Un'immagine allo specchio - Recensioni

  1.   2852 Visite

Hai letto il mio libro? Scrivi la tua recensione attraverso l'apposito modulo Contatti. Grazie. Primo libro pubblicato dal ormai famoso escort italiano Roberto in arte Roy Dolce. E un libro autobiografico di racconti , basato sulle avventure realmente accadute nella vita quotidiana di un gigolo dal cuore d'oro....Per i lettori che seguono signor Dolce nelle varie trasmissioni televisive dove partecipa, o guardando il suo sito internet fatto con estrema precisione, sarà di notevole sorpresa leggere le storie spesso toccanti, al limite di sopportazione umana anche per un apparente freddo professionista.

Lo stile dell' autore e abbastanza semplice per un comune lettore. Sembra quasi di assistere ad una confessione senza mezzi termini di un amico, scandita da poesie delicate , romantiche ... A volte anche tristi nella loro sostanza, ma sempre belle:


"...le tue labbra si muovono decise,
Sorvolano oceani, paure,dubbi,
Si liberano nell'aria, rimangono sospese
Leggere come una foglia che sa dove poggiare

Mi avvolgono
Mi inghiottono
Mi soffocano
Disegnano il mio profilo
Circondano il mio piacere
Percorrono il mio desiderio.
Vento estivo il tuo respiro preludio di temporale
Che all'improvviso esplode vivo
Per poi morire tra le tue labbra....."
 

Qualche settimana fa ho iniziato questo libro e l'ho letto tutto in una notte. L'ho ripreso qualche giorno fa, volevo rileggerlo una seconda volta. In alcuni casi infatti ritengo utile una seconda lettura, aiuta ad approfondire meglio alcuni passaggi e ad assimilare i concetti di base. La narrazione si sviluppa in brevi racconti separati da poesie, è una sorta di diario di viaggio. Un viaggio interminabile lungo le autostrade italiane, dove ogni tappa è rappresentata da un nuovo incontro, una nuova avventura. Sì, perchè questa è la testimonianza della vita vera di un gigolo, un accompagnatore per donne, vista e raccontata in prima persona dal protagonista. Devo dire che sono rimasta molto colpita. Lo stile di scrittura è semplice e diretto, ma quello che mi ha sorpresa sono i contenuti.
 
Storie che mi hanno catapultata in una realtá ai limiti dell'assurdo per me, che sono sempre vissuta in un mondo di perbenismo in cui di sesso si parla comunque poco o niente. Un gigolo...per me è sempre stata quasi una figura mitologica, fino a poco tempo fa non credevo esistesse sul serio. Il protagonista è proprio un gigolo invece. Cosa lo spinge? Dice che ama il suo lavoro. Che è una vocazione, una missione. Che è felice quando nel farlo si sente utile, quando asciuga una lacrima, o accende un sorriso. E le sue clienti? Mi sono sempre figurata donne bellissime, ricche, raffinate, eleganti, annoiate, capricciose...invece c'è di tutto. Disabili che nonostante tutto non vogliono negarsi l'emozione e il piacere di un rapporto sessuale, donne che vogliono liberarsi dal fardello di una verginitá scomoda, donne che vogliono far ingelosire un marito fedifrago, chi cerca una notte di sesso sfrenato, chi vuole solo un finto compagno da mostrare ai parenti...ce n'è veramente per tutti i gusti.
 
Ma secondo me c'è una cosa che accomuna tutti, clienti e gigolo, ed è quel senso profondo di solitudine che traspare dai pensieri e dalle riflessioni del protagonista e sopratutto dalle sue poesie. Lo senti leggendo, lo senti che ti penetra e ti possiede, ti si annida nel cuore e lì rimane. Chi è Roy? Chi è Roberto? L'uno è lo specchio dell'altro, la sua immagine riflessa. Sono le due facce di una stessa medaglia. Leggendo pensavo che spesso (accade anche a me) viviamo di opposti e facciamo fatica ad accettare la contraddizione di poter essere una cosa e il suo esatto contrario. Roberto dice di essere timido, soffre di solitudine, cerca l'amore in ogni donna che incontra. Roy è la sua maschera, non riesce a impegnarsi in un legame stabile; i suoi incontri durano lo spazio di qualche ora, sono illusioni che svaniscono al sorgere del sole. Anche il denaro che riceve dalle clienti ha lo scopo preciso di mantenere una distanza, creare un confine netto e preciso che è proibito oltrepassare. Nemmeno l'attrazione per una donna conosciuta per caso, un incontro privato che non ha nulla a che vedere col lavoro, può spingerlo nella direzione opposta. Lui è così, c'è chi tenta di redimerlo, chi di salvarlo, e chi lo accetta così com'è lasciandolo libero di vivere la vita che si è scelto, e forse tutto sommato è la cosa migliore. Questo libro mi ha commossa, sorpresa, mi ha incuriosita, mi ha fatto riflettere. Mi sono sentita attratta da alcuni aspetti come l'imprevisto e il senso di avventura. Insomma consiglio di leggerlo, a me è piaciuto.
Emanuela

