portale gigolo cloud

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Gigolo Laureato

Non so se ci avete fatto caso ma ultimamente c’è un pò la moda di essere laureati o di vantare una laurea anche per i lavori più umili, tipo la prostituta, il lavapiatti, la domestica, il lustra scarpe, il Gigolo laureato, ecc. Ovviamente grazie alla crisi e alla disoccupazione i laureati disoccupati sono moltissimi. Molti di loro aspettano, grazie a mamma e papà che li mantengono, fino a 30-35 anni prima di trovare il lavoro per cui hanno studiato, ma tanti altri non avendo genitori ricchi si devono abbassare a fare lavoretti di serie C, dove la laurea non è proprio prevista.

Sto notando infatti che in giro ci sono sempre più falegnami, muratori, elettricisti e taglia erba laureati. Nulla da dire a riguardo, anzi è apprezzabile che molti giovani scendono dal piedistallo della laurea e decidano di fare un mestiere artigianale che basterebbe solo la terza media per farlo. La considerazione che voglio fare io, è che molti laureati che per necessità si trovano a fare altri mestieri non proprio consoni al loro titolo di studio, cerchino quasi sempre di trasformare, riconsiderare o rivalutare questi lavori cosiddetti umili per farli apparire ai nostri occhi più interessanti e stimolanti rispetto ad un mestiere da sempre considerato da poveri o senza un titolo di studio.

Lessi un intervista da qualche parte di una professoressa che lasciò l’insegnamento per fare l’escort a tempo pieno. La cosa curiosa era che la laureata professoressa si vantava di avere molti più clienti di un escort non laureata proprio perché più dotta e istruita, quindi il fatto di saper parlare con il cliente di qualsiasi argomento, arte, poesia, storia e attualità, le dava la presunzione di essere chiamata di più e di conseguenza avere più lavoro. Come se un cliente che chiama una prostituta per scaricare la tensione avesse bisogno di una donna per parlare di Dante e la Divina Commedia invece del solito sesso, tette e culo.

C’è la tendenza a pensare per molti laureati, che un mestiere da poveri acquisti valore se esercitato da persone istruite e laureate. Probabilmente questo è vero, anche se a me fa pensare più al fatto che un dottore laureato deve trovare una scusante per questa involontaria e sfortunata retrocessione. Sento spesso parlare di ragazzi che esaltano mestieri artigianali o umili con la loro laurea, sono un falegname ma laureato, sono un ingegnere ma ora preferisco fare l’imbianchino, faccio il muratore ma a differenza dei miei colleghi azzecco tutti i congiuntivi, sono uno stura lavandini ma conosco a memoria tutte le poesie di Ungaretti o le opere di Caravaggio.

Uno stura lavandini laureato in pratica ha più successo e più lavoro di un collega considerato ignorante. Il cliente secondo il Dott. Stura lavandini preferirebbe un laureato perché mentre stura il lavandino può citare aforismi o parlare di Beccaria o di filosofia, contrariamente allo stura lavandini ignorante che svolgerà il lavoro in soli 5 minuti proprio perché non perde tempo a chiacchierare. Lo spazzino ad esempio o operatore ecologico, probabilmente spazzerà meglio se laureato.

E tu cosa ne pensi dello stura lavandini laureato? Se dovessi scegliere tra un artigiano laureato e uno no, quale sceglieresti? Un gigolo laureato è meglio di uno che non lo è? Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
  1. Mimma

