Quando l'erezione è poesia

Gigolo Cagliari

Roy, il gigolò delle donne sarde: "Le mie storie di sesso nell'isola: io sono il diavolo che tenta le ragazze"

Gigolo Sardo

Il gigolò e le donne cagliaritane. All'interno del mercato del sesso, la figura del gigolò è quella che solitamente trova meno spazio nei dibattiti e tra l'opinione pubblica, forse perchè apparentemente nascosta e meno in vista rispetto ad altri ruoli. Roy, uno dei gigolò più famosi d'Italia, racconta la sua professione e le sue esperienze con donne sarde e lo fa senza porsi scrupoli, svelando particolari curiosi del suo modo di lavorare. "Abito nelle Marche e faccio il gigolò professionista da più di 10 anni. La parola professionista la leggerai spesso in rete negli annunci di gigolò e accompagnatori.

Nel mio caso mi piace sottolinearla perché io vivo solo di questo, cioè tutto il mio sostentamento proviene unicamente da questo lavoro. Ai tempi dei miei esordi ho provato a continuare a portare avanti la mia attività di rappresentante, ma mi sono reso conto dopo poco tempo che era impossibile fare due lavori in modo serio. Fare il gigolò richiede un grosso impegno, soprattutto sul fronte psicologico. Non bisogna confondere la prostituzione femminile con quella maschile, sono due mondi profondamente diversi e le necessità delle donne che chiamano un escort non hanno nulla a che vedere con quelle del mondo maschile.

L'uomo chiama una prostituta per fare sesso, per soddisfare una pulsione fisica. Le donne invece chiamano un gigolò per molte altre ragioni che ruotano intorno al tema del sesso, che però non è mai il motivo principale che le spinge a cercare compagnia maschile a pagamento".
Roy racconta di non essersi mai mai vergognato del mestiere che fa. "Mi rendo conto che molti non daranno giudizi benevoli sulla mia scelta di vita, anche se in generale, soprattutto agli occhi degli uomini, uno che si fa pagare per fare sesso è considerato in gamba. Ricavare denaro da ciò per cui molti uomini pagano da quando esiste il mondo viene visto con occhio benevolo dal mondo maschile.

C'è però da dire che l'Italia è un paese abbastanza bigotto e conservatore e la donna, relegata dalla società nel ruolo di madre e moglie, è considerata quasi una madonna inviolabile. Io sono il diavolo che tenta le donne, sono la loro possibilità di riscatto, sono l'isola felice sulla quale si possono rifugiare per qualche ora e questo a molti da fastidio. Sono un fattore imprevisto e fastidioso e così spesso vengo attaccato e criticato ferocemente. Credo che chiunque perda un po' di tempo a visitare il mio sito www.roygigolo.com si renderà conto che è abbastanza superficiale considerarmi solo un gigolò".

Roy offre alla sua clientela una grande varietà di servizi, trovando il modo di rendere la sua professione anche "socialmente utile", per così dire. Roy ha ricevuto spesso telefonate da parte di donne sarde, disposte a pagare un volo aereo pur di raggiungerlo e pagare per alcuni servizi. "Circa un anno fa ricevo la telefonata di una donna che mi dice di abitare in Sardegna. Ha 42 anni e da otto non ha più avuto rapporti sessuali. Un matrimonio finito male è una ferita dolorosa nella sua vita e per proteggere il suo cuore da nuove delusioni ha da anni deciso di chiudere qualsiasi rapporto con l'altro sesso. E' purtroppo una storia abbastanza comune, succede a molte donne che si separano, manca la fiducia e il coraggio per riprovarci.

Questa donna mi racconta di non sapere più cosa sia il sesso, non ne ha neppure un particolare ricordo, capisce che manca qualcosa nella sua vita e ha voglia di provare a cambiare. Vuole vedere se con me se sarà ancora in grado di fare l'amore, se il suo corpo ancora reagisce agli stimoli sessuali. Quando mi chiama è abbastanza scettica e sfiduciata ma decisa a fare questa prova. La richiesta è chiara e inequivocabile, un incontro di solo sesso. Aveva pianificato tutto in maniera scientifica: sarebbe arrivata a Fiumicino dalla Sardegna con un volo che atterrava alla sera, aveva prenotato una stanza in un albergo adiacente all'aeroporto, io dovevo arrivare dopo di lei, entrare nella stanza e fare sesso con lei. Di solito non sono molto propenso ad incontrare donne che mi chiedono sesso in maniera troppo esplicita, non mi piacciono gli approcci aggressivi e chiari. In questo caso però è stato diverso, sentivo l'estremo bisogno di questa donna di ritrovare la propria femminilità.

