Quando l'erezione è poesia

Gigolo Monza

Causa inutilizzo, vendesi Reggia in buono stato a Monza. Ho deciso di mettere in vendita la Reggia di Monza di mia proprietà lasciata in eredità a mio nonno Nicola Dolce “primo Gigolo d’Italia” della Regina Margherita di Savoia, moglie del Re Umberto I dell'Ordine della Corona d'Italia.

Cenni storici da wikipedia.
La Reggia di Monza famosa villa appartenuta a Re Umberto Rainerio Carlo Emanuele Giovanni Maria Ferdinando Eugenio di Savoia figlio di Vittorio Emanuele II, primo re d'Italia. Re Umberto era sposato con la Regina Margherita famosa donna fedifraga la quale si innamorò perdutamente di Nicola Dolce figlio del più famoso e stimato Antonio Dolce noto cicisbeo dell’ottocento e bisnonno dell’attuale Roy Dolce Gigolo il quale porta avanti l’antico e nobile mestiere di famiglia.

Conosciutesi durante una festa da ballo nel Castello di Schönbrunn, la regina Margherita di Savoia non potè resistere agli armoniosi ancheggiamenti da esperto ballerino e allo sguardo magnetico di Nicola Dolce. I suoi occhi azzurri e penetranti la fissavano con insistenza e la Regina imbarazzata e intimidita dopo un pò dovette desistere a quello sguardo ipnotizzante e a tutta quella voracità passionale che emanava il suddètto Nicola Dolce.

Nicola Dolce “ Gigolo Monza ” nell’alta nobiltà era conosciuto come cicisbeo o cavalier servente, un gentiluomo accompagnatore per donne sposate che con il benestare dei mariti consenzienti accompagnava ricche ereditiere, principesse, regnanti e nobildonne di qualsiasi casata in occasioni mondane, feste, ricevimenti e teatri. Inoltre assisteva nelle incombenze personali come la toletta, la corrispondenza, compere, visite, letture, giochi ecc.

Nicola Dolce e la Regina Margherita di Savoia ebbero una lunga, travagliata e segreta storia d’amore fatta di liti e passione, di sesso e gelosia. La Regina innamorata follemente di Nicola decise di non dividerlo più con nessun’altra donna. Si narra infatti che la Regina Margherita gelosa di Nicola e di tutte le sue amanti nobildonne che lo mantenevano, lo rinchiuse per 3 settimane legato con una catena al collo nelle prigioni private site negli scantinati della Reggia di Monza a pane e acqua.

La regina Margherita di Savoia amò talmente tanto Nicola Dolce “mio nonno” che in punto di morte lo citò nel testamento lasciandogli in eredità la Reggia di Monza, il roseto e la cappella reale costruita appositamente per i loro incontri d’amore.

Per chi fosse interessato ad acquistare la Reggia di Monza con roseto e cappella reale, telefonare ore pasti al 3382214559 o mandare un E-mail a. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Grazie Roy

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.