Si è ciò che si pubblica

Gigolo: l'evoluzione del sesso

Una volta c'erano gli amanti. Ora, in questo mondo frenetico e dove c'è internet, ci sono i gigolò. Una volta c'era Casanova, che si infilava furtivo nei letti di ogni dama sposata o no. E le dame lo accoglievano volentieri nei loro letti, gioiose persino lo invitavano nei loro letti. Dev'essere stato un ragazzo affascinante e pieno di qualità più o meno nascoste. Era l'incubo di ogni marito. 

Ora ci sono i gigolo. Anch'essi invitati nei letti delle donne, disposte persino a pagarli per qualche ora di beatitudine tra le lenzuola. Ma non c'è solo il sesso in un rapporto di sesso. Quello che intendo dire e che nessuno capisce, è che il sesso non è un mero atto meccanico ma ha tutta una sua componente psicologica che in genere ha una base comune per tutti formata da istinti, attrazione, ormoni alla riscossa...ma poi c'è una parte che cambia ed è diversa in ciascuno di noi.

È quella che ci portiamo dentro, che significato diamo all'atto sessuale, come viviamo la nostra sessualità, a cosa la colleghiamo e a cosa non la colleghiamo, che emozioni ci suscita. Non tutti abbiamo le stesse fantasie sessuali anche se ne esistono di ricorrenti e io penso che le nostre fantasie sessuali, le cose e le situazioni che ci eccitano dicano molto su noi stessi. E anche le caratteristiche che in una persona ci attraggono, ci risvegliano il trambusto ormonale ormai assopito...

Parlando in questi giorni di ditalini, devo confessare che io me li faccio regolarmente ogni sabato o domenica mattina. Magari mi sveglio e mi dedico un'oretta a me stessa, Al mio piacere autoerogeno e alle mie fantasie. Quando ho il letto libero dalla presenza coniugale, ovviamente. Magari la sera prima mi ero programmata una mattinata sveglia presto, lavori casalinghi ecc...insomma, una mattinata produttiva. Invece sto a letto fino a quest'ora aggrappata alle mie fantasie.

Perché sono la mia ancora di salvezza in questo mondo freddo e non riesco a staccarsi da esse, ad uscire dalle coperte calde e iniziare la giornata. Tanto fino a quando gli altri, cane compreso, dormono come ghiri e regna il silenzio, ho tempo per me e per coccolarmi un po' se no esploso. Che ne ho tanto bisogno. È la mia unica valvola di sfogo in tal sensi .So che è poco, ma dobbiamo apprezzare ciò che abbiamo e poco è meglio che niente. 

So che ci sono altre donne come me solo che non lo confessano per pudore, reticenza, perché lo considerano di cattivo gusto o ritengono siano segreti della sfera intima che è sbagliato e di cattivo gusto condividere, esternare. A ognuno le sue convinzioni. Detto questo, mi alzo finalmente e vado a farmi un caffè che ne ho veramente bisogno. 

Buon sabato. Manu

E tu cosa ne pensi di questo post?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.