Si è ciò che si pubblica

Vampiri energetici

I vampiri energetici sono tra noi. Non sono strani mostri con le zanne e le ali da pipistrello. Sono persino apparentemente normali, persone comuni. Spesso sono persone a te vicine, per cui nutri affetto. Parenti, consanguinei, colleghi, amici. Non succhiano sangue, succhiano energia. Si nutrono dell'energia delle loro vittime. Le prosciugano letteralmente. Loro ne escono rinvigoriti, tu spossato, distrutto, arranchi, ti trascini e ti chiedi perché. La loro presenza fa questo effetto. Provare per credere.

Che succede a una figlia allevata da un genitore vampiro? È destinata a soccombere, a impazzire, drogarsi, ammalarsi o semplicemente a vivere sotto il suo giogo ed essere infelice per sempre? Non si sa. La cosa rimane in famiglia. Si sa forse...ma non se ne parla. Oppure se ne sparla non in presenza del vampiro. 

A volte questi vampiri sono inconsapevoli di esserlo. Credono di essere nel giusto di fare bene. La soluzione che si potrebbe tentare è di aprire loro gli occhi, di farli diventare consapevoli. Ma con cautela. Ci vuole tatto diplomazia e sangue freddo. Forse un certo distacco emotivo. Ma se il vampiro è una persona molto vicina a cui vuoi bene, che fai? Rompere i ponti. Allontanarsi per sempre. Ma se è una madre vecchia e stanca, con un bagaglio di disgrazie e sofferenze sulle spalle che fai? L'abbandono al suo destino? E la tua coscienza a che vita ti condannerebbe? Saresti perseguitato dai sensi di colpa. 

Difficile. Si parla tanto dei narcisiati in psicologia. Sono di moda. Ma i vampiri, nascosti nell'ombra, letali come non mai...non se li fila nessuno. Qualcuno ne ha conosciuto uno? Il destino di una figlia di un vampiro è diventare un vampiro a sua volta? Subire l'influsso per una vita intera porta a una mutazione in tal senso? Sto diventando un vampiro anch'io? Lo sono già diventata? Lo diventerò? Ho paura...

I danni me li porto già dentro. È una vita che combatto per non farmi succhiare via l'anima. Ho elaborato tutta una serie di difese...poi sono cresciuta, le cose sono cambiate. Ora non funzionano più tanto. Elaborare nuove difese diventa sempre più complicato, dovendo occuparsi di un vampiro. Specialmente una mamma vampiro a cui vuoi bene, per cui provi compassione, a cui in fondo vuoi bene. La mamma è sempre la mamma. Non lo fa apposta, lei ti vuole bene. È questo il dramma. 

Manu

 

E tu cosa ne pensi di questo post?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.