Quando l'erezione è poesia

Gigolo per donne e coppie Roy, consulente mental coach

Gigolò per donne e coppie, consulente, mental coach, attore, poeta, autore, opinionista tv

 DIVERGENTI

“Sono un gigolò, il mio mestiere è collezionare attimi”

Qualche anno fa ho letto il suo primo libro “Un’immagine allo specchio. Storie di un gigolo”. Il libro mi è piaciuto molto perché, come spesso accade quando ci prendiamo la briga di approfondire un argomento divergente, ha gettato una luce totalmente diversa su questo mestiere, mostrando alcuni aspetti e punti di vista a cui non avevo mai pensato prima. Insomma, Roy ha distrutto molti stereotipi e aperto i miei orizzonti. Esattamente ciò che fa un divergente.

Roberto Dolce, conosciuto come Roy, non si è mai nascosto, non si è mai vergognato, non si è mai giustificato. Ha trasformato una cosa che ama nel suo lavoro, “come un ragazzo che inizia a strimpellare uno strumento e poi capisce che vuole fare di questa passione la sua professione”. E quando ami una cosa, quando credi in ciò che fai, semplicemente sei felice di condividerla con gli altri.

“Ho sempre fatto tutto alla luce del sole”.

E proprio perché ci ha sempre “messo la faccia”, è stato spesso ospite in trasmissioni televisive, anche sulle reti nazionali, ed è stato intervistato da grosse testate giornalistiche come “Vanity Fair”, “Libero”, “l’Espresso”, “La Repubblica”. Roy è di fatto il gigolò italiano più conosciuto ma, ciò nonostante, si è dimostrato subito gentile e disponibile per la nostra community, accettando di buon grado di fare una chiacchierata con la sottoscritta dimostrando, non solo la sua umiltà, ma anche l’importanza che attribuisce nel raccontare “il suo mondo” a chiunque dimostri un interesse sincero.

Roy ha delle convinzioni sul suo lavoro che ha maturato nel tempo attraverso l’esperienza. “A volte si tende ad etichettare questa professione come una forma di prostituzione. Io invece la definisco un lavoro socialmente utile”. “Molti pensano che devi essere solo “prestante” ed amare il sesso per fare questo lavoro, ma non è assolutamente così”. Roy mi spiega che per le donne funziona in modo diverso rispetto agli uomini. Mentre questi ultimi pagano per ricevere piacere, le donne ingaggiano uno gigolò per diversi motivi: perché si sentono trascurate dal marito o dal compagno, per fare ingelosire un ex fidanzato, per avere un uomo accanto ad un evento, per fare sesso senza preoccupazioni, per perdere la verginità, per superare un problema legato alla loro sfera sessuale.

“Mi chiamano se hanno un problema da risolvere o un bisogno da soddisfare. Non chiami il medico se stai bene e il principio è lo stesso.”

“Sensibilità e tatto sono indispensabili e fondamentali, non è un lavoro per tutti”

Questi pensieri sono espressi molto bene nel suo primo libro in cui racconta la sua storia, quella di un ragazzino timido che, crescendo, scopre altri aspetti di se stesso, che capisce di amare l’essere al centro dell’attenzione, a cui piace sperimentare, che non vuole percorrere una strada che non sente sua. Racconta di come ha iniziato questo lavoro, delle prime esperienze, di alcuni incontri con le sue clienti. Il tutto con un tono romantico e poetico ma anche vero, schietto e sincero proprio come è lui.

“Chi ama una sola donna è un egoista”.

Il secondo libro, “Amore in contanti”, nasce invece in collaborazione con lo psicologo Alessandro Pedrazzi. Un libro unico nel suo genere perché, per la prima volta, a parlare di prostituzione etero maschile, non è soltanto Roy, ma anche le donne che escono con lui. E come ci racconta Marco Casonato nella prefazione di questo libro, “le clienti che si raccontano sono lavoratrici, madri di famiglia, insospettabili protagoniste forti e fragili del nostro stesso tessuto sociale”. “Pagine di vita che dipingono, finalmente con onesto realismo, il volto dei protagonisti di un mondo più esteso e ricco di affetto di quanto, vecchi e sorpassati pregiudizi, hanno da sempre lasciato intendere”. Un libro in cui si capisce che spesso le cose non sono come sembrano e che, grattando un poco la superficie dell’apparenza, ci conferma come, dietro ai comportamenti delle persone, ci siano delle motivazioni che stravolgono la nostra visione iniziale, ricordandoci che non dovremmo mai giudicare le scelte altrui.

Con tutta la sua esperienza e popolarità, Roy, gigolò eterosessuale per donne e coppie, non poteva non mettere a disposizione il suo sapere e la sua conoscenza. Spesso veniva contattato da giovani uomini che volevano fare il suo mestiere per avere idee e consigli. E’ stato così che gli è venuto in mente di aprire il primo sito internet gestito da chi fa veramente questo lavoro,”Gigolo.cloud”, in cui gli gigolò si possono iscrivere ottenendo visibilità e collaborazione. Inoltre sulle pagine social, porta avanti il suo ruolo di consulente e coach dando a chiunque lo segua, consigli, suggerimenti, idee, approfondimenti. Collabora ed intervista altri gigolò, racconta le loro storie, confrontandosi su alcuni temi collegati a questo mestiere. E nonostante i suoi mille impegni, non vuole rinunciare a svolgere il lavoro sul “campo”. Ciò che più ama.

Un uomo che non solo si fa portavoce di questo mestiere e della sua importanza sociale, che non solo contribuisce ad abbattere muri, stereotipi e luoghi comuni, ma che aiuta tutte le donne e le coppie che si rivolgono ad un professionista per bisogno, per soddisfare una fantasia o per mettere un pò di sale nella loro vita sessuale, a non sentirsi sbagliati o in colpa. Roy e i suoi ragazzi ci ricordano cos’è la libertà di fare delle scelte mature e consapevoli e che ad esse non dovrebbero mai fare seguito scuse o giustificazione, né tanto meno senso di colpa o vergogna. Perché avere esigenze diverse dalla maggioranza o fare scelte diverse dalla comune morale, non è sbagliato, è semplicemente divergente!

Da: https://www.instagram.com/p/COinB7xI1n6/?utm_source=ig_web_copy_link

@roy_roberto_dolce

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?

Se ci stai pensando... hai già deciso.

Non ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.
Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito.