Skip to main content

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Un Gigolò da Favola

C’era una volta un Gigolò che decise di essere libero. Libero come un uccello, come un’anatra, come uno scoiattolo. Leggero come il vento, come una carezza. come un pensiero. Ma poi.....

Una favola non è altro che un'emozione che precede il pensiero mentre il pensiero proietta le immagini. La fiaba più bella è quella che non ha morale.

A te piacciono le favole? Qual è la tua fiaba preferita? Credi che le favole debbono avere sempre una morale? Qual è il tuo concetto di libertà e di leggerezza? Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

 

Commenti 157

Guest - Marlena il Mercoledì, 23 Gennaio 2019 23:18

Amo le favole, i racconti... mi piace ascoltarli... le persone hanno un loro cassetto fatto di storie di saggezza di errori appena commessi...le favole sono in mezzo a noi...negli occhi delle persone..favole tristi o frizzanti felicità... silenzi raccontati nei gesti fra due amanti che si perdono nei loro sospiri...fiabe sono sogni sognati.... la libertà è un pensiero è in un pensiero è il poterlo esprimere dentro e fuori di se stessi è in quel coraggio..noi la crediamo fisica, ma è pensiero ...la leggerezza per me è regalare sorrisi alle persone nonostante tutto è saper sorvolare e far crescere le cose belle trasformare le difficoltà in spunti per apprendere...è correre con i piedi come se fossero ali..i pensieri come ali leggere.

Amo le favole, i racconti... mi piace ascoltarli... le persone hanno un loro cassetto fatto di storie di saggezza di errori appena commessi...le favole sono in mezzo a noi...negli occhi delle persone..favole tristi o frizzanti felicità... silenzi raccontati nei gesti fra due amanti che si perdono nei loro sospiri...fiabe sono sogni sognati.... la libertà è un pensiero è in un pensiero è il poterlo esprimere dentro e fuori di se stessi è in quel coraggio..noi la crediamo fisica, ma è pensiero ...la leggerezza per me è regalare sorrisi alle persone nonostante tutto è saper sorvolare e far crescere le cose belle trasformare le difficoltà in spunti per apprendere...è correre con i piedi come se fossero ali..i pensieri come ali leggere.
Guest - paigneau il Giovedì, 28 Gennaio 2016 11:17

:heart:geniale

:heart:geniale
Guest - Manu il Domenica, 24 Gennaio 2016 19:23

Basta che non sia un polpettone lacrimoso. Niente di romantico. Personalmente mi piacerebbe vedere la "parodia di un incontro" divertente, ironica, dissacrante...ho già in mente la sceneggiatura completa. Sarebbe un successone

Basta che non sia un polpettone lacrimoso. Niente di romantico. Personalmente mi piacerebbe vedere la "parodia di un incontro" divertente, ironica, dissacrante...ho già in mente la sceneggiatura completa. Sarebbe un successone
Guest - Perla il Domenica, 24 Gennaio 2016 17:47

Se sei bravo mettine uno che li contiene tutti e tre

Se sei bravo mettine uno che li contiene tutti e tre
Roy Dolce il Domenica, 24 Gennaio 2016 17:10

Ho un dubbio per il prossimo post :disappointed: Video ironico, poetico o patetico :flushed:

Ho un dubbio per il prossimo post :disappointed: Video ironico, poetico o patetico :flushed:
Guest - Manu il Domenica, 24 Gennaio 2016 12:31

La necessità che una donna debba essere affiancata e appartenere per forza ad un uomo è un condizionamento che ci è stato inculcato sin da bambine generazione dopo generazione da questa società maschilista, dove fa comodo che la donna si sposi e metta al mondo dei figli, altrimenti, se tuttediventassimo improvvisamente consapevoli della nostra libertà di scelta non condizionata la società si sfalderebbe. Quante donne nel passato si sono sposate perchè è stato loro imposto o perchè ci sono arrivate con scarsa convinzione ma "guidate" in qualche modo da parenti, genitori, ecc.. ? Quante nel mondo lo fanno anora adesso? Basta pensare alle mogli/bambine, ragazzine d nove/dieci anni che vengono vendute come schiave sessuali nel terzo mondo. Quelle che nei secoli passati erano obbligate a matrimoni di convenienza per motivi economici o pilitici, poi hanno inventato le favole per convincerci di aver bisogno di un uomo, dato che non potevano più obbligarci con la forza. E allora tutte lì alla spasmodica e ridicola ricerca dell'uomo ideale, l'anima gemella di un certo filone romantico che nella realtà non esiste. È più facile trovare un ippogrifo sullastrada che non la vostra anima gemella. Perchè semplicemente non esiste nulla del genere. Quante donne ancora al giorno d'oggi sceglie la convivenza / matrimonio in totale libertà (e intendo anche libera da certi legami e condizionamenti psicologici che invece vanno alla grande)? Ci mettiamo con un uomo investendo su di lui, creandoci aspettative che poi vengono disatese e puntualmente deluse. È normale, direte. Ma se c'è un certo sereno equilibrio nella coppia e nella famiglia, ok, sacrifici e periodi difficl si possono anche affrontae in virtù dei momenti belli edi ciò che si è costruito insieme. Ma dove l'equilibrio è spezzato perchè la donna è troppo zerbinata (a volte succede anche al'uomo) e i ruoli si confondono...boh! Che discorso strampalato...ok era un pensiero di questa mattina mentre facevo il bagno al cane..penso che le nuove generazioni di donne siano meno soggette a questa sottomissioe al maschile e tendano a vivere con maggiore autonomia dandosi da sole il proprio valore e non delegandolo ai capricci del maschio.

La necessità che una donna debba essere affiancata e appartenere per forza ad un uomo è un condizionamento che ci è stato inculcato sin da bambine generazione dopo generazione da questa società maschilista, dove fa comodo che la donna si sposi e metta al mondo dei figli, altrimenti, se tuttediventassimo improvvisamente consapevoli della nostra libertà di scelta non condizionata la società si sfalderebbe. Quante donne nel passato si sono sposate perchè è stato loro imposto o perchè ci sono arrivate con scarsa convinzione ma "guidate" in qualche modo da parenti, genitori, ecc.. ? Quante nel mondo lo fanno anora adesso? Basta pensare alle mogli/bambine, ragazzine d nove/dieci anni che vengono vendute come schiave sessuali nel terzo mondo. Quelle che nei secoli passati erano obbligate a matrimoni di convenienza per motivi economici o pilitici, poi hanno inventato le favole per convincerci di aver bisogno di un uomo, dato che non potevano più obbligarci con la forza. E allora tutte lì alla spasmodica e ridicola ricerca dell'uomo ideale, l'anima gemella di un certo filone romantico che nella realtà non esiste. È più facile trovare un ippogrifo sullastrada che non la vostra anima gemella. Perchè semplicemente non esiste nulla del genere. Quante donne ancora al giorno d'oggi sceglie la convivenza / matrimonio in totale libertà (e intendo anche libera da certi legami e condizionamenti psicologici che invece vanno alla grande)? Ci mettiamo con un uomo investendo su di lui, creandoci aspettative che poi vengono disatese e puntualmente deluse. È normale, direte. Ma se c'è un certo sereno equilibrio nella coppia e nella famiglia, ok, sacrifici e periodi difficl si possono anche affrontae in virtù dei momenti belli edi ciò che si è costruito insieme. Ma dove l'equilibrio è spezzato perchè la donna è troppo zerbinata (a volte succede anche al'uomo) e i ruoli si confondono...boh! Che discorso strampalato...ok era un pensiero di questa mattina mentre facevo il bagno al cane..penso che le nuove generazioni di donne siano meno soggette a questa sottomissioe al maschile e tendano a vivere con maggiore autonomia dandosi da sole il proprio valore e non delegandolo ai capricci del maschio.
Guest - Manu il Domenica, 24 Gennaio 2016 12:13

Una considerazione sull'influenza delle fiabe sulla vita della donna: fin da piccole ci viene propinata la figura del bel principe azzurro che arriva a spron battuto sul suo cavalo bianco, la spada sguainata (che ci sia qualche significato metaforico?) e combatteper salvare la malcapitata fanciulla pigioniera nella torre dalla strega cattiva o dalle fauci di un drago. Questa visione tramandataci dall'infanzia ha contribuito a creare generazioni di donne sussubi dal maschio, da quelle che misurano il proprio valore sulla loo capacità di seduzione, sculettano, mostrano in bella vista culi e tette per portarsi a letto quanti uomini possibili. Senza un uomo nel letto che le possiete dimostrando che bel culo hanno e come sono sessualmente eccitanti non sanno stare. Poi ci sono quelle che devono fare gli zerbini dell'uomo per tenerselo, e sopportare di tutto, umiliazioni, sacrifici, schiavizzate (ma il belloè che si auto schiavizzano da sole), donne che senza la protezione e la vicinanza di un uomo si sentono vuote e perse, non riescono a vivere un sano e autonomo periodo di libertà e zitellanza dove volare via libere. Quello stato a loro fa paura, pensano che sia tempo sprecato e non vissuto, invece potrebbe esserun periodo di vita ricco di stimoli diversi, di oportunità per crescere, conoscersi, viaggiare e fare scelte libere autonome e consapevoli in linea con quello che è il nostro vero sentire. (Segue)

Una considerazione sull'influenza delle fiabe sulla vita della donna: fin da piccole ci viene propinata la figura del bel principe azzurro che arriva a spron battuto sul suo cavalo bianco, la spada sguainata (che ci sia qualche significato metaforico?) e combatteper salvare la malcapitata fanciulla pigioniera nella torre dalla strega cattiva o dalle fauci di un drago. Questa visione tramandataci dall'infanzia ha contribuito a creare generazioni di donne sussubi dal maschio, da quelle che misurano il proprio valore sulla loo capacità di seduzione, sculettano, mostrano in bella vista culi e tette per portarsi a letto quanti uomini possibili. Senza un uomo nel letto che le possiete dimostrando che bel culo hanno e come sono sessualmente eccitanti non sanno stare. Poi ci sono quelle che devono fare gli zerbini dell'uomo per tenerselo, e sopportare di tutto, umiliazioni, sacrifici, schiavizzate (ma il belloè che si auto schiavizzano da sole), donne che senza la protezione e la vicinanza di un uomo si sentono vuote e perse, non riescono a vivere un sano e autonomo periodo di libertà e zitellanza dove volare via libere. Quello stato a loro fa paura, pensano che sia tempo sprecato e non vissuto, invece potrebbe esserun periodo di vita ricco di stimoli diversi, di oportunità per crescere, conoscersi, viaggiare e fare scelte libere autonome e consapevoli in linea con quello che è il nostro vero sentire. (Segue)
Guest - Vittoria il Domenica, 24 Gennaio 2016 10:24

Mi hai insegnato il significato di me :innocent:

Mi hai insegnato il significato di me :innocent:
Guest - Francesca il Domenica, 24 Gennaio 2016 09:28

Cosa spinge un uomo a cercarmi dopo 28 anni dal nostro unico bacio ? Lui:- Perché non mi hai chiesto il permesso? -. Io:- Il permesso di cosa? -. Lui:- Il permesso di vivere senza di me-. Io:- Sei tu che non mi hai fermata. .....pensavo che mi odiassi-. Lui:- Ti odiavo da quanto ti amavo! -. Io:- Perché mi hai cercato? - Lui:- Perché ti amo senza odiarti! -. Ecc.ecc. Sono sinceramente confusa. ......:disappointed::disappointed:

Cosa spinge un uomo a cercarmi dopo 28 anni dal nostro unico bacio ? Lui:- Perché non mi hai chiesto il permesso? -. Io:- Il permesso di cosa? -. Lui:- Il permesso di vivere senza di me-. Io:- Sei tu che non mi hai fermata. .....pensavo che mi odiassi-. Lui:- Ti odiavo da quanto ti amavo! -. Io:- Perché mi hai cercato? - Lui:- Perché ti amo senza odiarti! -. Ecc.ecc. Sono sinceramente confusa. ......:disappointed::disappointed:
Guest - Luisa il Sabato, 23 Gennaio 2016 11:43

Seguo da poco il tuo blog e mi piace tanto e leggo i commenti e ho notato una commentatrice che ti apprezza molto non crea mai casini di litigi sto parlando di Perla sicuramente e una donna molto sensibile e dolce

Seguo da poco il tuo blog e mi piace tanto e leggo i commenti e ho notato una commentatrice che ti apprezza molto non crea mai casini di litigi sto parlando di Perla sicuramente e una donna molto sensibile e dolce
Guest - perla il Sabato, 23 Gennaio 2016 10:38

Buongiorno a tutti. E buon fine settimana un bacio

Buongiorno a tutti. E buon fine settimana un bacio
Guest - Manu il Sabato, 23 Gennaio 2016 08:59

Mi è venuta in mente la porno domanda che volevo fare a Roy, in qualità di grande estimatore e conoscitore di donne. La scrivo subito così evito di dimenticarla un'altra volta. È a caratterescientifici perchè coincvolge anche la teoria sull'evoluzione delle specie di Darwin (una domandona quindi). Ebene, caro Roy, nella ua ultima intervista hai detto che le donne con molto seno non hann un gran culo, mentre le donne con un bel culo hanno un seno piccolo. Siccome l'evoluzione dice che questi caratteri sessuali scondari sono sviluppati nella donna per eccitare il maschio che vedendoli si predispone all'accoppiameto, avendo tu avuto rapporti sessuali concentinaia di migliaia di trilioni di donne diverse, hai notato se per caso le donne con un culone prosperoso amano essere prese di più da dietro (alla capretta) mentre quelle con le tettone preferiscono il davanti (alla missionaria o smorzacandela tanto per intenderci)? È una curiosità che sicuramente chi meglio di te con la tua grande esperienza in materia può soddisfare? Attendo fiduciosa una risposta esplicativa in merito quando hai tempo. Buon fine settima. Vado che mi sono alzata tardi e le faccende domestiche mi attendono (porca l'oca non ho per niente voglia...penserò a Biancaneve che canta "impara a fischiettar..."). P.s. Roy ho avuto gli incubi stanotte per colpa della camicia rosa stile "La febbre del sabato sera". L'avevi indossata perchè sapevi che qualcuna non avrebbe resistito all'impulso di strappartel di dosso e bruciarla, dì la verità.

Mi è venuta in mente la porno domanda che volevo fare a Roy, in qualità di grande estimatore e conoscitore di donne. La scrivo subito così evito di dimenticarla un'altra volta. È a caratterescientifici perchè coincvolge anche la teoria sull'evoluzione delle specie di Darwin (una domandona quindi). Ebene, caro Roy, nella ua ultima intervista hai detto che le donne con molto seno non hann un gran culo, mentre le donne con un bel culo hanno un seno piccolo. Siccome l'evoluzione dice che questi caratteri sessuali scondari sono sviluppati nella donna per eccitare il maschio che vedendoli si predispone all'accoppiameto, avendo tu avuto rapporti sessuali concentinaia di migliaia di trilioni di donne diverse, hai notato se per caso le donne con un culone prosperoso amano essere prese di più da dietro (alla capretta) mentre quelle con le tettone preferiscono il davanti (alla missionaria o smorzacandela tanto per intenderci)? È una curiosità che sicuramente chi meglio di te con la tua grande esperienza in materia può soddisfare? Attendo fiduciosa una risposta esplicativa in merito quando hai tempo. Buon fine settima. Vado che mi sono alzata tardi e le faccende domestiche mi attendono (porca l'oca non ho per niente voglia...penserò a Biancaneve che canta "impara a fischiettar..."). P.s. Roy ho avuto gli incubi stanotte per colpa della camicia rosa stile "La febbre del sabato sera". L'avevi indossata perchè sapevi che qualcuna non avrebbe resistito all'impulso di strappartel di dosso e bruciarla, dì la verità.
Guest - Castana il Venerdì, 22 Gennaio 2016 22:16

Ma poi..... Tutto dipenderà dal tuo savoir-faire :relaxed:

Ma poi..... Tutto dipenderà dal tuo savoir-faire :relaxed:
Guest - Manu il Venerdì, 22 Gennaio 2016 18:20

Sto ripescando anch'io le mie foto dagli album dei ricordi. Ho iniziato una settimana fa. Mi devo recuperare quelle di quando sono andata in Grecia con mia sorella, avrò avuto 22 anni
e andavamo sempre nella stessa spiagia perchè avevamo un interesse comune: il venditore di cocomeri (era un gran bel boy) un tipo da into the wild con i capelli da rasta ma col fisico da sballo. Abbiamo mangiato molti cocomeri ma non abbiamo concluso nulla....☹️

Sto ripescando anch'io le mie foto dagli album dei ricordi. Ho iniziato una settimana fa. Mi devo recuperare quelle di quando sono andata in Grecia con mia sorella, avrò avuto 22 anni e andavamo sempre nella stessa spiagia perchè avevamo un interesse comune: il venditore di cocomeri (era un gran bel boy) un tipo da into the wild con i capelli da rasta ma col fisico da sballo. Abbiamo mangiato molti cocomeri ma non abbiamo concluso nulla....☹️
Guest - fra il Venerdì, 22 Gennaio 2016 17:43

Ah Manu, mi ero persa la tua domanda ..sorry .il libro non è quello..ma " Donne che corrono con i lupi" della Pinkola Estes

Ah Manu, mi ero persa la tua domanda ..sorry .il libro non è quello..ma " Donne che corrono con i lupi" della Pinkola Estes
Roy Dolce il Venerdì, 22 Gennaio 2016 15:32

Reminiscenze - Maurizio Costanzo Show 2005

Reminiscenze - Maurizio Costanzo Show 2005
Guest - Perla il Venerdì, 22 Gennaio 2016 15:08

Roy e simpatica Manu forse molto dolce tu che la conosci più di tutti però ci sono dei giorni e come il vento un giorno odia tutte compreso te e altri giorni non si capisce ma poi tutto somato E un spasso sul tuo blog

Roy e simpatica Manu forse molto dolce tu che la conosci più di tutti però ci sono dei giorni e come il vento un giorno odia tutte compreso te e altri giorni non si capisce ma poi tutto somato E un spasso sul tuo blog
Guest - Manu il Venerdì, 22 Gennaio 2016 13:57

ad esempio, trovate un uomo narciso che vi spadroneggia e vi tratta da zerbini e voi che fate? vi fate trattare da zerbini, gli fate il sugo, gli lavate le mutande, succubi del suo fascino da macho, giusto? sbagliato! dov'è finita la vostra dignità? dovete dirgli "ehi bello, qui d'ora in poi le mutande te le lavi da solo!" e basta scusarsi per qualsiasi cazzata. Non ci si scusa. Lui si scusa? figuriamoci...lui è sempre nel giusto, siete voi che sbagliate. Al bel narcisuccio serve essere annaffiato dalle vostre attenzioni...toglietegliele per un po', non andate strisciando da lui per ottenere la sua benevolenza", quando lui come un serpente attende nascosto sotto la sabbia che l'ignaro topolino si avvicini per balzare fuori e colpirlo. Il serpente ha una pazienza infinita. Il narciso può punirvi negandovi la sua attenzioni, evitando di chiamarvi o rispondere alle vostre chiamate per settimane. Lui sta alla grande, voi soffrite e alla fine cedete. Lui conta su questo, sa che accadrà così. Non dategli questa soddisfazione, mai. (parlo dell'uomo narciso in generale, non di Roy, lui è una specie di ibrido strano, ancora non l'ho catalogato...)

ad esempio, trovate un uomo narciso che vi spadroneggia e vi tratta da zerbini e voi che fate? vi fate trattare da zerbini, gli fate il sugo, gli lavate le mutande, succubi del suo fascino da macho, giusto? sbagliato! dov'è finita la vostra dignità? dovete dirgli "ehi bello, qui d'ora in poi le mutande te le lavi da solo!" e basta scusarsi per qualsiasi cazzata. Non ci si scusa. Lui si scusa? figuriamoci...lui è sempre nel giusto, siete voi che sbagliate. Al bel narcisuccio serve essere annaffiato dalle vostre attenzioni...toglietegliele per un po', non andate strisciando da lui per ottenere la sua benevolenza", quando lui come un serpente attende nascosto sotto la sabbia che l'ignaro topolino si avvicini per balzare fuori e colpirlo. Il serpente ha una pazienza infinita. Il narciso può punirvi negandovi la sua attenzioni, evitando di chiamarvi o rispondere alle vostre chiamate per settimane. Lui sta alla grande, voi soffrite e alla fine cedete. Lui conta su questo, sa che accadrà così. Non dategli questa soddisfazione, mai. (parlo dell'uomo narciso in generale, non di Roy, lui è una specie di ibrido strano, ancora non l'ho catalogato...)
Guest - Manu il Venerdì, 22 Gennaio 2016 12:28

Ieri sera avevo in mente un commento intelligente, era una domanda a Roy in quanto grande intenditore di passere, però poi me la sono dimenticata accidenti...adesso stavo pensando che in fondo Roy crea l'atmosfera dell'incontro perfetto, la magia e l'emozione perchè i suoi incontri sono appunto molto brevi e sporadici. Non sono una frequentazione assidua o una convivenza quotidiana. Così la donna vede di lui solo la magia del principe azzurro, del grande seduttore, vede quello di cui ha bisogno in quel momento e quello che vuole vedere, principalmente ne coglie i pregi mentre i difetti restano nascosti. Tutti abbiamo qualche difetto più o meno "sopportabile", se Roy portasse avanti una convivenza per un tempo considerevole con una qualsiasi delle donne che frequenta, alla fine tutti i difetti e le mancanze da entrambe le parti verrebbero a galla, lei non lo vedrebbe più come un elegante uomo gentile e seducente ma come dopo anni vedeva il marito/compagno prima di uscire con Roy, lui medesimo di comporterebbe di conseguenza e quindi... entrambi aprirebbero gli occhi. Fine della fiaba, benvenuta realtà! :rose:

Ieri sera avevo in mente un commento intelligente, era una domanda a Roy in quanto grande intenditore di passere, però poi me la sono dimenticata accidenti...adesso stavo pensando che in fondo Roy crea l'atmosfera dell'incontro perfetto, la magia e l'emozione perchè i suoi incontri sono appunto molto brevi e sporadici. Non sono una frequentazione assidua o una convivenza quotidiana. Così la donna vede di lui solo la magia del principe azzurro, del grande seduttore, vede quello di cui ha bisogno in quel momento e quello che vuole vedere, principalmente ne coglie i pregi mentre i difetti restano nascosti. Tutti abbiamo qualche difetto più o meno "sopportabile", se Roy portasse avanti una convivenza per un tempo considerevole con una qualsiasi delle donne che frequenta, alla fine tutti i difetti e le mancanze da entrambe le parti verrebbero a galla, lei non lo vedrebbe più come un elegante uomo gentile e seducente ma come dopo anni vedeva il marito/compagno prima di uscire con Roy, lui medesimo di comporterebbe di conseguenza e quindi... entrambi aprirebbero gli occhi. Fine della fiaba, benvenuta realtà! :rose:
Guest - fra il Venerdì, 22 Gennaio 2016 09:47

ciò che accomuna tutte le mie favole-storie è il finale, mica posso fare un eccezione per te! ...dunque, eravamo rimasti a : "leggero come il vento, come una carezza, come un pensiero. Ma poi....andò tutto bene, e vissero un po' felici , un po'tristi ma contenti.FINE

ciò che accomuna tutte le mie favole-storie è il finale, mica posso fare un eccezione per te!:) ...dunque, eravamo rimasti a : "leggero come il vento, come una carezza, come un pensiero. Ma poi....andò tutto bene, e vissero un po' felici , un po'tristi ma contenti.FINE
Lunedì, 15 Luglio 2024