Skip to main content

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Fare il gigolo oggi

Spesso dei colleghi gigolo iscritti al mio portale www.gigolo.cloud mi chiedono la differenza tra il gigolo di ieri e quello di oggi. Mi chiedono ma Roy secondo te il mestiere di gigolo ha avuto una metamorfosi? È evoluto? Prima com’era? Quale sarà il futuro di questo lavoro? Domande intelligenti a cui cerco di dare delle risposte.

Prima di tutto oggi l’esposizione su internet e la quantità di siti per annunci di escort presenti nel web sono tantissimi. I gigolo rispetto a 10 anni fa sono aumentati dell’80%. Qualcuno dice che prima si stava meglio, effettivamente non ha tutti i torti. Prima erano pochi quelli che lavoravano bene in Italia, circa 6 o 7, tutti gli altri erano delle comparse che servivano solo a fare cassa per i portali di gigolo. I pochi che lavoravano guadagnavano molti di più rispetto ad ora perché i prezzi erano più alti.

Ora molti gigolo lavorano per pochi soldi, assomigliando sempre di più alle prostitute donne che fanno molti servizi per pochi denari. Effettivamente oggi le cose sono cambiate, un pò per colpa mia, un po' per colpa dei media che attraverso interviste, giornali, trasmissioni Tv, ecc, non hanno fatto altro che far conoscere e rendere pubblico a tutti un mestiere prima nascosto e ora istituzionalizzato. La pubblicità da una parte ha fatto conoscere questo mestiere a molte donne ignare della nostra esistenza, ma dall’altra ha reso un mestiere misterioso, proibito e affascinante accessibile a tutti, facendolo di fatto retrocedere a un mestiere che chiunque può intraprendere in 5 minuti.

Non sono cambiati solo i gigolo accompagnatori, ma anche la clientela. Mentre prima accedere ad un gigolo era per poche elette ricche e disinibite, ora invece tutte le donne possono chiamare un gigolo anche se disoccupate e timide.

Fare l’impiegato, l’infermiere o il gigolo oggi non fa più nessuna differenza, ci stiamo abituando a pensare che fare il gigolo è diventato un mestiere normale. Una volta il gigolo era considerato quasi un supereroe, un mito, un uomo di altri tempi che ci sapeva fare con le donne, affascinante, elegante, grande corteggiatore, portava i fiori ad ogni appuntamento, apriva la portiera della macchina, faceva il baciamano. Oggi se provi a fare uno di questi gesti ad una cliente ti manda a cagare in due minuti e forse non ti paga.

 

Commenti 64

Guest - Anonimo il Domenica, 02 Settembre 2018 21:08

Io penso che le cleinti per i gigolo sono come la moglie, appena le vedono spesso si stancano, la cliente nuova è sempre più interessante e eccitante. Le clienti nuove non leggono tutte queste seghe mentali, si divertono cariche e eccitate di questa nuova esperienza, quando invece il gigolo diventa un po’ più freddino e distante allora li cominciano a leggere e capire, ma ormai è tardi. Quindi Manu secondo me hai sbagliato totalmente la tua analisi, Roy non smetterà mai, chi glielo fa fare? Qualche entusiasta gallinella da spennare ci sarà sempre in giro

Io penso che le cleinti per i gigolo sono come la moglie, appena le vedono spesso si stancano, la cliente nuova è sempre più interessante e eccitante. Le clienti nuove non leggono tutte queste seghe mentali, si divertono cariche e eccitate di questa nuova esperienza, quando invece il gigolo diventa un po’ più freddino e distante allora li cominciano a leggere e capire, ma ormai è tardi. Quindi Manu secondo me hai sbagliato totalmente la tua analisi, Roy non smetterà mai, chi glielo fa fare? Qualche entusiasta gallinella da spennare ci sarà sempre in giro
Guest - Manu il Domenica, 02 Settembre 2018 18:24

Il mondo evolve, le cose cambiano. Sopravvive chi sa adattarsi. Roy chissà durante le sue battaglie per dare dignità a questo lavoro, come pensava che lo avrebbe cambiato, questo lavoro. Forse non ha tenuto conto di alcune variabili, la situazione è sfuggita di mano prendendo una piega imprevista. Ma Roy è intelligente, di sicuro sta preparandosi un'attività alternativa per non farsi cogliere impreparato. Sono strani alcuni tra gli ultimi argomenti/video trattati. Forse c'è anche che togliere mistero ai gigolò comporta anche togliere loro quell'alone di fascinazione il che compromette la dinamica, gli effetti positivi sulla cliente. Il gigolò non riesce più a incantare la cliente. Ormai ha svelato il suo gioco, mostrandosi a carte scoperte. E se il mistero è un ingrediente importante della seduzione, ciò vale tanto per la cliente quanto per il gigolò. Insomma, io la vedo così. E mo tolgo il disturbo e la mia ingombrante presenza.