---------

Poesie che fanno sognare il futuro più bello, come le ninfe che vogliono portarci via dal prossimo racconto che arriva... Ancora più struggente .... Che fa capire la piccolezza del genere umano. Le paure , perversioni, disprezzo , soldi, vita facile... Dove in mezzo ruota il personaggio del autore che più volte e richiamato ad improvvisare nelle situazioni assurde ma reali. Si descrive con tutti i suoi pregi e difetti aumentando la voglia di una lettrice donna con aspetti crocerossini a correre nel suo aiuto. Lui è protagonista , ma nello stesso tempo e un eroe di altri tempi, un principe a bordo di sua macchina di lusso da salvare . Nonostante sia lui a mercificare se stesso, grazie alla sua sensibilità e grande intelligenza riesce a far sembrare tutto più umano e amorevole . Forse perché lo vorrebe davvero o forse perché è bravo a farlo credere.

Abituati a pensare ad un gigolo quasi come un privilegiato perché nella mente italiana si pensa subito ad un uomo bello , affascinante che si sposta da un letto accogliente all 'altro , lettore viene messo sotto la doccia fredda della realtà italiana dove purtroppo le cose non luccicano più ....Autore che parte nei suoi viaggi ogni volta sperando di trovare l'amore che lo salvi dall'esuberanza di Roy...Per poi tornare Roberto stanco e deluso con voglia di dimenticare tutto al più presto ma che inevitabilmente non riesce perché Roy e' più forte e prevale sempre.In finale ci offre finalmente la possibilità di sognare un amore sincero... Oppure no.....
Da leggere perché è una storia reale, quello che non si dice ma si fa a porte chiuse...

A volte semiaperte che nascondono perversioni più basse.Poi perché il autore e un essere goffo in continua corsa a scambiarsi l identità per corrispondere alle richieste delle donne che corteggia e ama per poche ore. Lui è un amante, un amico un attore, un dottore... ultimo sogno prima di morire.A volte poi diventa dolce e simpatico Roberto , ma ci piace anche tanto come affascinante e bellissimo Roy capace di sedurre ogni donna sulla quale si posano suoi occhi color cobalto.
Consigliato come un antidolorifico per la solitudine.... Perché appunto parla di questo senza inibizioni faccendoci capire quanto fa parte della nostra vita quotidiana su tutti i livelli... Ed è per questo che Roy viene chiamato... Ma quando magia svanisce lo aspetta Roberto deluso un altra
volta. Soldi alla fine per lui sono un mezzo ma non la cosa più importante. Essere ammirati ed unici, essere leoni in mezzo delle pecore ma consapevoli che in fondo gigolo non può mai essere un vincente per sempre. Cosa farà Roberto? Scriverà magari un altro libro? Personalmente me lo auguro. Vorrei il lieto fine della sua favola ....

---------

Un immagine allo specchioCaro Roberto o Roy …come preferisci;
ho finito di leggere il tuo libro da pochi giorni, prima di scriverti le mie impressioni ti racconto come sono arrivato a richiederlo. Di solito ascolto una trasmissione radiofonica (su Modena radio city) in cui si parla di libri…quel giorno si parlava del tuo, ho acceso la radio a presentazione iniziata o meglio quasi finita, delle poche parole ascoltate qualcuna mi aveva colpito, incuriosito; premetto che da anni per passione studio psicologia applicata alle prestazioni dell’ individuo, sindrome dell’irrealizzazione, dinamiche autolimitanti ecc.ecc..