Era troppo giovane per chiudersi in una solitudine senza uomini, mi sono reso conto che potevo darle una mano ed è proprio quando sento questo forte bisogno di aiuto che trovo la massima realizzazione nel mio lavoro. L'incontro è andato come la mia cliente aveva pianificato, lei aveva solo bisogno di riprovarci, non aveva nessun tipo di problema a letto, quando è finito tutto, senza chiedermelo in maniera diretta, mi ha fatto capire che voleva io me ne andassi. Mi aveva usato per il suo scopo ed era soddisfatta. Spero oggi questa donna si sia rifatta una vita con un altro uomo e possa ripensare a quella nostra serata con un sorriso.

Roy racconta che è proprio dalla sua esperienza con questa donna che è nata l'idea del servizio "gigolò speed", sesso mordi e fuggi. "Quella notte, mentre tornavo a casa in macchina nella mia testa formulavo già ciò che poi avrei scritto sul mio sito. E così è stato per ogni servizio, le prime esperienze, il finto fidanzato, il sexual trainer o sex coach, il women's life coach. Molte donne con le loro storie hanno ispirato i miei servizi. Non sono uno psicologo nè un sessuologo, non posso vantare studi in questo campo, ma credo che il mio bagaglio di esperienza umana e le tante vite su cui mi sono affacciato furtivamente hanno sviluppato in me una particolare sensibilità che può concretamente aiutare queste donne. Credo di essere l'unico in Italia che ha scelto di fare l'accompagnatore in questo modo, sto pensando da tempo di trovare un neologismo per dare un altro nome alla mia attività. Non mi ci trovo nel cliché del gigolò".

Roy si sofferma anche su un tema da sempre molto caldo che riguarda la prostituzione in genere, le tasse. "Per quel che riguarda le tasse mi piacerebbe contribuire ma lo Stato non riconosce il mio lavoro degno di essere tassato. E' un problema annoso quello della tassazione delle prostitute e degli escort per il quale non si è ancora trovata una soluzione. Il mio mestiere è tassato in alcuni Paesi europei, da noi invece non ci sono regole in merito".

Roy ricorda bene tante storie vissute in Sardegna o che hanno comunque a che fare con la nostra terra. "Qualche tempo fa a Roma ho incontrato una dolcissima ragazza sarda che era vergine. Proveniva da una famiglia molto conservatrice ed era arrivata a 32 anni senza mai nemmeno baciare un uomo. Era infatti il bacio la sua più grande curiosità. Ho un bel ricordo di questa ragazza, intelligente e sensibile. Non so come arrivino a me, ma quando trovano il mio sito si sentono al sicuro e hanno il coraggio di cambiare qualcosa nelle loro vite. Ogni volta che succede è una bella soddisfazione. Mi sento utile.

Anche all'interno del mio libro "Un'immagine allo specchio "Storie di un gigolò" c'è una storia ambientata in Sardegna. Anni fa mi chiamò un marito che voleva fare un regalo alla propria donna. La vedeva spenta e demotivata, voleva di nuovo farla sentire bella e desiderabile e così mi ingaggiò per fingermi un amico di vecchia data. Andai a trovare a casa questa coppia diverse volte, dovevo fingere interesse e attrazione per la donna. Non abbiamo mai fatto sesso, ma a lei faceva bene il mio corteggiamento, credo il marito sia riuscito nel suo scopo. Spesso mi sono recato in Sardegna per lavoro, è una bella isola con gente vera e passionale". Roy crede che il pianeta femminile stia cambiando ed evolvendo, e che le donne non siano più vittime mute del sistema.

"Si stanno ribellando a quelli che sono vecchi stereotipi superati. Io sono il mezzo per raggiungere la loro libertà, le faccio rinascere, sono la mano tesa che le aiuta ad uscire da vite anguste e tristi nelle quale ancora oggi nel terzo millennio vengono relegate". I racconti di Roy svelano intrecci di storie di vita e di situazioni che spesso non traspaiono nella vita di tutti i giorni delle persone. Desideri tenuti nascosti o traumi di lunga data che portano le persone a cercare rifugio e speranza in un perfetto sconosciuto, nella speranza di tornare a sorridere alla vita.

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

E tu cosa ne pensi di questo articolo?
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
Contattami ora
Se ci stai pensando... hai già deciso
 
ATTENZIONE - Se non ricevi una risposta entro 12 ore probabilmente hai scritto la tua email in modo errato, ricontattami subito. Grazie Roy
roy contactNon ricevo, ma con preavviso possiamo incontrarci al tuo domicilio o presso il tuo hotel con la massima riservatezza.

Chiamami, ti darò tutte le informazioni e valuteremo insieme le tue fantasie e desideri.