Il mondo evolve, le cose cambiano. Sopravvive chi sa adattarsi. Roy chissà durante le sue battaglie per dare dignità a questo lavoro, come pensava che lo avrebbe cambiato, questo lavoro. Forse non ha tenuto conto di alcune variabili, la situazione è sfuggita di mano prendendo una piega imprevista. Ma Roy è intelligente, di sicuro sta preparandosi un'attività alternativa per non farsi cogliere impreparato. Sono strani alcuni tra gli ultimi argomenti/video trattati. Forse c'è anche che togliere mistero ai gigolò comporta anche togliere loro quell'alone di fascinazione il che compromette la dinamica, gli effetti positivi sulla cliente. Il gigolò non riesce più a incantare la cliente. Ormai ha svelato il suo gioco, mostrandosi a carte scoperte. E se il mistero è un ingrediente importante della seduzione, ciò vale tanto per la cliente quanto per il gigolò. Insomma, io la vedo così. E mo tolgo il disturbo e la mia ingombrante presenza.
Guest - Manu il Domenica, 02 Settembre 2018 18:03

Roy può dire quello che vuole ma dopo aver visto anche il video, secondo me tra un po' questo lavoro lo molla. Mi ci giocherei le mutande perché... Io lo sento. C'è un tono di delusione, di scazzo nelle sue parole. Non ci trova più pathos, mistero, emozioni. Se sta diventando come fare l'impiegato significa che sta diventando noioso, monotono ecc...insomma le premesse ci sono tutte: Roy sta valutando di tirare i remi in barca, chiudere il sito e farci ciao ciao con la manina. In fondo non lascia le sue clienti orfane...ci sono sempre i nuovi Bellocci di gigolo cloud. Secondo me (non vorrei dirlo troppo ad alta voce) tutti i passi vanno in quella direzione. Il giorno che cambierà SIM e troverò il sito chiuso...saprò che avevo ragione.

Roy può dire quello che vuole ma dopo aver visto anche il video, secondo me tra un po' questo lavoro lo molla. Mi ci giocherei le mutande perché... Io lo sento. C'è un tono di delusione, di scazzo nelle sue parole. Non ci trova più pathos, mistero, emozioni. Se sta diventando come fare l'impiegato significa che sta diventando noioso, monotono ecc...insomma le premesse ci sono tutte: Roy sta valutando di tirare i remi in barca, chiudere il sito e farci ciao ciao con la manina. In fondo non lascia le sue clienti orfane...ci sono sempre i nuovi Bellocci di gigolo cloud. Secondo me (non vorrei dirlo troppo ad alta voce) tutti i passi vanno in quella direzione. Il giorno che cambierà SIM e troverò il sito chiuso...saprò che avevo ragione.
Guest - Manu il Sabato, 01 Settembre 2018 23:52