    Ritornando al discorso laurea/diploma .....dichiarare di avere un titolo di studio non comporta che il lavoro (considerato umile) diventi più chic o trendy....rimane il lavoro che è. Certo avere capacità di PR ed il saper interagire col prossimo di argomenti vari ...ti rende più piacevole. Ma questo va al di là di aver conseguito un titolo. Poi quando si parla di "aver cultura" si intende spesso......cultura a livello di arte/letteratura/attualità, ma se alla controparte di quegli argomenti non frega una emerita cippa? Se poi uno è appassionato e specializzato in un campo ....tenderà ad argomentare solo su quello ....con somma disperazione dell'interlocutore. Un matematico contro un letterato .....due mondi distanti ....possono trasmettersi nozioni delle rispettive competenze ma poi, per non tediarsi, devono spaziare su argomenti meno specifici .....dove i loro pensieri e le loro interpretazioni...prendono posto nel dialogo...accantonando in secondo piano le nozioni fissate ed impostate dall'insegnamento scolastico. Penso sia capitato a tutti di beccare qualcuno che è un mulinello verbale sul suo lavoro o su una sua passione ....e se non vi è medesima passione....pensare ad una fuga disperata. Insomma....direi che avere la capacità di spaziare fra vari argomenti, grazie ad una cultura generale conseguita tramite lo studio o interessamento personale, ti sia di aiuto per interagire più facilmente col prossimo.

    Roy Dolce
    1. In risposta a:   Mimma

      Io ancora studio per avere l'occasione di una fuga disperata :blush:

      1. Anonimo

        In risposta a:   Mimma

        Mimma ma non riposi mai?*

        1. Mimma

          In risposta a:   Anonimo

          Sempre Hehehehe.....sono pigra per natura ....infatti sto rispondendo mentre dormo

          1. Mimma

            LA SAGGEZZA SENZA LAUREA E DIPLOMA: Tragitto serale in auto.....4 anni "papà ...ma cosa fanno quelle signore ferme in strada al buio?" ......."ehmmm ...stanno aspettando il pullman tesoro" ....dopo un paio di minuti "si papà ......ma col culo fuori????

            Roy Dolce
            1. In risposta a:   Mimma

              Perchè i bambini in questione hanno genitori pudici, altrimenti non ci sarebbero arrivati :blush:

              1. Mimma

                In risposta a:   Roy Dolce

                No no....non c'entrano i genitori. I bambini osservano ciò che li circonda .....e se vedono che nella norma, in luogo pubblico, lo cu-culo è coperto ....fanno due più due e la domanda logica viene servita su un piatto d'argento ....ed a certe domande sagge.... "non vi è scampo".

                1. Anonimo

                  :rage::joy::heart_eyes::rose::rose::rose::rose::sweat::sweat::thumbsup::thumbsup::joy::joy::disappointed::sweat::heart::heart::O:kiss::kiss:YEAH !!! Oh maa fa un po schifo stata tastiera devo togliere il t9 CHE LENTAAAAA !!!:rage::rage::rage:

                  1. Vichinga

                    E tu cosa ne pensi dello stura lavandini laureato?

                    _ Che mi interessa che sturi bene il lavandino mica recitar poesie o altro.

                    Se dovessi scegliere tra un artigiano laureato e uno no, quale sceglieresti?

                    _ Artigiano che sa far bene il suo lavoro perché ne è appassionato non perché conosce più cose

                    Un gigolo laureato è meglio di uno che non lo è?

                    _ Prima di dare opinione in merito dovrei provarli entrambi ma almeno che non abbia una laurea in sessuologia credo che uno valga l'altro

                    Roy Dolce
                    1. In risposta a:   Vichinga

                      :thumbsup: Buona Pasqua Vichinga

                      1. donatella

                        Io vorrei uno sturalavandini cheil lavandino lo sturasse davvero.. E così a ruota i professionisti che chiamo e che non sanno fare spesso nemmeno un preventivo(laureati o no). Io sono laureata, 10 anni di libera professione come medico veterinario, poi ricercatrice universitaria. Studiare è bello perchè ti arricchisce, quello che si è studiato a mio avviso serve per capire per scambiarsi emozioni.. non è da sfoggiare. Sopravvissuta a famiglia da telefono non azzurro.. nero mi sono pagata tutti gli studi lavorando: cameriera, lavapiatti.. mi sono divertita ho un bel ricordo. Infermiera in casa di riposo.. ho molto riflettuto..
                        A me capita invece il contrario, persone che sputano su laurea e laureati e devono sempre fare passare i laureati come vincitori di una immeritata lotteria
                        voto per l'idraulico che funziona, e basta

                        Roy Dolce
                        1. In risposta a:   donatella

                          Anch'io :thumbsup:

                          1. Anonimo

                            studiare è molto gratificante e bello , non è da tutti perchè comporta non pochi sacrifici. Il tirarsela ogni tanto è anche giusto... basta farlo con un'appropriato atteggiamento. :blush:

                            Roy Dolce
                            1. In risposta a:   Anonimo

                              Credo che tutti noi cerchiamo di studiare e informarci su un tema specifico che ci interessa, Lo studio e l'approfondimento sono fondamentali oggi per qualsiasi mestiere

                              1. Nina

                                Sono laureata e ho sempre fatto lavori per quello che ho studiato, ma no grazie alla laurea ma soprattutto grazie alle mie capacità personali, la laurea è solo un mezzo non è il risultato. Però dire che studiare non serve a niente è sbagliato, si studia soprattutto per se stessi, il sapere ti da' potere, appunto viviamo in una giungla e quelli che ne escono più male sono gli ignoranti. Tranne alcuni casi veramente eccezionali come Steve Jobs che ha fondato Apple e non era laureato, tutte le persone che sono ai vertici di aziende, istituzioni ecc..in pratica che hanno il potere in mano sono laureate, un motivo ci sarà. Poi sicuramente ci sono quelli che restano parcheggiati nelle università per 10 anni e si laureano a 30 anni, in questo caso forse è meglio che lasciano perdere e che si inventano qualcos'altro per vivere, non era la strada giusta per loro.

                                Roy Dolce
                                1. In risposta a:   Nina

                                  La cultura e l'informazione sono importanti e siamo d'accordo come specifico anche nel video :blush: La mia era un'ironia su tutti quelli che si vantano di essere laureati e pensano di essere più bravi e intelligenti di chi non lo è :blush: Fortunatamente quello che contraddistingue un individuo è ancora l'intelligenza e la capacità di rinnovarsi e sopravvivere in ambienti ostili e inesplorati

                                  1. donatella

                                    In risposta a:   Roy Dolce

                                    Roy ci citi Darwin?
                                    sopravvive chi si adatta:joy::joy::joy:

                                    1. Nina

                                      In risposta a:   Roy Dolce

                                      Roy i laureati di cui parlavi tu non erano sicuramente persone molto in gamba e intelligenti, perché ad esempio quello che ha detto che ha lasciato la carriera di avvocato per fare il gigolo perché guadagnava di più mi fa un po' ridere, si vede che era un avvocato scarso, non era certo un principe del foro, perché gli avvocati se sono veramente bravi guadagnano molto bene. Penso che quelli che si laureano in qualcosa e poi fanno un lavoro diverso per quello che hanno studiato, sicuramente hanno fallito e su questo siamo d'accordo

                                      Roy Dolce
                                      1. In risposta a:   Nina

                                        D'accordissimo

                                        1. Mimma

                                          In risposta a:   Nina

                                          Io non lo considero un fallimento il cambiamento, nonostante studi mirati, di indirizzo lavorativo di una persona....in questo caso dimostra un cambio di scelta iniziale ed effettivamente intelligenza/capacità di reinventarsi. Eventualmente sarà la persona stessa che potrà percepirsi "un fallito" se opta per una scelta di ripiego di cui non è contento. Dal mio punto di vista ...se una persona laureata decide volontariamente di fare altro e la si considera una fallita per questo ....si rischia di incorrere in una valutazione un poco lapidaria e spesso errata. Insomma ....comprendo se la persona "si sente" fallita per aver lavorativamente ripiegato .....ma io non valuto "fallita" la persona solo perché fa altro lavoro non pertinente agli studi. Soldi più facili e veloci ....fanno gola a molti e si fa presto a mollare una cattedra noiosa od una toga polverosa ...specialmente se si ha voglia di fuoriuscire da schemi castranti e noiosi. Recentemente ho visto un servizio di una webcam girl .....ha mollato il lavoro di call center per esibire i piedi in video agli amanti del genere. Se non sei proprio convinto e non sei proprio appassionato dell'indirizzo scelto ....laurea o non laurea ....il profumo dei soldi e di una vita meno inquadrata ...ti fa optare alla grande ed alla faccia del fallimento. Chissà se ci sono feticisti della lingua!?!?!? Quasi quasi mi metto in webcam ....a slinguare in video a destra ed a manca. Hehehehe

                                          Roy Dolce
                                          1. In risposta a:   Mimma

                                            Si anch'io conosco un ortopedico donna che arrotonda facendo la Cam Girl :blush:

                                            1. Nina

                                              In risposta a:   Mimma

                                              Mimma se quel tizio avesse detto "ero un grande avvocato, guadagnavo bene, ma ho capito che l'avvocato non era quello che volevo fare nella vita e ho scoperto di amare il lavoro di gigolo" allora vale il tuo ragionamento, ma non può dire che come avvocato guadagnava poco, non era bravo nel suo lavoro, io avvocati bravi che guadagnano poco non li conosco, quelli bravi oltre ad esercitare la professione hanno anche cariche in vari consigli, è solo partecipando a qualche riunione una volta ogni tanto incassano milioni all'anno, quindi quel tipo ha fallito nel suo lavoro e ha ripiegato su qualcos'altro

                                              1. Mimma

                                                In risposta a:   Nina

                                                Penso che il termine "fallito" sia rischioso a livello di autostima sia per chi valuta e per chi si percepisce così. La riuscita in un lavoro dipende anche da tanti fattori ed a volte le conoscenze e gli appoggi, specialmente in campo professionale, mettono il turbo ad una carriera magari mediocre. Poi la pubblicità fa il resto. Specialmente all'inizio quando uno si fa le ossa ....bravo o non bravo ....può essere allettato da altro se gli permette di fare meno fatica ed ottenere prima. L'immagine romantica del gigolo ....è decisamente più attraente di un noioso oratore di norme di codici penali/civili.....specialmente se poi il "fine vero" lavorativo "sono i soldi" e non più il campo professionale per cui si è studiato. Nel momento che il fine vero sono i soldi .....non ha più molta importanza come li fai e se li fai attraverso la scelta iniziale o per un'alternativa .....la meta è stata raggiunta e pertanto "non sei fallito ma hai raggiunto il fine che ti eri prefissato".

                                                1. Nina

                                                  In risposta a:   Mimma

                                                  Non hai capito il mio ragionamento, prendiamo Roy, non è stato anni a studiare e sacrificarsi per fare che ne so l'astronauta e poi si è messo a fare il gigolo dicendo perché guadagnava di più, Roy prima di fare il gigolo faceva lo spripmen che è un lavoro affine e forse gli è servito poi per fare il gigolo, il suo percorso è stato lineare, il lavoro di gigolo gli è venuto naturale, gli è quasi piovuto addosso, invece quel tizio sarebbe stato più onesto se avesse detto siccome non ho sfondato come avvocato mi sono buttato a fare il gigolo, ed è una cosa completamente diversa. E comunque un lavoro non si sceglie mai perché si pensa di guadagnare soldi facili ma perché si è portati o si ha una passione

                                                  1. Mimma

                                                    In risposta a:   Nina

                                                    Ma anche Roberto ha effettuato degli studi a suo tempo (né da animatore né da gigolo) e le scelte posteriori sono state conseguenti a tutta una serie di eventi. Non è nato certo con il diploma da gigolo. E quindi perché non può essere valido questo discorso anche per uno che ha studiato da avvocato od altro? Il soggetto interessato può eventualmente dire "mi sento un fallito perché ho ripiegato su altro" .....ma se noi già a priori consideriamo un fallito chi, nonostante altri studi, fa altro lavoro.....rischiamo di essere presuntuosi e lapidari nella valutazione. Penso che la percentuale di persone che fa lavori sia per desiderio di tanti soldi o per necessità di sopravvivenza .....sia maggioritaria a quella di chi lavora per passione/predisposizione. Comunque, tenuto conto che per me qualsiasi lavoro onesto è una vittoria (indipendentemente dagli studi fatti), credo che a questo punto il problema si riduca a questo è cioè che ......la persona che non riesce a svolgere il lavoro che desidera può sentirsi una fallita nonostante i risultati raggiunti in altro lavoro.

                                                    Roy Dolce
                                                    1. In risposta a:   Mimma

                                                      Che dire avete ragione tutte e due :blush: Il caso di mangiacapra non fa testo, è un episodio di un parafiliaco un pò checca da come me lo hanno descritto, che non si può usare come esempio. E' pieno di folli che fanno cose folli e lui non è l'unico. Per il resto se un dottore laureato decide di buttare la laurea per allevare api o struzzi perchè oltre ad essere una passione risulta essere più remunerativo, ben venga

                                                      Roy Dolce
                                                      1. In risposta a:   Mimma

                                                        Questo è ovvio, se un cambiamento ti migliora e ti far star meglio perchè non farlo :blush: Basta che poi non ti lamenti però :blush: Conosco un avvocato che ha smesso l'avvocatura per dedicarsi alle barche, la sua grande passione da piccolo, e ora costruisce e vende yacht, è diventato milionario :blush:

                                                        Roy Dolce
                                                        1. In risposta a:   Nina

                                                          Molto d'accordo :blush:

                                                          1. Mimma

                                                            Penso inoltre che la propaganda della Laurea o di qualsiasi Master di specializzazione ....sia uno stereotipo/mito creato bello bello ....semplicemente per un interesse commerciale. Una bella illusione infiocchettata...."Tutti hanno diritto allo studio, tutti possono e tutti avranno migliori prospettive di lavoro" .....insomma direi ...NI. Questo diritto allo studio ...per i costi ....alcuni manco ne sentono l'odore ed altri lo strappano con le unghie con sacrifici di lavoro in concomitanza con lo studio (fra cui anche la prostituzione). Ti invogliano con quelle prospettive ....così genitori spendono ed il figlio rimane a loro carico per un bel po' (rimandando l'ingresso di un nuovo disoccupato) ....ad iscriverti a facoltà dove è già chiaro che la percentuale di riuscire a lavorare nel campo è bassa. Ingegnere...geometra ....architetto ...avvocato....escono a centinaia ogni anno ....ma poi le richieste di mercato sono altre e basta vedere le proposte di lavoro. Quindi ...valutando i dati di fatto.....direi che chi decide di laurearsi in un dato campo ...o è veramente convinto/portato e cercherà di attuare il tutto per tutto per riuscire nell'indirizzo scelto .....o è semplicemente uno consapevole di procrastinare semplicemente la lotta per entrare nel mondo del lavoro e di prendersi questa carta solo per poterla inserire nel curriculum per qualsiasi lavoro. O terza ipotesi .......sono forse illusi di lavorare veramente tutti nel campo prescelto???? Noooooo daiiiii....sarebbe troppo illogico illudersi di questo ..... perché la "cattedra di illusione" non è contemplata negli atenei.......anche se è una laurea che prendono in molti.

                                                            Roy Dolce
                                                            1. In risposta a:   Mimma

                                                              C'è anche da valutare che molti che iniziano ora l'università andranno a studiare per lavori che tra 5 anni non ci saranno più. Il mondo del lavoro sta cambiando è in continua metamorfosi, tra 5 o 10 anni vedremo la nascita di mestieri che ora non immaginiamo neppure possano esistere. Già oggi ci sono mestieri che facciamo fatica a comprendere, ci sono youtubers 20enni che guadagnano più del capo dello stato

