Quando l'erezione è poesia

Gigolo e Sex Workers

La mia cliente abitava in una zona centrale di Bologna, era sempre molto difficile trovare un parcheggio, quindi fui costretto a lasciare la macchina in un garage a pagamento nelle vicinanze. Il marciapiede che si trovava su ambo i lati della strada che stavo percorrendo era invaso da molte prostitute, non c’era modo di evitarle. Decisi quindi di accelerare il passo per lasciarmele alle spalle nel più breve tempo possibile. Superai la prima che mi fece un gran sorriso, la seconda fece un commento a voce alta sul mio sedere, la terza mi fermò per convincermi ad avere un rapporto orale con lei. “Vedrai, ti piacerà, sono la migliore della zona!”. Dopo qualche metro, una ragazza mi prese per un braccio e mi disse con un forte accento straniero che mi avrebbe fatto un prezzo speciale.

Nonostante il mio rifiuto, continuava ad insistere. La osservai per un attimo, era una bella ragazza anche se un po’ invadente. La guardai negli occhi, non avrebbe avuto alcun senso mentirle quindi le dissi semplicemente come stavano le cose: “Senta, io sono un suo collega, sono un gigolo sex worker, faccio il suo stesso lavoro anche se in modo più discreto e sto raggiungendo una cliente che abita da queste parti, quindi mi scusi, ma non ho tempo da perdere.

La mia idea non era stata delle migliori perché dopo due secondi la sentii gridare alle compagne di marciapiede: “E’ un gigolo è un gigolo” e così si misero tutte a sbeffeggiarmi. Una dall’altra parte del viale mi riconobbe e attraversando la strada per raggiungermi gridò: E’ Roy, è Roy, lo conosco, è simpaticissimo, guardo sempre i suoi video. Poi fui accerchiato da molte di loro e tra un selfie e un abbraccio, finimmo a parlare del nostro mestiere, di economia, dello stato, della regolamentazione della prostituzione, ecc. Anche se durato poco fù un incontro positivo e costruttivo, il quale mi ha lasciato un bel ricordo. Essere riconosciuto e considerato un leader nel settore della prostituzione, mi ha dato una grande soddisfazione.

Cosa pensi delle lavoratrici del sesso o sex workers? Secondo te andrebbero tolte dalla strada? Come consideri gli uomini che ne usufruiscono? La prostituzione in Italia andrebbe regolamentata? Sei d’accordo nel multare il cliente? O preferiresti multare gli accompagnatori. Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.