Quando l'erezione è poesia

Gigolo Vietato

Oggi faccio un video, Gigolo Vietato, per parlare di Facebook, questo enorme social network che ormai ci ha cambiato la vita, ovviamente non a tutti ma al 70% in crescita della popolazione mondiale purtroppo si. Puntualmente Facebook mi cancella qualche pagina Fan, senza tante spiegazioni ormai, come a dire, qui comandiamo noi e facciamo quello che vogliamo, punto. Io mi rassegno e vado avanti aprendone un’altra che dopo un anno circa verrà di nuovo eliminata e così via. Probabilmente le mie pagine pubblicizzano la prostituzione e Facebook non l’accetta. Ci sta, posso anche essere d’accordo con loro.

Questa volta però mi hanno cancellato anche la pagina amici che ho da quasi 10 anni dove c’è praticamente la mia vita, la mia storia, i miei video, foto, le mie cazzate, ecc. Fortunatamente dopo svariati appelli e ricorsi mostrando documenti, C,F, ecc, me l’hanno finalmente riaperta. Ma non si può vivere così, con la paura che Facebook o altri social tipo Twitter, youtube, ecc, da un giorno all’altro ci elimini la pagina per ragioni spesso poco chiare e senza avere la possibilità di capire o dialogare con loro sui veri motivi.

Il mio suggerimento a Mark Zuckerberg, l’inventore di Facebook è quello di far pagare l’iscrizione al profilo, anche una piccola somma annuale tanto per tutelare l’iscritto e monitorarlo attraverso i suoi dati anagrafici affinchè non posti cose vietate o notizie false allo scopo di offendere o fare molte visualizzazioni prendendo in giro tutti. Oppure evitare che una sola persona abbia 5 profili falsi semplicemente cambiando nome. Purtroppo su Facebook credo che il 60% dei profili siano doppioni o falsi.

Propongo 30 euro l’anno come si fa anche con i siti internet pagando il dominio, non è una grande spesa, quasi tutti potrebbero sostenerla e Zuckerberg incasserebbe un sacco di soldi monitorando tutto e buttando fuori solo quelli che veramente creano danno alla società. Così facendo si avrebbe la responsabilità su quello che si posta e nello stesso tempo se qualcuno fa una cosa illecita è perseguibile per legge attraverso i suoi veri dati anagrafici, non come adesso che ci si nasconde dietro l’anonimato per insultare o istigare all’odio o alla violenza senza un filtro o una certificazione. Credo sia una buona idea e soprattutto facile da attuare. Spero che Mark Zuckerberg mi dia la percentuale per l’idea il giorno che questo avverrà.

E tu che rapporto hai con Facebook? Cosa non ti piace di questo social? La mia idea ti piace? Tu compreresti un profilo senza il rischio che te lo elimini? Ti hanno mai chiuso un account? Un Gigolo può pubblicizzarsi in un social? Scrivilo qui sotto. Grazie Roy

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.