Quando l'erezione è poesia

Un Gigolo a Viareggio

gigolo viareggioIn questi giorni di novembre dopo aver cercato su google un gigolo a Viareggio presi la decisione ufficiosa di chiamarti, la resi ufficiale provando a fissare un incontro. Un anno fa. Per me non esiste "ieri, dopo domani o domani", ma amo ricordare le ricorrenze. Il nostro primo incontro è la mia ricorrenza. Non penso proprio tu sia il mago del sesso, perchè non esistono maghi veri, c’è sempre il trucco dietro, ma mi avvalgo della facoltà di cambiare idea anche domani, perche' oltre a mio marito mi sono avvicinata solo a te.

Ma sono certa tu sia la giusta, o meglio , una giusta persona che una donna possa incontrare in quel momento in cui si sta delineando in lei una netta linea di demarcazione tra un "come ero prima" e "come sono ora". Quel momento è importante...molto importante, è chiudere un cerchio, è arrivare alla propria verità , è proseguire con consapevolezza nella strada scelta.. non importa quale.. ad ognuno la sua! E c’è sempre un azione che segna questo traguardo.

Ed è necessario che ci sia.. è come una firma su un contratto, un sigillo di garanzia sulla propria volontà. C'è chi butta via tutto il guardaroba per rifarlo di sana pianta, chi fa un tatuaggio, chi cambia colore ai capelli, chi inizia una dieta, chi cambia lavoro e città e chi chiama te. Io ho chiamato te. Dovevo essere certa che la mia scelta, di non volere accanto un uomo per un ora o due mesi fosse frutto veramente di una maturata consapevolezza, e non dettata dalla paura....dovevo essere certa che chi sarebbe entrato dalla mia porta non sarebbe mai più stato M..... mai più.

E tu riesci a fare questo, riesci ad essere all’altezza di questo momento. Te ne stai li, che non centri niente in quel posto, in quella strada che non conosce il tuo passo, su quella sedia che non conosce il tuo peso, eppure riesci a stare li.. in quel momento così importante...in modo giusto. Non esiste un altro modo. E' quello il modo, l’unico modo in Cui si può stare di fronte ad una Donna che sta arrivando in affanno e sudata al suo traguardo. E' il Primo incontro il vero incontro, quello dove ci si trova davanti alla corte di noi stessi. Colpevole o innocente? La corte è schierata, non ci sono più rinvii a giudizio, non saranno accettati patteggiamenti, arresti domiciliari o rinserimento nella società con lavori socialmente utili. O dentro o fuori. Fuori! Libera! Sono libera.

Libera dall’idea che un giorno rimpiangerò di non essermela spassata (cit. Le amiche), libera dal pensiero che sarei più felice o forse solo meno affaticata con un Lui vicino, libera dal pensiero che la mia idea di piacere fosse solo come quelle barchine di carta che scendono sul mio letto... fluttuanti, sospese, frutto di fantasia. Lo sapevo che quella barchina non è solo una delle mie solite idee! Sono stata brava a non tirare i remi in barca, ad arrivare in fondo al barattolo di nutella, a non scalciare e mettermi in fuga.

In fondo si sa, se davanti ad un cavallo indomato fai tre passi avanti lui scapperà, se provi a toccarlo troppo non si lascerà avvicinare più.. ma se resti fermo stai certo che quando sarà il momento lui si avvicinerà quel tanto che basta. Sei stato bravo tu a restare fermo, a non fare passi di troppo, a lasciarmi avvicinare quel poco che mi bastava. Siamo stati bravi.. Ho avuto un altra fortuna.. Beh, ciao! Buona vita e occhio al telefono!

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.