente umana. Un po' come una pubblicitá vincente che ti convince a comprare un certo prodotto esaltandone determinate caratteristiche. Tu questi strumenti sai usarli bene, lavori sull'immaginario romantico/erotico di un certo tipo di donna. Sai bene come proporti, il tono di voce, l'atteggiamento...di sicuro ti viene naturale, ma c'è anche un bel lavoro minuzioso dietro.

Ecco cosa significa essere un gigolo. L'uomo ideale di qualsiasi donna, fosse solo in apparenza e per qualche ora. E ti riesce spontaneo, ti riesce maledettamente bene.

Per una donna in difficoltà a quel punto la tentazione di contattarti diventa forte, impellente. Diventa un'ossessione, una promessa di qualcosa, il canto della sirena a cui è impossibile resistere. Difficilmente qualcuna ne esce delusa anzi, considerando la quantitá di commenti e feedback positivi che ricevi direi che l'ecosistema gigolo/cliente va alla grande. Alcune si fidelizzano persino quindi, meglio di così si muore. Potrei scrivere ancora pagine e pagine, ad esempio su quali sono i punti di contatto tra me e le clienti esaminate ma non lo faccio.

Ho giá scritto troppo e non voglio dissezionare la mia vita, ogni volta che lo faccio poi sto male, diventerei logorroica più di quello che giá sono e infine...a che scopo? Non importa a nessuno e quindi le mie cose me le tengo per me. E poi mi è stato detto che devo evitare il confronto con gli altri.

Mi sono appesa cartelli dappertutto con la scritta: "Regola n. 1: evitare i confronti". Spero di non aver scritto troppe cazzate e che questo mio contributo seppur piccolo possa essere utile alla causa. Magari alla fine ho equivocato e stravolto tutto.

Complimenti al Dr Pedrazzi che ritengo abbia svolto un lavoro eccellente, approfondendo taluni aspetti ci ha mostrato con professionalitá e competenza il volto umano di questo mondo nascosto, relegato ai margini della societá. Ha dato voce ai protagonisti di una realtá sommersa che la gente "perbene" si imbarazza persino a nominare, figuriamoci a riconoscerla apertamente! Spero che riusciate nel vostro intento e che quest'opera riceva il giusto apprezzamento che merita. Insomma, non sará uno Stephen King, però giá vedere il tuo libro, la tua creatura, sugli scaffali di una libreria dev'essere una bella soddisfazione!
In bocca al lupo!

B.

 

Commenti 217

Guest - Manu il Mercoledì, 28 Ottobre 2015 14:12

Ed eccoci alla terza ed ultima parte della storiella "Fiorenza la dama di Vicenza", mi scuso ancora una volta per le imprecisioni dialettali :blush:
La camera di Fiorenza era ampia e sfarzosa, piccole lampade di cristallo diffondevano un luce tenue; al centro troneggiava un enorme letto a baldacchino. La donna chiuse la porta a chiave e sparì dietro a un paravento. Roy si guardò attorno studiando l'ambiente. Si sfilò la giacca gettandola a terra e allentò il nodo della cravatta.

"Mmmm...un cavarse nudi tuto par mi ?"  

Roy si girò. Fiorenza si era cambiata, ora indossava una lunga vestaglia bianca coperta da piume di struzzo che faceva molto anni '30. Gli si avvicinò sorridendo con movenze da pantera. "Dèspojate, fàme vedàre..." mormorò languida. Lui gettò la cravatta a terra, Poi tolse i gemelli e li appoggiò al comò. quando fece scivolare via la camicia scoprendo il torace muscoloso, Fiorenza cominciò a saltellare applaudendo. Sembrava una bambina che scarta i regali la mattina di Natale. A quel punto Roy sorrise e accennando dei passi di danza cominciò a sfilare la cintura dei pantaloni, poi lentamente abbassò la zip, lanciando a Fiorenza uno sguardo eloquente da sotto le lunghe ciglia. Un lampo blu che tolse il respiro alla donna, accellerandole i battiti del cuore. Ormai l'adrenalina era alle stelle.Volgendole la schiena, Roy si sfilò gli slip neri e le mostrò due splendide natiche maschili degne di una statua greca (n.d.a. a noi però non ce le fai mai vedere Robbé !!). Fiorenza si portò le mani alla bocca e sgranò gli occhi "Maria Vèrgine !!" esclamò "l'è stà generosa con tì !" poi con un gesto teatrale si liberò della veste. Roy la osservò sorpreso. Sotto le piume di struzzo indossava un body bianco di pizzo completo di guepière e calze velate. Lembi di tulle di svariati colori le scendavano lungo i fianchi.  Ma la cosa che colpì Roy fu il seno abbondante di Fiorenza che, completamente scoperto e alzato dall'imbottitura delle  sottocoppe, lo provocava sfacciatamente. Proprio due belle tette alte, gonfie e rifatte, come piacevano a Roy. Certo a Fiorenza non mancavano i soldi per il chirurgo plastico e Roy non disdegnava anzi, apprezzava il ricorso al bisturi delle donne che, potendo, contrastavano i cedimenti e i segni del tempo concedendosi qualche ritocchino. 

