Si è ciò che si pubblica

Il mio Universo

Questa è stata scritta qualche settimana fa...non volevo pubblicarla ma poi ho pensato che tenerla nascosta fosse un peccato. Se produco qualcosa che mi viene da dentro sento l'esigenza di condividerlo, che poi piaccia o no. Non è dedicata o ispirata propriamente a un uomo in carne e ossa ma a una fantasia. Buona Giornata by Manu.

 

Cullata dal silenzio
Respiro
Il nulla intorno a me
L'universo dentro di me.
Respiro
Sento l'aria che mi riempie i polmoni
Entra ed esce
Leggera e pura
Respiro
In un ritmo lento e costante, ipnotico
Il ritmo della vita

Respiro
Brividi lungo la schiena
Sotto la pelle
Dentro le ossa
Respiro
Sento il mio cuore che batte
Il suo calore sotto la pelle
Il nulla fuori di me
L'universo dentro di me
Respiro

Vedo stelle
pianeti
galassie
C'è anche il buco nero
che porta il tuo nome

Gli ho dato il tuo nome
e l'ho guardato crescere
Respirando
Ora lo osservo pulsare
Si contrae e si espande
Al ritmo costante
del mio respiro

Ogni cosa è attratta dal tuo magnetismo
Corpi celesti ti abbracciano
sospirando felici
Si abbandonano e muoiono
nell'estasi dell'ultimo
respiro

Tu li divori soddisfatto
infine con un rutto
ti allontani distratto
Vi osservo rapita
da desiderio e paura
La mia anima è divisa
Respiro

Esistevo prima di te
Il mio universo era giá nato
Poi ti visto
Eri un astro splendente
Morbido e caldo
Profumavi di promesse
Profumavi di speranze

Il mio cuore pauroso
Mi ha consigliato prudenza
Ho dovuto combattere il mio desiderio
Sfuggendoti

Aggrappandomi al nulla
ho inventato scuse
raccontato menzogne
Attratta e spaventata
dal mistero di un'emozione

Ora che hai devastato
il mio universo
niente sará piú come prima
Rimpianto e nostalgia
riempiono infiniti spazi vuoti

Il freddo cosmico mi avvolge
Mi punge la pelle
Mi punge le ossa
Sogno il calore del tuo corpo
Il profumo del tuo respiro
I tuoi movimenti lenti e profondi
Dentro di me
Fuori di me

Ma ormai sei lontano
Col tuo codazzo
di stelle coraggiose
e pianeti danzanti
Così diversi da me...

Non sapevo cosa tu fossi
Non sapevo come trattarti
Sei troppo per me

Bloccata dalla paura dell'ignoto
Dalla paura di perdere me stessa
Nell'intensitá bruciante
Di un amplesso
Che vibra
Si espande
Si contrae
Col ritmo dell'universo

Mi sono sentita sbagliata
e incompleta
Un frammento cosmico alla deriva
Confusa e fragile
Nuda e indifesa

Non ci devo pensare
Chiudo gli occhi e respiro
Cacciando il tuo ricordo
Ai margini del mio universo.

E tu cosa ne pensi di questo post?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.