Si è ciò che si pubblica
  • Creato il .

Si può essere gelose di un gigolò?

Qui mi piacerebbe sentire anche della nuova commentatrice, Francesca. Se ci sei e passi di qui, nessuno credo sia più qualificata di te per dare un'opinione. Si è gelose di un gigolò o di qualcosa che ci manca? La gelosia nasce dalla mancanza di fiducia in se stessi, e dall'insicurezza. Perciò quando usciamo con un uomo che ci piace, sapendo che è un gigolò, e ci passiamo una bellissima serata, poi tornando a casa ci scontriamo con la realtà. A quel punto subentra un po' di tristezza e sconforto, perché la breve esperienza è finita e sappiamo che per ripeterla dovremo ripagare altri soldi.

Sempre che lui ci voglia ancora come cliente perché nonostante tutte le gentilezze di rito, noi non sappiamo con certezza se davvero è stato bene e gli siamo piaciute abbastanza da volerci rivedere. Quindi brancoliamo nel dubbio dell'incertezza. Potremmo uscire con altri gigolò che non ci conoscono e non hanno ancora una loro idea su di noi, perché non ci hanno mai viste. Però vi garantisco che è un terno al lotto: non è che uno vale l'altro. Ci sono gli aspetti fisici ma più che altro caratteriali, e tutta una serie di componenti che entrano in ballo... Non si possono avere le stesse sensazioni e le stesse reazioni a livello sessuale/emotivo con qualunque uomo. È una questione di testa. Forse possiamo governare molte cose del nostro cervello ma credo questo appartenga alla parte rettiliana istintiva più antica, non so da cosa dipenda (dal nostro vissuto?) e non la controllo. Sarò anormale, ma per me è così. 

Detto ciò, dopo qualche tempo la donna va sul blog del gigolò e si confronta con altre clienti, vede come scherzano e fanno le sciocchine col gigolò. Ci giocano e a lei questa cosa da fastidio. Perché? È gelosa? Le commentatrice la mettono in ridicolo dicendole che sì, è invidiosa, è una brutta persona. In realtà la donna in questione si sente a disagio, si sente all'improvviso profondamente insicura e invasa da un fastidioso senso di inferiorità che la rende furiosa. Perché? Perché lei non riesce a relazionarsi in un gruppo così. Perché non è fatta per condividere le attenzioni. Vuole il suo spazio e le sue attenzioni.

Che poi le altre abbiano le loro ok, ma lontano dal suo sguardo. Mi chiedo se sia sbagliato. Perché una donna deve sentirsi obbligata a stare lì? Perché deve condividere delle cose con un uomo e poi deve essere obbligata a vedere che lui le condivide allegramente con altre? Ok fallo, lo so che lo fai. Ma io non voglio assistere. È gelosia? È come lo struzzo che mette la testa sotto la sabbia? No. Lo struzzo non vuole sapere. Io lo so, ma non voglio vedere. Perché devo sentirmi obbligata a farlo? Anche perché a quel punto le bombe di insicurezza diventano gigantesche. Non si è mai sicure su un gigolò. L'insicurezza è su quello che rappresenta ciò che ti da quando esce con te: la conferma sulla tua identità di donna. 

Troppe aspettative...La mia psicologa mi aveva detto: è solo sesso (sorridendo e scuotendo la testa). Poi aveva aggiunto: se vuole affrontare il tema per affrontare una relazione di solo sesso nel modo giusto lo facciamo in due incontri... Ho lasciato stare. Com'è possibile? Cosa vuol dire? La passione e l'amore sono cose diverse? Si può avere sesso senza amore, ma senza passione e desiderio si può? E di cosa sei gelosa dopo, pur non amando? Di quello che hai avuto e non tornerà? Non sei sicura di quello che hai avuto e che avresti potuto avere o anche dare? Perché alla fine, mica solo si prende. Che gusto ci sarebbe? Sono temi che mi lasciano ancora molto confusa.

Forse i gigolò dovrebbero trovare il modo per insegnare alle donne a godersi l'uscita di solo sesso col bel gigolò (che amore non è) come dice la cara Francesca e io sono totalmente d'accordo su quello che dice) e soprattutto dovrebbero essere di supporto nell'aiutare a gestire gli strascichi. Cosa che non avviene mai perché le donne sono abbandonate a se stesse senza potersi confrontare col gigolò, perché poi hanno paura che si in cazzi e le rifiuti. Così l'unica piattaforma di confronto rimane un blog che fa soffrire questo benedetto confronto... Sarà gelosia o cosa sarà?

E tu cosa ne pensi di questo post?

Se ci stai pensando... hai già deciso.

Non ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.
Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito.