portale gigolo cloud

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Gigolo in Limousine

limusine 1Erano le 17 di un giorno qualunque a Bologna, e come al solito mi stavo recando in palestra a piedi. Nella mia abitazione bolognese ho la palestra abbastanza vicina, quindi visto che trascorro molto tempo in macchina per lavoro, quando posso cerco di camminare un pò. A metà del tragitto incrociai dall'altra parte della strada una macchina lunghissima nera, ma solo nel passaggio di fianco mi accorsi che si trattava di una limousine. Mi girai per guardarla perché non se ne vedono molte in giro anche se non è difficile affittarla.

Pensai si trattasse di qualche evento particolare, immaginai dai vetri scuri che dietro ci fosse una comitiva di addio al nubilato, oppure un compleanno particolare o una semplice coppia romantica in luna di miele. Di solito una limousine si noleggia con il conducente per festeggiare qualche evento o per farsi vedere, anche se non era questo il caso visto che dai vetri non traspariva nulla quindi esclusi l'ultima ipotesi.

Comunque la lunghissima limousine nero lucido non passò inosservata. Proseguì dritto verso la palestra quando vidi spuntare lentamente da dietro, il muso di un auto scura, mi spaventai per un attimo perché non l'avevo sentita arrivare, mi accorsi con stupore che si trattava ancora della limousine scura di prima che avevo incrociata. Rallentò e si fermò proprio di fianco a me, scese l'autista vestito di tutto punto, fece il giro dell’auto e mi raggiunse sul marciapiede dove io ero fermo per capire che stava succedendo. Con i guanti neri di pelle e in modo servile mi apri la portiera posteriore e dandomi del lei mi invitò ad entrare.

limusine 2Spaventato e incuriosito dalla situazione, cercai di sbirciare dentro prima di salire nell’abitacolo. Intravidi due forme femminili dai lunghi capelli e caviglie sottili, quindi mi tranquillizzai ed entrai anche se un pò titubante e sorpreso. Mi sedetti nel primo divanetto adiacente alla portiera, e una volta che l'occhio si abituò alla penombra dell’abitacolo mi resi conto della situazione al quanto mistica, eccitante e irreale. Due belle donne sedute una nella parte laterale e l'altra in fondo alla limousine mi sorridevano per farmi tranquillizzare, poi la più vicina a me gentilmente mi versò dello Champagne che io accettai per educazione e soprattutto per rompere l'imbarazzo che stavo provando.

Finalmente una delle due, quella laterale più vicina a me, una donna mora vestita poco, si rivolse a me dicendomi: ciao Roy, che bello vederti di persona, che bello conoscere un gigolo con la tua fama, io e la mia amica ti conoscevamo solo virtualmente, spesso leggiamo il tuo blog molto animato, guardiamo i tuoi video simpatici e sexy, la tua pagina Facebook e nel tempo ci siamo incuriosite. Io le guardavo incredulo e fiero di quella strana situazione, anche se la cosa era poco chiara, decisi comunque di andare a fondo e capirci qualcosa in più, ma soprattutto ero curioso di sapere cosa volevano da me questo due strafighe.

limusine 4Noi sappiamo molto di te proseguì la mora, ad esempio dove lasci la macchina quando non lavori, dove vai in palestra, il bar dove fai colazione, ecc, quindi possiamo sapere con facilità attraverso la tua macchina parcheggiata se sei fuori oppure no. Ovviamente ci siamo informate per rendere possibile questa sorpresa, affittare una limousine e rapirti per un paio d'ore per conoscerti meglio. Proseguì l'altra, una ragazza biondo platino molto carina che fino ad ora non aveva mai parlato dicendo: oggi ci piacerebbe che la palestra la facessi con noi caro Roy. Sgranai gli occhi pensando veramente ad un rapimento, si forse un pò anomalo, ma pur sempre di rapimento si trattava.

limusine 3Cercai di capire chi fossero queste due belle donne sfrontate e originali, forse due amiche di Facebook, due mie seguaci di youtube, oppure potevano essere due commentatrici del blog tipo Mimma, Bianca, Vikinga, Viola, Colei che, Principessa, ecc. O peggio ancora due ninfomani in cerca di emozioni forti. Bo, non lo sapevo, era inutile farsi mille domande, quindi come una foglia al vento prima del temporale che non sa dove andrà a finire, decisi di lasciarmi andare al nubifragio che da li a poco sarebbe scoppiato.

La macchina stava ancora viaggiando, anche se intuivo che da li a poco si sarebbe fermata in qualche posto isolato. Bevvi un altro goccio di champagne, feci due selfie ricordo per poter essere creduto dagli amici, poi decisi di rilassarmi e arrendermi alle mie due sexy, audaci e coraggiose sequestratici che toccandosi e baciandosi tra di loro cominciavano a denudarsi davanti a me. Ostaggio di due donne arrapate, immerso in questa visione idilliaca, all’interno di un abitacolo impregnato di feromoni, decisi di assecondarle.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.