Ho dato seguito al mio interesse cercando informazioni su internet, mi mancava il titolo del libro, mi ricordavo solo il tuo nome ……dopo poco sono arrivato al tuo sito internet, sono rimasto colpito da quello che ho trovato….. la prima cosa che ho pensato è stata: dietro all’immagine di questo Roy c'è  la mano di professionisti nel campo dell’immagine e del marketing, in più ho ascoltato alcune tue interviste che ho trovato. Ero pronto a leggere il tuo libro, avevo un idea di quel che avrei trovato tra le parole e le pagine del libro di un uomo che vive in un modo diverso dal mio, ma sicuramente in un modo curioso. L’aspetto che più mi ha colpito di te, da quello che leggo è la capacita di rendere tutto normale, come ti sottolinea il tuo avvocato, gestisci con una apparente normalità situazioni che vissute in terza persona sembrano davvero difficili, d’altronde un professionista eccellente nel suo campo è pagato per farlo in ogni campo.

Apprezzo molto e condivido quando sostieni con le parole del libro la scomparsa delle buone maniere, le donne sempre meno sono corteggiate ed apprezzate da cavalieri, ma aggredite da scaricatori di porto con aditi eleganti o quasi; sempre maggiore è la solitudine e la tristezza  a prendere vita nell’animo delle persone. Di te ammiro la caparbietà, la capacità di essere riuscito ad interpretare la tua vita, a dargli il tuo colore e le tue sfumature, difficile si…. ma ci sei riuscito, diamo anche un pò di merito ai tuoi genitori (dalle mie parti si dice complimenti alla mamma…) il tuo aspetto fisico è notevole. Le storie che racconti di per se sono tutte particolari e degne di nota, per un aspetto o un altro, certo che quando ti sei trovato i carabinieri a Padova… o quando il bambino spiava dalla porta…ecc.ecc. chissà quante ne avresti da raccontare ancora.

Stavo quasi per dimenticarmene, curioso ed insolito e del tutto originale, il tuo primo approccio al sesso da ragazzino, analizzato a posteriori quell’evento poteva far presagire la tua capacita di attrarre le donne. Io vivo a Reggio Emilia, se per caso passi di qua per lavoro o per diletto e desideri prendere un caffè o un aperitivo, sarei ben lieto di far la tua conoscenza (sottolineo che sono etero e mi piacciono solo le donne). Leggendo il tuo libro mi hai fatto pensare che potresti aggiungere una freccia al tuo arco: potresti fare dei corsi formativi agli uomini in merito ai comportamenti da tenere con una donna (galanteria, ecc.ecc.)
Grazie per la piacevole lettura, auguri per un buon 2012
Saluti D. T.

--------

Libro RoyHo letto il tuo libro e sono rimasta stupita, ti avevo chiesto di portarmene una copia perchè volevo capire cosa ci potesse essere di così interessante nel descrivere la tua vita ma ti faccio i miei complimenti perchè sei stato capace di racchiudere in pochi racconti un'umanità intera di insicurezze, amori malati, egoismi e paure.....mi fermo qui per non nutrire eccessivamente il tuo ego, ci penserà la tua prossima cliente a farti fare indigestione dicendoti quanto tu sia bello, affascinante etc etc etc. 

L'ultima volta che ci siamo visti mi hai detto che tu non hai pensieri e leggendo ho pensato "Mi ha detto una bugia, qui di pensieri ce ne sono eccome" poi ho riflettuto ed ho capito che le tue parole erano vere perchè io ho incontrato e conosciuto Roy e forse lui vive realmente in un mondo dove la cravatta si intona sempre con la pochette, dove le donne sospirano ammirate al suo passaggio e dove tutto è sempre perfetto ed elegante ma quando Roy saluta noi donne "prevedibili e coglione", sale in macchina, accende lo stereo e torna ad essere Roberto i pensieri affiorano.

Non ho idea di chi sia Roberto ma l'uomo che compare tra le righe del libro è sicuramente diverso da Roy ma è un uomo che ha bisogno di Roy perchè Roy è colui che attira l'attenzione, che può permettersi tutto
perchè vive al di sopra delle regole. Roberto ha bisogno degli applausi destinati a Roy, ha bisogno delle vittorie di Roy, ha bisogno degli sguardi di approvazione quando Roy compie azioni da buon samaritano spingendo una donna su una carrozzina. La domanda che mi faccio è perchè Roberto ha bisogno di tutto questo, perchè si stupisce che una donna possa innamorarsi di lui e non di Roy, perchè dice di non essere portato per l'amore quando poi scrive che ad ogni nuovo incontro spera di trovare l'amore, perchè vive di sesso quando afferma che il sesso confonde tutto e perchè la normalità, che per lui è forse sinonimo di banalità ma che così non è, gli fa tanta paura da doversi aggrappare ad un personaggio che vive colmando i vuoti di altre persone?

Forse perchè anche Roberto, come tanti uomini e donne normali, deve ancora far pace con un passato che non gli ha dato ciò che si aspettava, con una famiglia (mamma esclusa) fatta di silenzi ed indifferenza, con se stesso per aver fatto scelte sbagliate o forse perchè sta ancora cercando il suo posto nel mondo, quel qualcosa che lo renda felice ed appagato? La differenza è che Roberto ha avuto la furbizia di rendere il percorso, che gli auguro lo porti un giorno a trovare quel qualcosa, un pò meno noioso di quello di altri.

Volevo scrivere due parole ma ho scritto un poema, ti chiedo scusa se la mia mail può sembrare invadente ma ho solo scritto quello che i tuoi racconti e le tue poesie (molto belle davvero) mi hanno suggerito, prendilo come uno di quei compiti che dava la prof. di italiano a scuola "Leggete un libro e commentatelo" io ho fatto i compiti, se ho capito qualcosa del libro che ho letto avrò un bel 10 altrimenti sul desktop c'è un cestino che ha fame di cartaccia.
Baci A.  

--------

Mi chiamo Anna e vivo a Milano. Ti contatto perché ho appena finito di leggere il tuo libro e siccome scrivo anch'io, (anche se sono ancora alla ricerca di un editore per il mio primo romanzo), volevo farti sapere cosa ne penso, spero ti faccia piacere. L'ho trovato molto onesto e sincero, molto ben scritto. (...) Non voglio essere troppo dura ma nei tuoi occhi c'è qualcosa di più, sei alla ricerca di una sfida, di una donna che sia fatta di tutti i pezzi che rubi ad ognuna delle tue clienti... tu sei un ladro che continua a cercare qualcosa di prezioso in mezzo a tutte le cose banali che ognuno di noi compra e di cui si circonda, qualcosa di nascosto e irraggiungibile, qualcosa che forse non esiste, ma fino a quando Roy continuerà a essere innamorato solo di se stesso, Roberto non potrà trovare ciò che cerca... quell'amore a cui dici di essere agnostico e che invece ricerchi con ostinazione!

Questa è l'impressione che ho ricevuto dal tuo libro. Accetta un consiglio, se vuoi, molla il resto e mettiti a scrivere, in te io vedo l'anima di uno scrittore, ribelle, introverso, intelligente, onesto... (...) Un bacio affettuoso al "ragazzino" timido dagli occhi blu che alberga dentro di te e che sognava un giorno di poter trovare la sua strada, sono certa che un giorno sentirò parlare di lui e del suo talento.
Auguri Anna

----------

storie di un gigolòHo letto con interesse e una certa curiosità il tuo libro condividendo molte delle cose che hai scritto. Sono certa che la volontà di trovare la bellezza anche nelle piccole cose sia per te un punto di partenza e mai un punto di arrivo, perchè far sorridere una donna può essere anche un gesto semplice, ma ci vuole coraggio per poterle dare fiducia, chiarezza, sensualità, complicità, e una dose di grande ironia che non dovrebbe mancare mai.... Sono felice di aver letto qualcosa di così marcatamente lontano da me, se non vicino solo nelle mie più fervide fantasie, dandomi lo spunto per qualcosa di carino da scrivere e forse chissà un giorno magari non solo per sognare...

Rossana

--------

Buonasera,

Ho acquistato e letto il libro e ne ho regalato un paio di copie. Mi è piaciuto molto, racconta storie vere che rispecchiano la nostra società, pervasa da difficoltà di relazioni e solitudine. Mi sono piaciute in particolare alcune storie raccontate con semplicità, ma estrema verità, ho apprezzato soprattutto il modo, la delicatezza se non addirittura tenerezza rispetto alla gestione di alcune situazioni delicate. Personalmente ritengo che il libro si legge molto bene, e scorre piacevolmente. L'autore a mio avviso dovrebbe continuare a scrivere, quello che racconta dimostra, ma a mio avviso anche una grande profondità e sensibilità.

M. P. R.

---------

Caro Roy, ho finito di leggere il tuo libro. Purtroppo.... perché avrei voluto leggere ancora ed ancora. Stile fluido confidenziale quasi come tu fosse seduto insieme ad un amico a raccontargli storie di vita. E' molto preciso mai una parola fuori posto e gli eventuali rapporti fisici descritti con finezza. Io non credevo che il tuo lavoro trattasse anche casi più delicati, però credo che tu sia l'unico forse a poter rivestire certe cariche. Sei un artista che mette il cuore l'anima ed il cervello. La tua intelligenza la si percepisce da come affronti le situazioni più delicate, come rispondi come reagisci. Ti fai volere bene, senza dubbio. E chi ti conosce e può viverti va oltre l'aspetto esteriore, l'eleganza, il rapporto fisico. Tu insegni a vivere, infatti mi hai salvato da una situazione che poteva togliermi la dignità. Chi ti può conoscere deve imparare ad apprezzare le tue parole non il vestito o cosa c'è sotto. Tu hai salvato molte donne, sei un principe. La cosa fondamentale è comunque mantenere sempre un certo distacco, il rispetto comunque so che ci avremo sempre nel cuore noi verso te e tu verso noi.