                                                              1. Mimma

                                                                Penso che il bisogno di citare gli studi fatti , non pertinenti con il lavoro svolto, sia un modo per affermare "guarda che non sono un buzzurro nonostante faccia questo lavoro". E questo sempre a causa di stereotipi legati a verità del passato. I lavori umili (per alcuni degradanti) sono sempre stati considerati quelli dove si fatica fisicamente e ci si sporca....ed in passato erano svolti effettivamente da persone poco o niente acculturate ed a volte grezze nei modi. Quindi mi sembra che la Laurea sia diventata quasi una carta d'identità che comprovi "la buona educazione e la capacità di pubblic relation". Di sicuro se chiamo un artigiano ...quello che mi interessa è che sappia fare il lavoro, poi se è laurato buon per lui ..per me è irrilevante. Inoltre confido che chi svolge il lavoro pertinente agli studi conseguiti ....es. un medico....sia congruo di conoscenza e capacità, confidando che non se la sia comprata la laurea. L'importante ....studi a parte ....è che si sappia fare il lavoro per cui si è pagati. L'università ti da una cultura (cosa che però uno può crearsi anche leggendo) ed un indirizzo lavorativo...rilasciandoti una sorta di patente autorizzata per circolare .....ma poi devi saper guidare nel mondo del lavoro. Per necessità di mercato e sopravvivenza ....bisogna spesso deviare dall'indirizzo scelto ed in tale caso la laurea conseguita diventa un puro bagaglio culturale a cui attingere per districarsi fra le varie vicissitudini. Cultura scolastica comunque non fa binomio né con intelligenza né con vera capacità lavorativa e di rapportarsi col prossimo. Ogni lavoro, fatto onestamente, è nobile ed utile.....ed alcuni sono più utili di altri. Proprio quelli considerati più umili sono quelli più indispensabili....facciamo sparire agricoltori, addetti ai rifiuti, autospurghi, pompe funebri, idraulici, elettricisti, ecc.ecc. ......e siamo tutti in "emme".

                                                                1. donatella

                                                                  In risposta a:   Mimma

                                                                  Condivido pienamente, anche se il numero chiuso ha, a mio avviso, ulteriormente mortificato la meritocrazia. Settanta ragazzi entrano con un test, settanta ragazzi devono essere laureati 5 anni dopo altrimenti scorrono brividi nei bilanci dell'Ateneo. Motivo per cui se hai la patente ma il corso è stato gentilmente offerto dalla fortuna o da qualche spintarella poi questi ragazzi nonostante il babbo finaziatore non ingranano nemmeno la prima..

                                                                  1. fra

                                                                    In risposta a:   Mimma

                                                                    Io comunque , ogni volta che ho un FORTE dubbio o prima di prendere una decisione importante , faccio sempre due chiacchiere con il mio amico pastore..
                                                                    Mi fido molto di più di chi ha camminato tanto , rispetto a chi ha studiato tanto.

                                                                    1. Mimma

                                                                      In risposta a:   fra

                                                                      Infatti pareri e risposte sagge possono giungere proprio facendo due chiacchiere spassionate con chiunque ....indipendentemente dai suoi studi. Pure i bambini ....con la loro disarmante semplicità ...a volte ti mostrano la soluzione che tu non vedi.

                                                                      1. Viola

                                                                        In risposta a:   Mimma

                                                                        I bambini sono i veri maestri di vita..se ,si potesse tornare bambini!

                                                                        Roy Dolce
                                                                        1. In risposta a:   fra

                                                                          :thumbsup:

                                                                          Roy Dolce
                                                                          1. In risposta a:   Mimma

                                                                            Sempre saggia Mimma

                                                                            1. Perla

                                                                              Quanti gigolo ci sono sui social che contattono donne dicendo che hanno studiato per diventare cosi chissa a quale universita sono andati alla Luiss della ..io non so se tu sei laureato ma a cosa ti serve avere una pergamena in un casetto se tu sei perfetto a fare questo lavoro e un dono che la vita ti ha regalato :kiss::kiss:

