portale gigolo cloud

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Gigolo Firenze

gigolo firenzeCiao Roy, penso che questa mail la vedrai stasera, o domani. Volevo vestirmi e andare in palestra. Per ammazzare il tempo nell'attesa mi sono messa a curiosare ancora sul tuo sito, non volevo continuare a pulire casa...Sto guardando e riguardando tutti i tuoi video. Quelli delle interviste alle tue clienti, quelli dei tuoi incontri da gigolo ecc..

Mio Dio...Il primo pensiero ascoltando le interviste è che invidio queste donne. Avevano problemi molto simili ai miei, hanno avuto il coraggio di chiamarti, Si chiamare un gigolo Firenze, molte ti vedono giá da qualche anno. E io? Quanti tempo ho giá perso? Perchè, perchè cerco ancora di farmi del male e resistere? Perchè non sono decisa come loro e insisto nel negarmi qualcosa che mi farebbe bene e mi renderebbe felice?

Mi odio per questo, tu non puoi immaginare quanto. Vorrei pregare Dio di aiutarmi, ma non lo prego più da troppo tempo ormai. Tu sei una tentazione vivente. Sei il barattolo della marmellata che mia nonna metteva sullo scaffale piú alto perchè non lo toccassi. Ero una bambina e potevo solo guardarlo. Vorrei avere la forza di prendere in mano il telefono e fissare questo benedetto appuntamento con te.

Vorrei farlo dall'oggi al domani e non torturarmi nell'attesa e nell'incertezza.

Ho sempre paura di non essere pronta, di non essere abbastanza. Ho paura di essere rifiutata perchè non sono come loro, forse non sono all'altezza di avere un rapporto con un uomo vero. Vorrei essere come quella donna che si è presentata all'appuntamento senza mutandine e dice di aver vissuto forse la più bella notte di sesso della sua vita. Io non ho notti, ho solo giorni.

Non so cosa sia una bella notte di sesso. Le notti sono un lusso che difficilmente mi posso permettere. Io non ho la sicurezza e la fiducia in me stessa sufficienti per propormi in quel modo, eppure vorrei. Darei dieci anni della mia vita per poterlo fare, per poter essere così senza il terrore di essere rifiutata o ridicolizzata. Invidio chi ci riesce, quelle sicure, perchè poi ottengono sempre tutto quello che vogliono. Io non ottengo mai niente.

Forse è vero che non merito niente. Ho visto anche il racconto della signora con la maschera. E invidio da morire anche lei. Mi si aggroviglia lo stomaco. Non dovrei scrivere queste cose. Di certo non mi fanno onore. Sono una persona orribile.

Non sono bella come loro, non sono provocante, affascinante, interessante. Non sono un cazzo di niente e non sono nemmeno una donna. Sono solo l'essere piú infimo dell'universo che sogna di sentirsi donna per un giorno, e che piange pensando che gli anni migliori della sua vita se ne sono andati e adesso è vecchia e indesiderabile. Se non ho mai avuto niente prima, figuriamoci adesso...Mio marito ieri sera ha preteso l'assolvimento dei miei diritti coniugali. A un certo punto scappare non serve piú. Non avevo scampo. Mi sono messa a pecorina perchè di solito così resiste meno e ce la sbrighiamo prima.

Beh, non riusciva a trovare dove infilarmelo ma insisteva tutto nervoso e spingendo mi ha fatto anche un po' male. Poi mi ha chiesto se lo aveva infilato nel buco giusto (nemmeno se ne è accorto, cazzo!) tra l'altro non ho mai provato il sesso anale. Mi piacerebbe ma con lui l'ho sempre evitato perchè è giá abbastanza patetico così, che Dio me ne scampi. Adesso spero che mi lasci in pace per almeno una settimana altrimenti dovrò inventarmi qualcosa per glissare.

So che non è giusto scrivere queste cose di lui e che non dovrei, in fondo per tutto il resto è un brav'uomo. Ma a letto non vale e non è mai valso una cicca. Forse è colpa mia. Forse anch'io non valgo niente. Come faccio a saperlo? Sai quanti orgasmi ho avuto con lui in vent'anni? Due. Li ho contati. Due. E in circostanze probabilmente miracolose.

Non è vero che il sesso x una donna non è importante. Ho perso tutta la stima che potevo avere di me. Questa mattina...Ero riuscita ad alzare le mie difese mentali e a non darci troppa importanza. Ero riuscita a risollevarmi il morale in chat con i miei colleghi.

Tra una cazzata e l'altra. E poi l'equilibrio si rompe e i miei sforzi di guardare la vita in modo positivo e con ottimismo vanno a farsi benedire. Riprendo coscienza della mia situazione e di colpo una giornata serena si trasforma in una giornata di merda. Sono anni che vado avanti così Roy. Non mesi. Anni. Mi merito qualcosa anch'io o no? Devo continuare ad autoinfliggermi una qualche punizione...perchè? Ma posso osare? A volte dico a me stessa "ma certo. Tu vai bene così, non hai niente che non va. Sei come gli altri, hai gli stessi diritti" In altri momenti vengo presa dall'incertezza e dallo sconforto e faccio i confronti con le altre.

Confronti dai quali esco immancabilmente sconfitta. In quei momenti vorrei morire. Così non soffrirei piú. Come adesso. Avrei potuto cercarmi l'amante? Mi ci manca solo quello per completare il quadro in bellezza. La sai una cosa buffa? Qualcuno si è anche proposto, ma dovresti vedere che soggetti...non sono ancora alla canna del gas, grazie. E comunque piuttosto che finire dalla padella alla brace mi attacco sì alla canna del gas.

Ti lascio Roby. Scusa lo sfogo. Grazie perchè hai sempre una pazienza infinita. Se io fossi nei tuoi panni mi sarei giá mandata affanculo.

Buona serata

M. Firenze

P.s. Scusa il linguaggio da scaricatore di porto ma in questo frangente non riesco a farne a meno.

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.