Meglio i vecchi bei tempi. Che nostalgia eh? Quando si "lavorava" di meno e si facevano più soldi. Solo clienti facoltose e selezionate. Fare il gigolò era intrigante, prestigioso. Ora, grazie ad internet avete voluto promuovervi. Attraverso TV e interviste avete squarciato il velo di mistero che vi avvolgeva, e ora...ora rimpiangere di averlo fatto. Ma ormai la frittata è fatta, non si torna indietro. Nessuno mai, può tornare indietro e rimettere le cose come stavano in origine. Così, oggi, i gigolò sono tanti, un'ammucchiata confusa e improvvisata in cui diventa difficile riconoscere chi vale. Dove il prodotto sta diventando un prodotto da supermercato, da discount. Dove molti per lavorare abbassano il prezzo e tirano il mercato in ribasso, lo rovinano. Ci sono sempre più donne che chiamano un gigolò ma che donne sono? Lavoratrici, impiegate di ceto medio basso. Non possono allungati un mazzetto da 10 mila euro solo per toccati l'uccello mentre guardi un film di Verdone. E allora...diventa un lavoro in cui le clienti per pagarti il minimo ti aprono un finanziamento come dal dentista. Lavori con il ceto basso non solo con la baronessa, l'avvocatessa o l'imprenditrice. È la stessa differenza tra chi tratta turismo di massa e chi tratta turismo d'élite. Svilente? È uno sviluppo del mercato che non ci piace? Beh in un certo senso ne siamo la causa, con le nostre scelte. Chi è causa del suo mal pianga se stesso è un assioma x tutti. E quindi inutile lamentarsi e dire era meglio prima. Lo avete cambiato voi questo mercato. Perché avete voluto pubblicizzarsi su internet? Andare in TV? Apparire sui giornali? Se non ti vanno bene le clienti sprovviste di titolo nobiliare, dato che già voi gigolò operate un distinguo tra clienti di serie A e di serie B o C (e da reietta lo ripeto e lo sottolineò perché è VERO). ...volete vendere il pisello a caro prezzo? Create una vetrina top classe lusso con tariffe alte per la clientela di lusso, quelli più economici per chi è più povera. Così abbiamo una distinzione (e ghettizzazione) finalmente chiara tra gigolò di lusso per clienti ricche e gigolò scarsi o mediocri per il resto del ceto medio: gigolò di serie b per clienti di serie b. Chi si accontenta gode e chi non si accontenta cazzi suoi. Se non le sta bene, un bel calcio nel culo e fora dai ciapp.Loso che ragionate così, da veri CEO. Imprenditori, manager del proprio corpo e del proprio talento recitativo. Da premio oscar. Non è un'idea grandiosa? Molto manageriale. Proficua. Caro Roy, tu hai messo su un'agenzia, saresti in serie A. Tutte clienti sofisticate e con le palanche. Piripillo sarebbe contento e anche tu. Non lavori da povero, non ti mischi con la plebe...selezioni le clienti e gli scarti li diritti in serie C. Forse un pochino in parte lo fai già, si tratta solo di uscire allo scoperto e renderlo pubblico, concreto, nero su bianco. Non è tutto più semplice e ordinato così?

Meglio i vecchi bei tempi. Che nostalgia eh? Quando si "lavorava" di meno e si facevano più soldi. Solo clienti facoltose e selezionate. Fare il gigolò era intrigante, prestigioso. Ora, grazie ad internet avete voluto promuovervi. Attraverso TV e interviste avete squarciato il velo di mistero che vi avvolgeva, e ora...ora rimpiangere di averlo fatto. Ma ormai la frittata è fatta, non si torna indietro. Nessuno mai, può tornare indietro e rimettere le cose come stavano in origine. Così, oggi, i gigolò sono tanti, un'ammucchiata confusa e improvvisata in cui diventa difficile riconoscere chi vale. Dove il prodotto sta diventando un prodotto da supermercato, da discount. Dove molti per lavorare abbassano il prezzo e tirano il mercato in ribasso, lo rovinano. Ci sono sempre più donne che chiamano un gigolò ma che donne sono? Lavoratrici, impiegate di ceto medio basso. Non possono allungati un mazzetto da 10 mila euro solo per toccati l'uccello mentre guardi un film di Verdone. E allora...diventa un lavoro in cui le clienti per pagarti il minimo ti aprono un finanziamento come dal dentista. Lavori con il ceto basso non solo con la baronessa, l'avvocatessa o l'imprenditrice. È la stessa differenza tra chi tratta turismo di massa e chi tratta turismo d'élite. Svilente? È uno sviluppo del mercato che non ci piace? Beh in un certo senso ne siamo la causa, con le nostre scelte. Chi è causa del suo mal pianga se stesso è un assioma x tutti. E quindi inutile lamentarsi e dire era meglio prima. Lo avete cambiato voi questo mercato. Perché avete voluto pubblicizzarsi su internet? Andare in TV? Apparire sui giornali? Se non ti vanno bene le clienti sprovviste di titolo nobiliare, dato che già voi gigolò operate un distinguo tra clienti di serie A e di serie B o C (e da reietta lo ripeto e lo sottolineò perché è VERO). ...volete vendere il pisello a caro prezzo? Create una vetrina top classe lusso con tariffe alte per la clientela di lusso, quelli più economici per chi è più povera. Così abbiamo una distinzione (e ghettizzazione) finalmente chiara tra gigolò di lusso per clienti ricche e gigolò scarsi o mediocri per il resto del ceto medio: gigolò di serie b per clienti di serie b. Chi si accontenta gode e chi non si accontenta cazzi suoi. Se non le sta bene, un bel calcio nel culo e fora dai ciapp.Loso che ragionate così, da veri CEO. Imprenditori, manager del proprio corpo e del proprio talento recitativo. Da premio oscar. Non è un'idea grandiosa? Molto manageriale. Proficua. Caro Roy, tu hai messo su un'agenzia, saresti in serie A. Tutte clienti sofisticate e con le palanche. Piripillo sarebbe contento e anche tu. Non lavori da povero, non ti mischi con la plebe...selezioni le clienti e gli scarti li diritti in serie C. Forse un pochino in parte lo fai già, si tratta solo di uscire allo scoperto e renderlo pubblico, concreto, nero su bianco. Non è tutto più semplice e ordinato così?
Guest - Anonimo il Sabato, 01 Settembre 2018 22:01

Si è vero oggi i gigolò vengono anche considerati pagliacci .

Si è vero oggi i gigolò vengono anche considerati pagliacci .
Guest - Anonimo il Sabato, 01 Settembre 2018 10:49

Ci sono state anche persone che si sono spacciate per me mi hanno rubato l'identità e/o hanno finto di imitarmi per indurre gli altri a pensare che fossi io. Basta firmarsi come Manu e pescare dai miei scritti passati, rimescolarli buttando lì gli stessi concetti (quelli che sono più utili per indurre la gente ad attaccarmi e schifarmi ) e il gioco è fatto. E io dovrei bazzicare un ambientino simile? Da una parte è grave penso. È mobile mobbing virtuale e ha gli stessi danni di quello reale. Peggio. La cosa peggiore è che limita e impedisce la mia libertà di espressione e d'azione disegnando una immagine distorta che mi pone in una situazione di ghettizzata. È da persone cattive far sentire qualcuno così, colpirlo continuamente con apprezzamenti svilenti, insulti e cattiverie. Si capisce sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere, non ci vuole un genio. Ma io so chi sono davvero, e la cosa buffa ma anche irritante (visti i passati e forse presenti tentativi di manipolazione) è che sono l'unica che losa

Ci sono state anche persone che si sono spacciate per me mi hanno rubato l'identità e/o hanno finto di imitarmi per indurre gli altri a pensare che fossi io. Basta firmarsi come Manu e pescare dai miei scritti passati, rimescolarli buttando lì gli stessi concetti (quelli che sono più utili per indurre la gente ad attaccarmi e schifarmi ) e il gioco è fatto. E io dovrei bazzicare un ambientino simile? Da una parte è grave penso. È mobile mobbing virtuale e ha gli stessi danni di quello reale. Peggio. La cosa peggiore è che limita e impedisce la mia libertà di espressione e d'azione disegnando una immagine distorta che mi pone in una situazione di ghettizzata. È da persone cattive far sentire qualcuno così, colpirlo continuamente con apprezzamenti svilenti, insulti e cattiverie. Si capisce sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere, non ci vuole un genio. Ma io so chi sono davvero, e la cosa buffa ma anche irritante (visti i passati e forse presenti tentativi di manipolazione) è che sono l'unica che losa
Guest - Anonimo il Venerdì, 31 Agosto 2018 21:40

Ma io cosa cavolo ho fatto di male che ce l’hanno tutti con me?! Forse è meglio che sparisco dalla circolazione così sono tutti più contenti. Ah e complimenti al post che ha fatto la tua amica, meno male che lei è un animo tanto gentile che non attacca mai nessuno. Arrivederci

Ma io cosa cavolo ho fatto di male che ce l’hanno tutti con me?! Forse è meglio che sparisco dalla circolazione così sono tutti più contenti. Ah e complimenti al post che ha fatto la tua amica, meno male che lei è un animo tanto gentile che non attacca mai nessuno. Arrivederci
Guest - Anonimo il Venerdì, 31 Agosto 2018 16:48

Sono contenta che tu ne sia consapevole!!!!!sei quei predicatori che predicano bene ma razzolano male!!!! Ma le donne le sai veramente amare?

Sono contenta che tu ne sia consapevole!!!!!sei quei predicatori che predicano bene ma razzolano male!!!! Ma le donne le sai veramente amare?
Guest - Anonimo il Venerdì, 31 Agosto 2018 15:04

Ma sai che sei un gran coglione!!!!!!!

Ma sai che sei un gran coglione!!!!!!!
Guest - Perla il Venerdì, 31 Agosto 2018 08:28

Ciao Roy ti auguro un felice fine settimana bacio

Ciao Roy ti auguro un felice fine settimana bacio
Guest - Ciao supereroe! il Giovedì, 30 Agosto 2018 15:31

A questo punto potrebbe anche uscire una legge che regolarizza il tutto credo che ne saresti contento anche perchè ti sei battuto per far riconoscere questo mestiere che era segreto un tempo!Si le cose segrete e misteriose sono sempre le piu belle ciaoo:P

A questo punto potrebbe anche uscire una legge che regolarizza il tutto credo che ne saresti contento anche perchè ti sei battuto per far riconoscere questo mestiere che era segreto un tempo!Si le cose segrete e misteriose sono sempre le piu belle:) ciaoo:P
Guest - Anonimo il Giovedì, 30 Agosto 2018 13:42

Roy hai mai pensato che forse sei bipolare? No veramente non ti sto prendendo in giro o accusando :innocent: è solo una semplice curiosità, a cui sei assolutamente libero di non rispondere :relaxed: solo che spesso passi da un estremo ad un altro, dici una cosa e dopo due minuti l’esatto opposto...non lo dico io ma questi sono proprio i sintomi del bipolarismo, che poi non c’è assolutamente niente di male, non è una malattia ma una caratteristica della propria personalità, che poi secondo me un po’ tutti siamo bipolare ma per alcuni la cosa è molto più accentuata

Roy hai mai pensato che forse sei bipolare? No veramente non ti sto prendendo in giro o accusando :innocent: è solo una semplice curiosità, a cui sei assolutamente libero di non rispondere :relaxed: solo che spesso passi da un estremo ad un altro, dici una cosa e dopo due minuti l’esatto opposto...non lo dico io ma questi sono proprio i sintomi del bipolarismo, che poi non c’è assolutamente niente di male, non è una malattia ma una caratteristica della propria personalità, che poi secondo me un po’ tutti siamo bipolare ma per alcuni la cosa è molto più accentuata
Guest - fra il Giovedì, 30 Agosto 2018 10:38

" oggi se provi a fare uno di questi genti ad una cliente , ti manda a cagare in due minuti e forse non ti paga " .:joy: :joy: :joy:.Hai vinto !

" oggi se provi a fare uno di questi genti ad una cliente , ti manda a cagare in due minuti e forse non ti paga " .:joy: :joy: :joy:.Hai vinto !
Guest - Anonimo il Giovedì, 06 Settembre 2018 17:04

Ops ma chi è questa maleducata e sboccata

Ops ma chi è questa maleducata e sboccata
Guest - Anonimo il Giovedì, 06 Settembre 2018 17:04

Ma chi lo sa...

Ma chi lo sa...
Guest - Manu il Domenica, 02 Settembre 2018 23:03

Sai Anonimo, perché, dopo aver riflettuto e sondato il terreno con altri gigolò ho deciso che non uscito più con un nuovo gigolò? Per non ripetere. Perché ho pensato che è meglio essere la promettente entusiasmante sconosciuta novità ancora da scartare, piuttosto che la deludente e non più interessante mutanda usata da gettare via. Meglio le premurose attenzioni e gentilezze del prima, che la distante freddezza del dopo. Ma se arrivi all'incontro consumi il mistero, rompi l'incantesimo per sempre. consumi la tua unica possibilità. E allora meglio non arrivare mai a concretizzare l'appuntamento. Ho imparato questo. Meglio restare in stand by. Finché il gioco lo consente. È più stuzzicante, è più divertente. Hai sempre davanti a te la possibilità di un incontro da brivido (in senso positivo) invece di avere alle spalle un patetico triste rimpianto di non essere stata all'altezza, di aver bruciato l'unica possibilità di suscitare interesse e lasciare un'impronta positiva. Non commettere più lo stesso errore, la sto pagando troppo cara, questa sfrontatezza, questo momento di esaltante pazzia. Cosa pensavo? Avevo le pigne nel cervello? Forse un attimo di cieca troppa considerazione di me stessa, di fiducia in me...che dove l'ho trovato il coraggio, quel coraggio che non ho mai avuto...come quando ti lanci dalla cima della montagna incrociando le dita, con lo stupore di alzarti librando nel vuoto, stai volando. Ma non eri sicura, ur superandolo, che avrebbe funzionato. Avresti potuto sfracellarti e morire, eppure l'hai fatto senza pensare a possibili conseguenze negative. Lo fa cciamo perché se hai paura di tutto non fai più niente e non vivi più anche se davvero ogni tanto qualcuno ci lascia le penne...