                                                                              1. Ciao supereroe!

                                                                                Finalmente abbiamo saputo che non sei laureato:)...anche se non ti manca niente,potresti dire anche che lo sei..tanto che cambia!Io ti sceglierei perchè mi piaci...sai parlare...saprai togliere la polvere:joy::joy:...purtroppo da un pò di tempo si usa il fatto della laurea come un mezzo per dire..ah guarda si è laureato...e ti dirò di più magari tu non lo sai...ma le amicizie si scelgono anche in base a questo a se sei laureato..se non lo sei allora ti mettono in disparte..e chi se ne frega,si campa lo stesso!C'è molta arroganza oggi è così!Io onestamente penso che se una persona è un genio a scuola fa bene a continuare gli studi...ma se deve prendere un pezzo di carta per dire mi sono laureato..assolutamente non dovrebbe neanche spendere soldi e tempo...per far apparire alla pari ad altri che l'hanno presa!Buon pomeriggio,stai benissimo con la camicia:heart_eyes:

                                                                                Roy Dolce
                                                                                1. In risposta a:   Ciao supereroe!

                                                                                  Credo che i laureati o la maggiorparte di loro hanno più difficolta a entrare nel mondo del lavoro proprio perchè abituati a studiare conoscono poco quella che è la vita reale. Vivono attraverso racconti di altri senza avere una propria idea, identità e collocozione e quando si ritrovano a dover aver un loro pensiero spesso si perdono facendosi superare da persone meno colte ma più avvezze alla giungla della vita

                                                                                  1. Anonimo

                                                                                    In risposta a:   Roy Dolce

                                                                                    Non generalizzare!Dipende dalla Laurea *

                                                                                    1. Ciao supereroe!

                                                                                      In risposta a:   Roy Dolce

                                                                                      Sì vero...la prova vivente Raz Degan..che disse la vita non è quella sui libri ma quella che c'è là fuori!

                                                                                      1. Nina

                                                                                        In risposta a:   Ciao supereroe!

                                                                                        Eh certo, se l'ha detto Raz Degan allora è vero...scusa chi è Raz Degan? Ah si l'ex marito di Paola Barale

                                                                                        1. Ciao supereroe!

                                                                                          In risposta a:   Nina

                                                                                          Chi è Raz Degan?Ma uno che si fà i fatti suoi!:joy::joy::joy::joy::joy:
                                                                                          Siete roba da matti!Ciao Roby sei splendido!:kissing_heart:

                                                                                          1. Nina

                                                                                            In risposta a:   Ciao supereroe!

                                                                                            Scusami Ciao Supereroe sono una ignorante senza laurea e queste persone così importanti non le conosco, grazie di avermi illuminato :thumbsup:

                                                                                            1. Ciao supereroe!

                                                                                              In risposta a:   Nina

                                                                                              Nina io scherzo...
                                                                                              Sono un angioletta:innocent::joy:

                                                                                              1. Nina

                                                                                                In risposta a:   Ciao supereroe!

                                                                                                Tranquilla anche io scherzo :joy:non prendere mai troppo sul serio quello che scrivo, mi diverto a dire il contrario della verità...

                                                                                                Roy Dolce
                                                                                                1. In risposta a:   Ciao supereroe!

                                                                                                  Buongustaia :blush:

                                                                                                  1. fra

                                                                                                    Io in questi 10 anni di lavoro prevalente nella terra ho notato una cosa assai buffa: le persone ti identificano con il lavoro che fai, quindi ..contadina = sempliciotta, ignorantotta. Poi, quando per svariati motivi , vengo interpellata e notano che ho anch io un opinione che va oltre " mamma- pappa- cacca ", che mi sono laureata, che ancora studio ecc...e il mio lavoro è esclusivamente una scelta .. ci rimangono male, è come se si sentissero offesi....e non vengono più a comprare...Ma, non ho mai chiesto : " cosa , di preciso ti scoccia?" ( anche perché già lo so, forse.)

