Quando l'erezione è poesia

3 fasi fondamentali per arrivare a chiamare un gigolo

Ho fatto un sondaggio tra 50 mie clienti, ho chiesto loro come hai pensato a chiamare un accompagnatore gigolo? Come è nata l’idea di chiamare un gigolo? Attraverso quali canali mediatici tipo social, Tv, giornali, internet, ti sei incuriosita o hai pensato a questo servizio?

Le risposte sono state svariate, chi dai social, chi dalla televisione, da youtube, da Google, da un’intervista, dai giornali di gossip, chiacchierando con le amiche, chattando con uno che dice di fare il gigolo, ecc.

Ovviamente la grande offerta di Gigolo e Accompagnatori in rete e soprattutto il sito Gigolo.cloud ha creato molta interazione nel web, attraverso i social network, i blog, i video, le interviste o i tanti contenuti che ognuno di noi gigolò posta su internet, le tracce sono sempre di più e si allargano a macchia d’olio.

Tutti noi gigolò nel nostro piccolo pubblicizziamo questo mestiere, chi attraverso i social, chi con dei video, contenuti, ecc. prima o poi qualche donna si trova nel suo Smart phon una foto, un articolo o un post di un presunto gigolò. Ovviamente non sceglierà lui ma sarà stato utile per dare l’idea e approfondire l’argomento.

C’è anche da dire però che una donna che casualmente trova in gigolo non è come quella che lo cerca perché ne ha bisogno, però sai come si dice, la curiosità è femmina, e quindi…Magari scava. I tanti gigolo della domenica o no che si pubblicizzano sui social e magari sono anche seguiti, in realtà non fanno altro che accendere l’idea e il desiderio ad una donna di cercare e chiamare un gigolo.

Ritornando al sondaggio e da dove arrivano le donne quando contattano un gigolo possiamo dire con certezza che il web e i media aiutano molto a incuriosire e a pubblicizzare questo mestiere.

Detto questo ora però concentriamoci sui comportamenti successivi, e soprattutto sui tre passaggi che portano una donna a incuriosirsi per poi convincersi di aver bisogno di un gigolo. Io ho diviso queste fasi in tre passaggi essenziali.

1 Pensiero e Idea – Questa è la fase della prima conoscenza di questo mestiere. Ho sentito parlare di questo servizio attraverso internet e lo voglio approfondire perché potrebbe essermi utile.

2 Azione e Ricerca – Questa è la seconda fase dove si passa dall’idea alla pratica. Si ricerca attraverso Google e siti specifici come gigolo.cloud il gigolò accompagnatore che ci piace e più, o quello più adatto a noi

3 Scelta e Chiamata – La terza e ultima fase è quella della scelta e successiva chiamata al gigolo prescelto, e se tutto va bene e il nostro interlocutore ci sa fare si passa all’incontro.

Attraverso queste tre fasi una donna curiosa che viene a conoscenza di questo servizio può diventare una futura cliente di gigolò.

Aforisma. La curiosità è un’isola da esplorare e un orgasmo da esplodere

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.roygigolo.com/

Se ci stai pensando... hai già deciso.

Non ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.
Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito.