portale gigolo cloud

Quando l'erezione è poesia

Il Blog di Roy

Ironico - Filosofico - Poetico - Cinetico - Fotografico

Accompagnatore a Firenze

Accompagnatore Firenze

ScEscort Firenzeusa il disturbo ma desidero scriverti quanto segue. L'orologio appeso alla parete segna le undici e trenta di mattina. Sono seduta nella mia cucina, circondata da oggetti familiari, eppure mi sento sperduta come se stessi attraversando una landa deserta. Stringo tra le mani gelate una tazza di the, lo sorseggio cercando di mettere ordine nei miei pensieri e di capire fino a dove mi strazia la lama del dolore ed in quale punto esatto del mio animo affonda il morso della rabbia.

L'uomo che ho sposato nel 2005 da quando è nato nostro figlio nel 2008 mi trascura, è indifferente nei miei confronti ma non per chiedermi un aiuto economico per la sua azienda! Insomma il mio rapporto con il papà di mio figlio si è trasformato in una relazione monotona, priva di colori come un panno sbiadito. Poso la tazza di the ormai vuota e cerco di ragionare con calma.

Possibile che il papà di mio figlio sia diventato così gelido verso di me? Non gli importa che io soffra? Che cosa devo fare? Che cosa resta di tutto questo? Mio figlio. Quale scelta è migliore per lui? Vivere nell'ambiguità o soffrire per una lacerazione? Tutto è rimediabile, salvo la ferita che ho nel cuore che resterà aperta a lungo, ma un giorno il tempo la rimarginerà lasciando solo una grossa cicatrice a ricordo di una battaglia persa e vinta.

Stordita, mi alzo e comincio a rassettare la cucina. Spolvero e pulisco mentre i miei pensieri corrono da te: evidentemente è stato il mio inconscio a prendere le redini. Ha fatto i conti ed ha stabilito che il sentirsi vivi è irrinunciabile, che l'aumento delle mie uscite economiche non m'impedirà di uscire con te. La crisi tocca tutti ed anch"io nel mio piccolo ho fatto una specie di spending review: ho annullato degli appuntamenti con te. Crisi vuol dire anche occasione, opportunità per cui sono felice di aver avuto dei momenti di crisi e di continuare ad averne, non li accosto a sentimenti negativi, alla tristezza, alla depressione, li considero invece dei processi di rinnovamento interiore importantissimi.

Il mio inizio 2013 controvento, confuso ed anche combattuto ha fatto prevalere la razionalità nei tuoi confronti (non è stato facile non incontrarti dall'11 febbraio dello scorso anno) ma ti rivelo di aver capito che per essere vitali non bisogna essere schiavi della razionalità bensì vivere ogni attimo intensamente, lasciandosi guidare dall"istinto. Anche tu nel tuo terzo aforisma mistico (che hai pubblicato il cinque gennaio (c.a.)nel tuo blog) hai affermato che c'è chi cade nella contraddizione e si rialza più intelligente di prima: VERISSIMO!!! Lo tsunami delle emozioni, per ritrovare l'equilibrio, ha sempre bisogno di uscire allo scoperto.

Voglio ricordarti che ti devo molto. Uscendo con te  mi sono curata di più e sono davvero diventata più bella forse perché vedere l'ammirazione negli occhi di un uomo mi rende più sicura, forse perché ho iniziato a mettere attenzione nel vestire. Insomma non sono uno schianto, ma più carina certo.

Sento ancora il calore della delle tue carezze sulla mia pelle...sento ancora il sale delle mie lacrime nelle mie sconfitte e nei miei dolori... sento ancora il freddo della vita che fugge via tra queste mani incapaci di trattenerla e nel tempo di un battito, a cui tu hai dato origine, il mio cuore è rinato alla vitalità  che tu mi hai trasmesso... Ti vorrò bene fino al mio ultimo respiro perché vivi in me!!! Ho troppa voglia di vita per lasciar spazio al dolore... ... perciò anche se sul mio cuore scende una lacrima io continuerò a sorridere perché spero che prima o poi quella lacrima lasci il posto alla gioia!!!

Un immenso grazie di cuore ANCHE per avermi capita in un mondo dove tutti sono pronti a giudicare. Pur avendo più impegni economici dall'ultima volta che ci siamo incontrati non
ho abbandonato il desiderio di fissare un altro appuntamento con te: DETESTO L'IDEA DI NON SENTIRMI VIVA (anche se poi svanisci). In fondo mai dire mai, no?
Nulla al mondo è normale. Tutto ciò che esiste è un frammento del grande enigma.

D.

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.