                                                                                                    Roy Dolce
                                                                                                    1. In risposta a:   fra

                                                                                                      Il pomodoro è rosso perchè si vergogna di non aver studiato :blush: Poi sono arrivati pomodori laureati e hanno cambiato colore

                                                                                                      1. fra

                                                                                                        In risposta a:   Roy Dolce

                                                                                                        In realtà il primo pomodoro, era giallo..infatti, da li' il suo nome : pomo d ' oro.Poi arrivarano i laureati, e fu tutto in casino:)

                                                                                                        Roy Dolce
                                                                                                        1. In risposta a:   fra

                                                                                                          Quante cose imparo su questo blog :blush:

                                                                                                          1. Principessa92

                                                                                                            Ehhhh Roy Roy,l'ingegnere laureato, l'avvocato laureato e fanno i gigolo', eh pure vero k siamo in Italia , quindi il lavoro non c'è .... a te DEVONO DARTI IL BACIO ACCADEMICO:kiss:.....rispetto agli altri k fanno il tuo stesso mestiere ....
                                                                                                            Comunque Roy gli occhiali sn stupendi ti fanno quel tocco in più sai da patanone;):kissing_heart:

                                                                                                            1. Gabry

                                                                                                              Ciao Roby..essere laureati e' sicuramente una bella cosa..anche se oggi giorno serve a poco..!!ma rimane una tua soddisfazione!!io non credo che un laureato in legge,economia,ingegneria ecc. possano fare meglio il tuo mestiere..non c'entra niente..anzi!!possono passare il test gli psicologi,sociologi,sessuologi....!che forse hanno piu' competenze per capire le persone..od in questo caso i clienti futuri!!per il resto conta la passione che ci metti in cio' che fai..!!poi uno puo' anche tenersi aggiornato..e farsi una certa cultura!senza laurea..per migliorarsi..!
                                                                                                              Io pero' non ti vedo come stura lavandino...ma piuttosto come imbianchino...!:blush::blush:

                                                                                                              Roy Dolce
                                                                                                              1. In risposta a:   Gabry

                                                                                                                :)

                                                                                                                1. Gabry

                                                                                                                  In risposta a:   Roy Dolce

                                                                                                                  Almeno ti ho fatto sorridere...l'ironia fa parte della vita..!!guai non ci fosse..!!:blush:

                                                                                                                  1. Anonimo

                                                                                                                    scusa Roy , ma vuoi mettere quando uno gode e dice solo AAAA... e quando c'è un laureato de mezzo che godendo dice AAAAA musa quel multi forme ingenio, dimmi che molto erro AAAAA ... eccc:joy::joy::joy:

                                                                                                                    Roy Dolce
                                                                                                                    1. In risposta a:   Anonimo

                                                                                                                      Si forse hai ragione :blush:

                                                                                                                      1. Viola

                                                                                                                        Vissi d'arte,vissi d'amore :):):)

                                                                                                                        Roy Dolce
                                                                                                                        1. In risposta a:   Viola

                                                                                                                          Quindi ora sei morta :)

                                                                                                                          1. Viola

                                                                                                                            In risposta a:   Roy Dolce

                                                                                                                            Morta no!Semmai attapirata:):):)
                                                                                                                            Vissi d'arte ,Vissi d'amore:blush:la la la la la la

                                                                                                                            Roy Dolce
                                                                                                                            1. In risposta a:   Viola

                                                                                                                              Non conosco questa tarantella folk

                                                                                                                              1. Viola

                                                                                                                                In risposta a:   Roy Dolce

                                                                                                                                Se fossi stato laureato invece...

                                                                                                                                Roy Dolce
                                                                                                                                1. In risposta a:   Viola

                                                                                                                                  Avrei fatto lo stura lavandini

                                                                                                                                  1. Anonimo

                                                                                                                                    In risposta a:   Roy Dolce

                                                                                                                                    lo fai già

                                                                                                                                    Roy Dolce
                                                                                                                                    1. In risposta a:   Anonimo

                                                                                                                                      :):):):) Vero :)

                                                                                                                                      Contattami ora
                                                                                                                                      Se ci stai pensando... hai già deciso
                                                                                                                                       
                                                                                                                                      Contattami ora
                                                                                                                                      Se ci stai pensando... hai già deciso
                                                                                                                                       
                                                                                                                                      ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
                                                                                                                                      roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

                                                                                                                                      Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.