Quando l'erezione è poesia

Gigolo, cliente, invidia e aspetto economico

Gigolo, cliente, invidia e aspetto economico. La maggior parte delle donne comuni trovano deplorevole uscire e pagare un Gigolo o un accompagnatore per donne. Se la percentuale di donne che pagherebbero un gigolo è dell’1 per mille ecco che abbiamo 999 donne su 1000 che oltre a non farlo si permettono anche di ostacolare e criticare chi lo fa. E’ un meccanismo inconscio semplice e naturale, si tende sempre a criticare o a discriminare tutto quello che non si può avere. Questo accade quasi sempre soprattutto su quei prodotti che dividono la società in due, quelli che lo possono fare con quelli che viceversa non posso farlo.

Un esempio automobilistico può essere questo, ci sono persone che possiedono auto di lusso tipo una Ferrari, una Porsche, una Bentley, ecc, , probabilmente si presume che queste persone siano persone benestanti dato che queste macchine sono molto costose e solo una piccola percentuale possono permettersele. Ed ecco che proprio qui avviene la divisione sociale tra chi può avere questo oggetto lussuoso con chi non lo può avere.

Ovviamente per i secondi sfortunati che non possono permettersi questo lusso scatta una sorta di invidia del tipo, io non posso avere questa auto allora parlo male sia dell’auto che del proprietario. Ma se un giorno queste auto perdessero di valore, esempio, la Ferrari da 200 mila euro scendesse a 10 mila euro, ecco che tutto si ristabilisce e non ha più senso criticare quello che la possiede visto che è un bene che posso permettersi quasi tutti. A questo punto non ha più senso invidiare o criticare uno che ha la macchina dello stesso valore della tua 500 Fiat.

Questo ragionamento vale anche per la prostituzione, andare con una escort o con un gigolo vuol dire avere le qualità e la predisposizione per farlo, sia economica che culturale e di coraggio, cosa che non tutti hanno, per questo scatta una sorta di invidia e critica da parte di tutte quelle persone che non riescono o possono farlo. Siamo un popolo di invidiosi, cerchiamo sempre di demonizzare tutto quello che non possiamo avere. L’invidia non è altro che un ammissione di inferiorità.

E tu cosa ne pensi dell’invidia? Credi che la disuguaglianza tra ceti sociali posso creare critiche? La prostituzione è un lusso? Chi consideri più coglione tra un ricco che ostenta lusso o un barbone che dorme per terra? Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.