Sai Anonimo, perché, dopo aver riflettuto e sondato il terreno con altri gigolò ho deciso che non uscito più con un nuovo gigolò? Per non ripetere. Perché ho pensato che è meglio essere la promettente entusiasmante sconosciuta novità ancora da scartare, piuttosto che la deludente e non più interessante mutanda usata da gettare via. Meglio le premurose attenzioni e gentilezze del prima, che la distante freddezza del dopo. Ma se arrivi all'incontro consumi il mistero, rompi l'incantesimo per sempre. consumi la tua unica possibilità. E allora meglio non arrivare mai a concretizzare l'appuntamento. Ho imparato questo. Meglio restare in stand by. Finché il gioco lo consente. È più stuzzicante, è più divertente. Hai sempre davanti a te la possibilità di un incontro da brivido (in senso positivo) invece di avere alle spalle un patetico triste rimpianto di non essere stata all'altezza, di aver bruciato l'unica possibilità di suscitare interesse e lasciare un'impronta positiva. Non commettere più lo stesso errore, la sto pagando troppo cara, questa sfrontatezza, questo momento di esaltante pazzia. Cosa pensavo? Avevo le pigne nel cervello? Forse un attimo di cieca troppa considerazione di me stessa, di fiducia in me...che dove l'ho trovato il coraggio, quel coraggio che non ho mai avuto...come quando ti lanci dalla cima della montagna incrociando le dita, con lo stupore di alzarti librando nel vuoto, stai volando. Ma non eri sicura, ur superandolo, che avrebbe funzionato. Avresti potuto sfracellarti e morire, eppure l'hai fatto senza pensare a possibili conseguenze negative. Lo fa cciamo perché se hai paura di tutto non fai più niente e non vivi più anche se davvero ogni tanto qualcuno ci lascia le penne...
Guest - Viola il Venerdì, 31 Agosto 2018 13:34

Permaloso:P

Permaloso:P
Guest - Anonimo il Domenica, 02 Settembre 2018 22:38

Pensa invece a quella cliente che avrebbero voluto rivedere ma che non sono riusciti a convincere....il fatto è che gli amanti sono quelli che rubano più lavoro ai gigolo, per loro sono una grande piaga sociale :joy: C’era una certa commentatrice di nome Cristy, che non so adesso che fine ha fatto, che diceva sempre che solo le sfigate e cesse che non riescono a trovare un uomo che se le scopa gratis vanno con i gigolo...allora buon divertimento con le nuove gallinelle super eccitate da spennare :flushed:

Pensa invece a quella cliente che avrebbero voluto rivedere ma che non sono riusciti a convincere....il fatto è che gli amanti sono quelli che rubano più lavoro ai gigolo, per loro sono una grande piaga sociale :joy: C’era una certa commentatrice di nome Cristy, che non so adesso che fine ha fatto, che diceva sempre che solo le sfigate e cesse che non riescono a trovare un uomo che se le scopa gratis vanno con i gigolo...allora buon divertimento con le nuove gallinelle super eccitate da spennare :flushed:
Guest - Anonimo il Venerdì, 31 Agosto 2018 21:13

Un po’ come la foto dei panini del McDonald, sono bellissimi in foto e sembrano squisiti...dopo li vedi dal vivo, rimani un po’ deluso ma in fondo lo sai che la pubblicità è sempre un po’ ingannevole e te li mangi lo stesso. È normale, altrimenti non avrebbero coniato la frase: la pubblicità è l’anima del commercio

Un po’ come la foto dei panini del McDonald, sono bellissimi in foto e sembrano squisiti...dopo li vedi dal vivo, rimani un po’ deluso ma in fondo lo sai che la pubblicità è sempre un po’ ingannevole e te li mangi lo stesso. È normale, altrimenti non avrebbero coniato la frase: la pubblicità è l’anima del commercio
Guest - Anonimo il Venerdì, 31 Agosto 2018 19:44

:thumbsup:

:thumbsup:
Lunedì, 15 Luglio 2024