Gigolo per signore

  1.   1573 Visite

Il termine gigolò è di origine francese e deriva il suo significato etimologico dalla parola “ballerino”. I gigolo, in origine, erano effettivamente dei ballerini disposti a far danzare le signore non accompagnate nelle balere, a volte poteva capitare che, alla fine delle danze e della serata, qualche donna si facesse accompagnare nella propria stanza. Già dall’etimologia del termine si evince il senso di questo mestiere che è diventato oggi una vera e propria professione.

gigolo per signoreIl termine ballerino, infatti, rimanda alla sensualità, alla gestualità delicata del ballo, al carattere romantico e dolce che la parola gigolò evoca, non a caso il francese è considerata la lingua più dolce e suggestiva per antonomasia. I gigolo infatti non vendono soltanto le proprie prestazioni sessuali, ma anche e soprattutto la propria compagnia, la propria capacità di sorprendere, ammaliare, conquistare e affascinare. I gigolo per donne contemporanei, oltre al loro corpo vendono pertanto il loro tempo. Si tratta di un tempo di elevata qualità. Il senso ultimo della loro professione è rendere felici, nel breve periodo trascorso insieme, le donne che li contattano.

Il servizio offerto intende soddisfare dei bisogni “sociali” espressi dalla donna, adempiere all’aspettativa di genitori, parenti, amici, relazioni quotidiane significative che imbrigliano la figura femminile nel suo destino “scritto” di fidanzata-moglie-madre. Si ribadisce così il tradizionale stereotipo per il quale una donna deve cercare felicità e conferme negli occhi, nello sguardo e nel desiderio maschile. Pur di ricevere tali attenzioni, quando si sente trascurata è disposta a pagare, oltre che tradire.

Che cos'è e che cosa fa un accompagnatore o gigolo per signore

Un gigolo per signore non è solo un uomo che si vende al piacere femminile ma le insegna come fare del buon sesso, è suo maestro, guru, confidente. E’ in una posizione ambivalente: da un lato alla pari della donna, e suo amico complice, confidente (se non suo oggetto) dall’altro lato si pone ad un livello superiore, dato dal potere dato dalla sua conoscenza del piacere femminili, un potente faro che continua ad orientare i discorsi, privati e pubblici, maschili e femminili, in tema di sessualità.

L’ambivalenza è una costante peculiare della figura del gigolo, che possiamo rintracciare anche per quanto riguarda altre due tipologie di servizi offerti: perdere la verginità e prime esperienze. I nuovi gigolo infatti si fanno portatori di conoscenze ed esperienze che fanno di loro dei provetti insegnanti: aiutano le donne, non più giovanissime, a perdere la loro “sacra” ma imbarazzante verginità, assicurando sensibilità, dolcezza, attenzioni. Si propongono come “uomo dei sogni”, capaci grazie al loro carattere sensibile e alla maturata esperienza di accompagnare le clienti nella scoperta della sensualità, contribuendo così alla “rinascita e fioritura” delle loro pratiche sessuali.

Ed è forse anche proprio questa ambivalenza, cioè la posizione paritaria e di potere al contempo, e la curiosità che questo mestiere provoca nel pubblico, che spinge i media a trattare la prostituzione maschile con occhio diverso rispetto a quella femminile, e gli stessi gigolò come Roy a parlarne pubblicamente, in Tv o sui giornali, considerandolo, e di fatto lo è un guadagno in immagine e professionalità.

Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.