"Te piàson ?" chiese lei titillandosi i capezzoli con le dita. "Moltissimo" confermò lui con un mezzo sorriso sghembo. "Alora te le podi suciár fin che tel vol, bimbeto beo" 
Fiorenza avanzó verso di lui con movenze da felino. Lentamente gli girò attorno osservando il suo corpo nudo e perfetto, mentre con crescente meraviglia faceva scorrere le mani sulla sua pelle, godendo del contatto. Fiorenza, resa oltremodo audace dall'alcool, si sentiva sopraffatta da un senso di esaltazione, eccitazione e onnipotenza al pensiero che sarebbe stato suo, solo suo, a completa disposizione per tutta la notte, pronto ad esaudire qualsiasi sua voglia, qualsiasi suo capriccio...avrebbe potuto godere di quel suo splendido corpo virile per ore. Non gli avrebbe dato riposo fino alle prime luci dell'alba. "Smetémola de ciacolàr" 
Con un sorriso di trionfo gli afferrò il mento e lo baciò con violenza, leccandogli le labbra, succhiandogli la lingua...Roy era impietrito, la spregiudicata Fiorenza lo stava eccitando, ma non gli piaceva essere manipolato da una donna. Da bravo maschio alfa era abituato a tenere sempre le redini del rapporto, era sempre lui che guidava le danze durante i suoi incontri. Fiorenza gli afferró decisa il piripillo sull'attenti e cominciò a massaggiarlo con maestria. Ci sapeva fare, senza dubbio! Roy stava perdendo il controllo. Afferrò Fiorenza allontanandola quel poco che gli consentisse di riprendere fiato. "Che irruenza..." mormorò "abbiamo tutto il tempo, piccola". Con una mossa repentina la sollevò tra le braccia scatenandone gli squittii deliziati e la scaraventò sul letto senza tanti complimenti. Fiorenza, divertita dalla reazione inaspettata di Roy rideva sguaiatamente. Gattonando si posizionò al centro del materasso, poi gli fece cenno col dito di avvicinarsi. Quando Roy le fu dietro la donna si posizionò a pecorina con le natiche in bella vista ed il sesso esposto. Il body aveva un'enorme apertura stategica che le avrebbe consentito di essere agevolmente presa in qualsiasi modo e posizione. La vulva bagnata e luccicante sembrava il centro della corolla di un fiore contornato da petali colorati. "Vien qua bel apetòn. Pungime...fàme sentir...fàme goder. Vien a impolinar la Fiore col to bel pungiglion potente" Roy era leggermente sconcertato. Essendo abituato alle stranezze di molte sue clienti scoppiò in una fragorosa risata. Il piripillo sussultò, era impaziente di indossare l'armatura e gettarsi nella battaglia. Roy afferrò deciso i fianchi di Fiorenza, pronto a penetrarla e a dare l'avvio alle danze.
******
Bene, il resto lo lascio alla vostra fervida immaginazione...allora cosa pensate del personaggio di Fiorenza? Pensate che Roy abbia mai avuto realmente esperienze del genere? secondo me anche più assurde, dato che spesso la realtà oltrepassa la fantasia. Secondo voi ce la farà Roy a reggere fino al mattino? Fiorenza lo spolperà vivo o sarà comunque in grado di risalire in macchina e tornare a casa? 
Spero che la storia vi sia piaciuta e che vi abbia divertito. Bye :kiss:
 