Giada

---------

Leggendo questo libro scritto con un linguaggio semplice e scorrevole si è subito sorpresi dalla estrema sincerità dell’autore nel confessare apertamente ogni aspetto del proprio carattere con un narcisismo misto a candore, con impietoso occhio critico verso le sue clienti ma anche verso se stesso. Ci si stupisce di come argomenti scaUn immagine allo specchiobrosi siano riferiti con garbo e leggerezza, senza volgarità alcuna. Ciò nonostante gli episodi narrati possono urtare la sensibilità del lettore, non tanto per il contenuto erotico quanto per le tragedie umane di alcuni dei personaggi. Ma al tempo stesso la curiosità del lettore viene stimolata, si vuole sapere di più della vita di Roy.

Ci si chiede come mai abbia scelto ad un prezzo altissimo di vivere secondo il proprio ritmo e non seguendo i diktat di una società che si sta evolvendo (o involvendo) così rapidamente che è sempre più difficile tracciare una netta linea di demarcazione fra il bene e il male. Un bellissimo ragazzo prigioniero della propria avvenenza che ha investito energie e sudore alla ricerca della perfezione fisica. Le esperienze umane che fa sono spesso toccanti e lo cambiano profondamente. Roy è figlio dei nostri tempi e come lui ci sono migliaia di bei ragazzi che coltivano in modo maniacale il proprio fisico ma la sua storia è diversa perché lui ha scelto di sfruttare la sua immagine anche economicamente e ha scelto di fare l’accompagnatore professionista per donne, mettendoci cuore e cervello.

Con un forte desiderio di emergere, tipico di chi è intelligente ma nasce in un ambiente modesto, con l’insofferenza e lo sprezzo di chi si sente destinato a una vita diversa, fin da giovanissimo Roy decide, dopo una grande delusione, di amare se stesso fortemente, come ogni persona dovrebbe amarsi, se non fosse condizionata. Ha cura del proprio corpo come se fosse un tempio sacro, nel quale ha nascosto molto bene e in modo inaccessibile la propria anima. Sembrerebbe a tratti cinico ma possiamo intuire dalle sue considerazioni e dal modo in cui racconta le sue esperienze che l’anima c’è, ed è grande, luminosa, seppur blindata fra pareti di piombo. Un libro interessante e diverso.

S.

--------

Ho finito di leggere il libro di Roy ieri sera.
Scrittura scorrevole, belle le sue poesie, a volte cinico e spietato, molto spesso ironico e umano.
Devo dire che le sue storie stupiscono, sorprendono, non sono banali e sicuramente non corrispondono all’idea che mi ero fatto, oppure che la gente comune si può fare del mestiere di gigolò.
Si scoprono leggendo le pagine dei suoi racconti, emozioni inaspettate, vere, una vita sconosciuta che parallela vive della sua identità. Il sesso che molti potrebbero pensare esserne il protagonista principale è invece spesso solo una piacevole comparsa.
Roy con garbo e sincerità ha descritto un mondo che tutti pensano di immaginare ma che nessuno conosce veramente.

L.

--------

Ho letto il libro di Roy... ammetto che inizialmente ero un po' scettica, le sue poesie mi piacevano, ma senza grandi entusiasmi, ho acquistato il libro più per curiosità e per la simpatia che ho sempre nutrito per Roy, che nella speranza di leggere un bel romanzo... ebbene... mi sono dovuta ricredere, sono sinceramente entusiasta, la sua capacità descrittiva è degna di un grande scrittore professionista, il libro non annoia mai... è sempre colmo di grandi spunti di riflessione, perspicaci battute, sottili allusioni, provocanti situazioni e non è mai volgare, nemmeno nelle descrizioni più spinte, che ammetto hanno solleticato i miei ormoni...
Offre davvero uno spaccato di vita reale, visto attraverso gli occhi spietatamente azzurri di Roy...
Spero sinceramente che Roy, decida di scrivere ancora...

DM

Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.