Quando l'erezione è poesia

Le confessioni di Roy, gigolo di successo

INTERVISTA ROY GIGOLO

"Vi spiego cosa vogliono le donne. I miei guadagni? Almeno 10.000 euro al mese, ma non è facile come sembra"

IDENTIKIT
Nome: Roberto Dolce, alias Roy
Lavoro: E' il gigolo più famoso d'Italia ed è anche il fondatore del primo e più importante sito italiano per accompagnatori e gigolo - www.gigolo.cloud

Roy, come hai cominciato a fare il gigolo?

E' successo per caso. Quando avevo vent'anni lavoravo nei locali come cubista e spogliarellista. Un giorno una donna mi ha chiesto di fare ingelosire il marito in cambio di denaro. Io ho accettato, ma non è andata benissimo: hanno litigato e sono andati via. Io però avevo già preso i soldi e li mi si è accesa la lampadina: "posso fare di questa attività un mestiere".

E poi?

Ho cercato su google, dove ho visto che c'erano ancora pochi e volgari annunci di accompagnatori. Io invece ho trovato una soluzione migliore: ho aperto un sito e ho pubblicato delle foto in giacca e cravatta. Ricevevo tante proposte, ma spesso dovevo rifiutarle per dedicarmi al mio vero lavoro, quello di rappresentante. Così ho deciso di licenziarmi e ora sono un gigolo a tempo pieno.

Cosa ha pensato la tua famiglia di questa scelta?

Fui criticato, perché lasciavo un lavoro serio per fare una cosa passeggera e fuori dal comune. 

Ma è vero che solo i giovani possono fare i gigolo?

Questa è una teoria risalente agli anni 80. I tempi sono cambiati, ora anche le donne di una certa età navigano su internet in cerca di avventure. Di certo non chiamerebbero un ragazzo di 25 anni, ma un uomo di 60 con i capelli brizzolati. 

Toglici una curiosità: si prova un senso di vergogna, sopratutto all'inizio?

No, anzi, per un uomo come me è un vanto. Il mio lavoro mi consente di essere ospitato nei salotti televisivi e io vado li col doppiopetto, perché quello che faccio è figo. Un gigolo difficilmente rifiuterebbe l'invito, invece una prostituta si, perché la società la criminalizza.

E' possibile avere una vita privata e una fidanzata?

Io non ho ne l'una ne l'altra. La mia vita privata è il mio mestiere e le mie fidanzate sono le mie clienti. 

intervista accompagnatoreTrovi delle differenze tra la prostituzione maschile e quella femminile?

Cambia la clientela. L'uomo cerca la prostituta per uno sfogo fisico, invece le donne sono più cerebrali: vogliono il maschio alfa il seduttore che prenda in mano la situazione. Di solito chiamano il gigolo perché affrontano un momento difficile, non hanno più rapporti col compagno o hanno voglia di evadere. Solo alcune chiedono di fare sesso, ad altre serve che l'accompagnatore interpreti un ruolo, come un amico da portare ad una festa. oppure vogliono dei consigli, per esempio perché l'amante è sparito e io, conoscendo la donna, devo capire il motivo. Se sei bravo il 70% della clientela si fidelizza.

Questo lavoro è sostenibile?

ci sono tanti che ci provano, ma dopo un po abbandonano, perché non sono portati o non sono professionali. Adesso è difficile sfondare, ci sono tanti bei ragazzi e il livello si è alzato. chi ci riesce inizia a fare i soldi dai 35 anni in su, perché viene chiamato da donne più grandi che hanno maggiori disponibilità economiche. 

Dobbiamo chiedertelo: quanto guadagni?

Almeno 10.000 euro al mese, ma alcune volte ho superato i 30.000. I prezzi variano: per decidere le tariffe tengo conto del ceto sociale della cliente. 

Le persone che fanno il tuo lavoro hanno delle tutele legali?

No, purtroppo in Italia questo mestiere non è regolamentato. Pensate, io ho perfino un contenzioso con lo Stato: 7 anni fa mi ha trovato 200.000 euro sul conto corrente, e, siccome ufficialmente sono disoccupato, mi ha chiesto come mai avessi una tale cifra. Vorrebbe che ci pagassi le tasse, ma secondo me cosi commetterebbe un reato: sfruttamento della prostituzione. Il nostro settore è in espansione, ma rimane una nicchia, perchè in Italia è un tabù e non è normato.

Dacci un consiglio: come si seduce una donna?

Vi svelo un segreto: è tutto di testa. Bisogna essere passionali.

Senza essere troppo esplicito, quali sono le cose più strane che ti sono capitate?

Posso raccontare di una che ha organizzato un finto matrimonio. Mi ha "affittato" come sposo e anche ha organizzato il pranzo di nozze con i suoi parenti e con i "miei", che in realtà erano tutte comparse. Voleva far felice i genitori, che sognavano un matrimonio da copertina. Pensate che con questa messinscena ha ricevuto in regalo i soldi per comprare una villetta.

Roy, come ti vedi tra 10 anni?

Col tempo ci si stanca, ma con la giusta voglia si può lavorare fino a tarda età. Farò il gigolo finché lo vorrò.

Fonte: https://issuu.com/riccardociriaco/docs/le_confessioni_di_roy__gigolo_di_successo

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.