Ed eccoci alla terza ed ultima parte della storiella "Fiorenza la dama di Vicenza", mi scuso ancora una volta per le imprecisioni dialettali :blush: La camera di Fiorenza era ampia e sfarzosa, piccole lampade di cristallo diffondevano un luce tenue; al centro troneggiava un enorme letto a baldacchino. La donna chiuse la porta a chiave e sparì dietro a un paravento. Roy si guardò attorno studiando l'ambiente. Si sfilò la giacca gettandola a terra e allentò il nodo della cravatta. "Mmmm...un cavarse nudi tuto par mi ?"   Roy si girò. Fiorenza si era cambiata, ora indossava una lunga vestaglia bianca coperta da piume di struzzo che faceva molto anni '30. Gli si avvicinò sorridendo con movenze da pantera. "Dèspojate, fàme vedàre..." mormorò languida. Lui gettò la cravatta a terra, Poi tolse i gemelli e li appoggiò al comò. quando fece scivolare via la camicia scoprendo il torace muscoloso, Fiorenza cominciò a saltellare applaudendo. Sembrava una bambina che scarta i regali la mattina di Natale. A quel punto Roy sorrise e accennando dei passi di danza cominciò a sfilare la cintura dei pantaloni, poi lentamente abbassò la zip, lanciando a Fiorenza uno sguardo eloquente da sotto le lunghe ciglia. Un lampo blu che tolse il respiro alla donna, accellerandole i battiti del cuore. Ormai l'adrenalina era alle stelle.Volgendole la schiena, Roy si sfilò gli slip neri e le mostrò due splendide natiche maschili degne di una statua greca (n.d.a. a noi però non ce le fai mai vedere Robbé !!). Fiorenza si portò le mani alla bocca e sgranò gli occhi "Maria Vèrgine !!" esclamò "l'è stà generosa con tì !" poi con un gesto teatrale si liberò della veste. Roy la osservò sorpreso. Sotto le piume di struzzo indossava un body bianco di pizzo completo di guepière e calze velate. Lembi di tulle di svariati colori le scendavano lungo i fianchi.  Ma la cosa che colpì Roy fu il seno abbondante di Fiorenza che, completamente scoperto e alzato dall'imbottitura delle  sottocoppe, lo provocava sfacciatamente. Proprio due belle tette alte, gonfie e rifatte, come piacevano a Roy. Certo a Fiorenza non mancavano i soldi per il chirurgo plastico e Roy non disdegnava anzi, apprezzava il ricorso al bisturi delle donne che, potendo, contrastavano i cedimenti e i segni del tempo concedendosi qualche ritocchino.  "Te piàson ?" chiese lei titillandosi i capezzoli con le dita. "Moltissimo" confermò lui con un mezzo sorriso sghembo. "Alora te le podi suciár fin che tel vol, bimbeto beo"  Fiorenza avanzó verso di lui con movenze da felino. Lentamente gli girò attorno osservando il suo corpo nudo e perfetto, mentre con crescente meraviglia faceva scorrere le mani sulla sua pelle, godendo del contatto. Fiorenza, resa oltremodo audace dall'alcool, si sentiva sopraffatta da un senso di esaltazione, eccitazione e onnipotenza al pensiero che sarebbe stato suo, solo suo, a completa disposizione per tutta la notte, pronto ad esaudire qualsiasi sua voglia, qualsiasi suo capriccio...avrebbe potuto godere di quel suo splendido corpo virile per ore. Non gli avrebbe dato riposo fino alle prime luci dell'alba. "Smetémola de ciacolàr"  Con un sorriso di trionfo gli afferrò il mento e lo baciò con violenza, leccandogli le labbra, succhiandogli la lingua...Roy era impietrito, la spregiudicata Fiorenza lo stava eccitando, ma non gli piaceva essere manipolato da una donna. Da bravo maschio alfa era abituato a tenere sempre le redini del rapporto, era sempre lui che guidava le danze durante i suoi incontri. Fiorenza gli afferró decisa il piripillo sull'attenti e cominciò a massaggiarlo con maestria. Ci sapeva fare, senza dubbio! Roy stava perdendo il controllo. Afferrò Fiorenza allontanandola quel poco che gli consentisse di riprendere fiato. "Che irruenza..." mormorò "abbiamo tutto il tempo, piccola". Con una mossa repentina la sollevò tra le braccia scatenandone gli squittii deliziati e la scaraventò sul letto senza tanti complimenti. Fiorenza, divertita dalla reazione inaspettata di Roy rideva sguaiatamente. Gattonando si posizionò al centro del materasso, poi gli fece cenno col dito di avvicinarsi. Quando Roy le fu dietro la donna si posizionò a pecorina con le natiche in bella vista ed il sesso esposto. Il body aveva un'enorme apertura stategica che le avrebbe consentito di essere agevolmente presa in qualsiasi modo e posizione. La vulva bagnata e luccicante sembrava il centro della corolla di un fiore contornato da petali colorati. "Vien qua bel apetòn. Pungime...fàme sentir...fàme goder. Vien a impolinar la Fiore col to bel pungiglion potente" Roy era leggermente sconcertato. Essendo abituato alle stranezze di molte sue clienti scoppiò in una fragorosa risata. Il piripillo sussultò, era impaziente di indossare l'armatura e gettarsi nella battaglia. Roy afferrò deciso i fianchi di Fiorenza, pronto a penetrarla e a dare l'avvio alle danze. ****** Bene, il resto lo lascio alla vostra fervida immaginazione...allora cosa pensate del personaggio di Fiorenza? Pensate che Roy abbia mai avuto realmente esperienze del genere? secondo me anche più assurde, dato che spesso la realtà oltrepassa la fantasia. Secondo voi ce la farà Roy a reggere fino al mattino? Fiorenza lo spolperà vivo o sarà comunque in grado di risalire in macchina e tornare a casa?  Spero che la storia vi sia piaciuta e che vi abbia divertito. Bye :kiss:  
Roy Dolce il Mercoledì, 28 Ottobre 2015 13:17

Della serie " Saranno Famosi" Come fare a ingelosire il partner? Consigli per donne che vogliono fare ingelosire il partner.



 



E tu cosa ne pensi?

Della serie " Saranno Famosi" Come fare a ingelosire il partner? Consigli per donne che vogliono fare ingelosire il partner.

 

E tu cosa ne pensi?
Guest - fra il Mercoledì, 28 Ottobre 2015 13:04

Ho detto.." ovvia, ora mi guardo proprio il video di Roy"...nadapen_mouth:

Ho detto.." ovvia, ora mi guardo proprio il video di Roy"...nada:open_mouth:
Roy Dolce il Mercoledì, 28 Ottobre 2015 12:29

Buongiorno a tutte le pecorine smarrite

Buongiorno a tutte le pecorine smarrite
Guest - Ora Chiara il Mercoledì, 28 Ottobre 2015 11:27

Il gabbiano è volato via senza lasciarci un segno!:disappointed:video...video..video

Il gabbiano è volato via senza lasciarci un segno!:disappointed:video...video..video
Guest - Viola il Mercoledì, 28 Ottobre 2015 10:23

Chissà cosa bolle in pentola.......

Chissà cosa bolle in pentola.......
Guest - Susy il Mercoledì, 28 Ottobre 2015 08:24

Con questo tempo vorrei stare a letto con te sotto le coperte :heart:. Un bacio mattutino da me 

Con questo tempo vorrei stare a letto con te sotto le coperte :heart:. Un bacio mattutino da me 
Guest - . il Martedì, 27 Ottobre 2015 23:13

Qui di gelosia ne abbiamo da vendere!!!!!!Inizio a ridere perché dev'essere sicuramente una tua caricatura. ....

Qui di gelosia ne abbiamo da vendere!!!!!!Inizio a ridere perché dev'essere sicuramente una tua caricatura. ....
Guest - il Martedì, 27 Ottobre 2015 21:50

Il nick anonima vedo che piace ;-) copione 

Il nick anonima vedo che piace ;-) copione 
Roy Dolce il Martedì, 27 Ottobre 2015 21:21

Domani per la serie saranno famosi pubblicherò un video di un collega che sa il fatto suo sugli ingelosimenti :blush:

Domani per la serie saranno famosi pubblicherò un video di un collega che sa il fatto suo sugli ingelosimenti :blush:
Guest - anonima il Martedì, 27 Ottobre 2015 19:04

Bella Manu preferisco questa, non è che la terza puntata l' anticipi? :joy:

Bella Manu preferisco questa, non è che la terza puntata l' anticipi? :joy:
Guest - stella il Martedì, 27 Ottobre 2015 17:18

MA sai Chiara senza la barba ,o magari poca non troppa lunga insomma,mio pensiero .

MA sai Chiara senza la barba ,o magari poca non troppa lunga insomma,mio pensiero .
Guest - Ora Chiara il Martedì, 27 Ottobre 2015 15:51

Non ho potuto fare a meno di notare la tua barba. Veramente sexy e fashion.

Non ho potuto fare a meno di notare la tua barba. Veramente sexy e fashion.
Guest - stella il Martedì, 27 Ottobre 2015 15:26

GRAZIE Roy,magari prima o poi fermero'il tuo volo per un incontro,stai attento dove lasci i tuoi bisogni gabbiano Roy,qualche passante potrebbe non gradire,baci.

GRAZIE Roy,magari prima o poi fermero'il tuo volo per un incontro,stai attento dove lasci i tuoi bisogni gabbiano Roy,qualche passante potrebbe non gradire,baci.
Guest - stella il Martedì, 27 Ottobre 2015 14:13

OH allora non vale piu'il concorso?Condivido un mio pensiero sul blog di Roy ok?Allora domenica e'il mio compleanno(poco importante sono tanti)ma lunedi parto x le Marche terra affascinante ,x lavoro e e ricomincero'la'mia nuova vita me lo mandate un in bocca al lupo ,se me lo manda Roy mi farebbe piacere.Non so dove sei gabbiano Roy ,ma il posto e'bello,e se ci sei tu lo rendi affascinante.

OH allora non vale piu'il concorso?Condivido un mio pensiero sul blog di Roy ok?Allora domenica e'il mio compleanno(poco importante sono tanti)ma lunedi parto x le Marche terra affascinante ,x lavoro e e ricomincero'la'mia nuova vita me lo mandate un in bocca al lupo ,se me lo manda Roy mi farebbe piacere.Non so dove sei gabbiano Roy ,ma il posto e'bello,e se ci sei tu lo rendi affascinante.
Guest - Manu il Martedì, 27 Ottobre 2015 13:02

A proposito di concorsi a premi...caro Robertino, poi si può sapere chi ha vinto il premio per la culatta più bella? sai la storia "mandatemi le vostre foto a novanta" ecc...?

A proposito di concorsi a premi...caro Robertino, poi si può sapere chi ha vinto il premio per la culatta più bella? sai la storia "mandatemi le vostre foto a novanta" ecc...?
Guest - Manu il Martedì, 27 Ottobre 2015 12:16

Avventure di un gigolò - Fiorenza la dama di Vicenza parte due (ho modificato un po' il titolo, mi pare suoni meglio, e poi io posso perchè sono l'autrice). Qui ho voluto usare il dialetto veneto, praticamente sono mezza veneta ma non lo sento parlare da tantissimo, quindi se qualcuna qui è veneta mi scuso per gli inevitabili strafalcioni. :blush:

Fiorenza lo accolse con un gridolino di ammirazione "Roberto, ma che bel fiòl! Fate vedàre, vien qui !" si avvicinò sculettando, fasciata in un abito da sera celeste che metteva in evidenza le sue curve procaci, i capelli biondo cenere raccolti in uno chignon sofisticato ed elegante dal quale alcuni riccioli sfuggivano ad incorniciarle il volto allegro e rubicondo. La donna gli si gettò addosso e lo abbracciò calorosamente, stampandogli un bacio sulle labbra. "Te se pusé belo che in foto, g'ho scelto propri ben!". La cena era abbondante e squisita. Fiorenza era una perfetta padrona di casa, rideva e chiacchierava amabilmente. Roy la studiava con occhio attento. Si era già fatto la sua idea. Era una donna piacente, amante del cibo e del sesso. Nonostante l'etá era una donna sensuale e con un bel corpo prosperoso, sicura di sè e dell'effetto che poteva avere sugli uomini. Una donna piacevole, giocosa e sicuramente una gran porcellona. Avrebbe preferito una timida e insicura. Di solito con quelle si sapeva destreggiare bene, sapeva giá cosa aspettarsi. Fiorenza poteva rivelarsi imprevedibile, ma eccitante. Era una sfida che sicuramente avrebbe vinto.
"Brindèmo dai!" cinguettò Fiorenza.
"Mi dispiace Fiorenza, io non bevo alcolici"
"Ma come, gnànche un bicier de vin ?" si stupì lei sgranando gli occhioni grigi.
"No" confermò lui scuotendo la testa.
"Almen un jòzo, dai! Che omo l'è quel che nò beve vin!"
"Fiorenza, non insistere ti prego" rispose lui deciso mentre pensava "te lo faccio vedere io che uomo sono".
"Oh, ciamame Fiore... sèmo intimi oramai" sussurrò lei facendogli l'occhiolino. Roy notò che il vino le aveva arrossato le gote. Continuava a ridere sguaiatamente. Sembrava accaldata e la scollatura generosa le strizzava i seni mettendoli sfacciatamente in evidenza. Fiorenza lo cinse con le braccia e lo baciò appassionatamente. Mentre gli si strusciava addosso si accorse che lui aveva avuto un'erezione. "Vien, te porto de sora che se la gòdemo!" concluse ridacchiando con voce roca mentre lo trascinava in camera sua.
***
Cosa accadrà in camera da letto ??? Qui le cose si fanno interessanti :stuck_out_tongue_winking_eye: Chi vi piace di più come personaggio, Fiorenza o Fernanda della storia precedente? Come se la caverà Roy? Quale sarà l'approccio di Fiorenza? Chi prenderà l'iniziativa? Lo scoprirete domani nell'ultima parte di questo raccontino. Buon appetito e ciao ! :blush:

Avventure di un gigolò - Fiorenza la dama di Vicenza parte due (ho modificato un po' il titolo, mi pare suoni meglio, e poi io posso perchè sono l'autrice). Qui ho voluto usare il dialetto veneto, praticamente sono mezza veneta ma non lo sento parlare da tantissimo, quindi se qualcuna qui è veneta mi scuso per gli inevitabili strafalcioni. :blush: Fiorenza lo accolse con un gridolino di ammirazione "Roberto, ma che bel fiòl! Fate vedàre, vien qui !" si avvicinò sculettando, fasciata in un abito da sera celeste che metteva in evidenza le sue curve procaci, i capelli biondo cenere raccolti in uno chignon sofisticato ed elegante dal quale alcuni riccioli sfuggivano ad incorniciarle il volto allegro e rubicondo. La donna gli si gettò addosso e lo abbracciò calorosamente, stampandogli un bacio sulle labbra. "Te se pusé belo che in foto, g'ho scelto propri ben!". La cena era abbondante e squisita. Fiorenza era una perfetta padrona di casa, rideva e chiacchierava amabilmente. Roy la studiava con occhio attento. Si era già fatto la sua idea. Era una donna piacente, amante del cibo e del sesso. Nonostante l'etá era una donna sensuale e con un bel corpo prosperoso, sicura di sè e dell'effetto che poteva avere sugli uomini. Una donna piacevole, giocosa e sicuramente una gran porcellona. Avrebbe preferito una timida e insicura. Di solito con quelle si sapeva destreggiare bene, sapeva giá cosa aspettarsi. Fiorenza poteva rivelarsi imprevedibile, ma eccitante. Era una sfida che sicuramente avrebbe vinto. "Brindèmo dai!" cinguettò Fiorenza. "Mi dispiace Fiorenza, io non bevo alcolici" "Ma come, gnànche un bicier de vin ?" si stupì lei sgranando gli occhioni grigi. "No" confermò lui scuotendo la testa. "Almen un jòzo, dai! Che omo l'è quel che nò beve vin!" "Fiorenza, non insistere ti prego" rispose lui deciso mentre pensava "te lo faccio vedere io che uomo sono". "Oh, ciamame Fiore... sèmo intimi oramai" sussurrò lei facendogli l'occhiolino. Roy notò che il vino le aveva arrossato le gote. Continuava a ridere sguaiatamente. Sembrava accaldata e la scollatura generosa le strizzava i seni mettendoli sfacciatamente in evidenza. Fiorenza lo cinse con le braccia e lo baciò appassionatamente. Mentre gli si strusciava addosso si accorse che lui aveva avuto un'erezione. "Vien, te porto de sora che se la gòdemo!" concluse ridacchiando con voce roca mentre lo trascinava in camera sua. *** Cosa accadrà in camera da letto ??? Qui le cose si fanno interessanti :stuck_out_tongue_winking_eye: Chi vi piace di più come personaggio, Fiorenza o Fernanda della storia precedente? Come se la caverà Roy? Quale sarà l'approccio di Fiorenza? Chi prenderà l'iniziativa? Lo scoprirete domani nell'ultima parte di questo raccontino. Buon appetito e ciao ! :blush:
Roy Dolce il Martedì, 27 Ottobre 2015 11:28

Un Selfie da

Un Selfie da
Guest - stella il Martedì, 27 Ottobre 2015 11:00

:kiss:L'abbraccio e' primo per Roy ,poi le donne del blog.

:kiss:L'abbraccio e' primo per Roy ,poi le donne del blog.
Guest - stella il Martedì, 27 Ottobre 2015 10:18

:heart_eyes:Anonima buongiorno a te ,sai non puoi dimenticare il nostro gabbiano Roy,ti mando io un abbraccio lo accetti?

:heart_eyes:Anonima buongiorno a te ,sai non puoi dimenticare il nostro gabbiano Roy,ti mando io un abbraccio lo accetti?
Lunedì, 15 Luglio 2024